Ago 9, 2012
76 Views
0 0

Sosteniamo il governo. Diamo l’EPO ai ministri tecnici

Written by

By Cybergeppetto

La brutta storia di Alex Schwazer, dal punto di vista del cittadino e al di fuori di ogni considerazione sportiva, presenta una piccola opportunità per risolvere meglio la crisi finanziaria.

Pare del tutto evidente che i ministri tecnici siano stanchi, non c’è bisogno di ragionamenti sofisticati per sapere che il PIL è crollato e lo spread non cala. Dobbiamo sostenere i tecnici in affanno, hanno troppi grattacapi e non riescono a tenere dietro a tutto.

Alex, involontariamente, ci dà un suggerimento: visto che non stiamo parlando di atleti, perchè non dare piccole, ma significative, dosi di EPO ai ministri in difficoltà?

Innanzitutto lui, il premier Monti, recupererebbe smalto nelle interviste e la smetterebbe di dire corbellerie, visto che ogni volta che parla finisce per farsi sbertucciare da tutti, in Italia, in Europa e anche a Wall Street.

Quello più deperito mi sembra il ministro degli Esteri, già provato dall’avere un nome così lungo, Giulio Terzi di Sant’Agata, che a malapena riesce a infilare una serie di banalità sulla vicenda dei Marò, tipo “l’India non collabora” o “Abbiamo in corso una forte azione diplomatica e tutti i nostri partner ci danno ragione…”. Non credo che basterebbe del pepe alla fine del tubo digerente, un po’ di EPO ridarebbe tono e determinazione a un diplomatico che deve battere i pugni sul tavolo.

Anche il suo collega della Difesa, già ammiraglio di lungo corso, abituato alle traversate in sommergibile, sembra triste e sull’orlo del calo di pressione: un po’ di EPO lo convincerebbe a mettere in piedi una sortita per riprenderci i Marò, tanto per farla finita con una commedia che dura da sei mesi

Mentre lo spread continua a ballare, Vittorio Grilli, che vuol dare a intendere d’essere il ministro dell’Economia, continua a chiedere più tasse e a non voler vendere un po’ di gioielli di famiglia, che non usa, ma che gli dobbiamo mantenere noi: una dose, in questo caso massiccia, di EPO è l’unica panacea per sconfiggere lo spread.

Vogliamo parlare del Ministro Passera, colui che avrebbe dovuto occuparsi dello sviluppo economico, quello che dovrebbe fondare un suo partito? Con quell’espressione così imbarazzata dopo ogni tonfo in borsa, mi dite quando riuscirà a stimolare l’economia? Stendiamo un velo pietoso sulla notizia che dovrebbe fondare un partito chiamato “Forza Passera!”, ci vogliono delle risorse fisiche per fare certe cose…

Una bella dose di EPO gli farebbe trovare idee per fare impresa e, forse, gli ricrescerebbero anche i capelli…

Che dire del ministro Clini, quello che si è fatto scucire 336 milioni da Vendola per l’affare ILVA di Taranto, un po’ di EPO gli darebbe forza e vigore per mettere in fila il governatore con l’orecchino, l’imprenditore, i sindacalisti e i centri sociali per prenderli, come meritano, a calci nel culo. Non è cosa che fai sei hai l’emicrania.

Potremmo continuare a lungo, ma preferisco concludere con la necessità di dare un aiuto al Ministro Fornero, quella che ha fatto la riforma delle pensioni al volo, ma è scivolata sulla buccia di banana dei cosiddetti “esodati”, quelli ai quali nessuno ha il coraggio di dire che devono tornare a lavorare. Un bel po’ di EPO la rimetterebbe in sesto, potrebbe accorgersi dei casini che ha combinato ed evitare, come fa in questi giorni, di rilasciare dichiarazioni allarmistiche sul futuro dell’Industria, non c’è bisogno delle sue esternazioni per capire che le cose vanno male, forse le tasse del governo Monti hanno avuto un ruolo in questo…

Cybergeppetto

p.s. “Caro, hai sentito le dichiarazioni del Ministro Fornero, ha cambiato idea e dice che stiamo uscendo dalla crisi!”. “Mah…! – risponde dubbioso il consorte – Da quando Schwazer ha vuotato il sacco e il frigo, se ne sentono di tutti i colori da parte dei ministri tecnici. Vuoi vedere che il governo è passato dalla mariagiovanna all’EPO?”.

L’immagine è tratta da albanesi.it

Article Tags:
· · · · · · · · · · · · · · ·
Article Categories:
Inchiostro antipatico