Set 16, 2016
65 Views
0 0

Marina, Seaborder 2016: sicurezza, sorveglianza e salvataggio nel Mediterraneo occidentale

Written by

20160909_seaborder-16_marina-militare-10Dal 5 al 9 settembre 2016 si è svolta a Taranto l’esercitazione Seaborder 2016, organizzata a cadenza annuale dal 2008 e parte dell’accordo di collaborazione “5+5”, fa sapere con un comunicato stampa del 14 settembre la Marina Militare.

L’Iniziativa 5+5 Difesa (link articoli in calce) fonda la sua dimensione sulla cooperazione in attività riguardanti esigenze comuni alle due sponde del Mediterraneo occidentale, ovvero sorveglianza marittima; protezione civile in un contesto sempre crescente di human security, volta alla tutela degli individui; sicurezza aerea.

Lo sviluppo dell’iniziativa permette di inquadrare il Mediterraneo, per ora limitato alla dimensione occidentale, sotto una prospettiva di cooperazione collettiva.

20160909_seaborder-16_marina-militare-9L’accordo è stato realizzato a Parigi il 21 dicembre 2004 a seguito della Dichiarazione di Intenti siglata dai Ministri della Difesa delle due sponde del Mediterraneo Occidentale: sponda Nord (Francia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna) e sponda Sud (Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia).

Alla Seaborder 2016, unitamente a osservatori e ospiti di elevato rango militare appartenenti ai paesi firmatari dell’accordo, hanno partecipato i seguenti assetti navali: la fregata italiana Libeccio, sede del Comando Tattico in mare; l’unità da sbarco algerina Kalaat Beni Rached; il pattugliatore francese Premier Maître l’Her; il pattugliatore costiero maltese P52; la corvetta spagnola Infanta Elena; il pattugliatore marocchino Bir-Anzarane.

NAVE LIBECCIO - 09.09.2016

La Seaborder 2016 si è sviluppata in due fasi, una in porto e una in mare, dove, all’interno di uno scenario prestabilito, gli staff si sono addestrati dapprima alla conoscenza delle reciproche procedure sulle operazioni di sicurezza marittima, e successivamente, in fase esecutiva, alla condotta in mare di attività ispettiva e boarding su mercantili sospetti (simulati a rotazione da unità del dispositivo), al corretto scambio delle informazioni e al salvataggio della vita umana in mare.

Articoli correlati:

L’Iniziativa 5+5 Difesa in Paola Casoli il Blog

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Marina Militare

NAVE LIBECCIO - 08.09.2016

20160909_seaborder-16_marina-militare-4

NAVE LIBECCIO - 09.09.2016

NAVE LIBECCIO - 07.09.16

20160909_seaborder-16_marina-militare-1

NAVE LIBECCIO - 08.09.2016

Article Categories:
Forze Armate