Set 18, 2017
137 Views
0 0

Difesa: esercitazione sanitaria Vigorous Warrior 17 conclusa con una serie di attivazioni multiple e superlavoro per ambulance team e Role2

Written by

Si è conclusa il 15 settembre a Berlino la Vigorous Warrior 17, esercitazione sanitaria svoltasi in Germania dal 3 al 15 settembre a cui hanno partecipato oltre mille militari delle Forze Armate dei paesi NATO e di alcuni partner, ha fatto sapere lo stato maggiore della Difesa.

L’esercitazione finale della Vigorous Warrior 17, che ha visto coinvolti per due settimane i team sanitari interforze e multinazionali, è stata costituita da una serie di attivazioni multiple, in cui più feriti dovevano essere recuperati e stabilizzati sul campo di battaglia da “ambulance team”, per poi essere trasportati e ricoverati nei reparti dell’ospedale da campo ROLE 2.

L’esercitazione finale, si apprende, è coincisa con il Distinguished Visitors Day, dove numerosi ospiti civili e militari hanno assistito alla fase dimostrativa e visitato le diverse strutture.

“Presenti anche molti addetti per la Difesa – dei Paesi NATO e non – in Germania, Direttori delle Sanità Militari nonché esponenti del mondo accademico e istituzionale”, specifica il comunicato.

Per l’Italia, si apprende, erano presenti il Vice Direttore Generale della Sanità Militare (IGESAN), il gen Nicola Sebastiani, e l’Addetto Militare per la Difesa, gen Danilo Morando.

Il gen Sebastiani, dopo aver assistito alla prova finale e aver visitato le strutture allestite, ha incontrato il personale italiano e quello del Multinational Medical Joint Training Center (M2JTC),  ai quali ha espresso la sua soddisfazione: “L’M2JTC è un chiaro esempio di struttura interforze e multinazionale che sta riscuotendo grande successo a livello internazionale. Avere un Centro in grado di addestrare e validare team sanitari, composti da personale e mezzi di diversi Paesi rendendoli pienamente operativi, ci consente di guardare ben oltre la Vigorous Warrior e di porci come riferimento nel contesto internazionale”.

La stessa soddisfazione è stata espressa dalla direzione valutatrice dell’esercitazione, che nel suo giudizio finale ha sottolineato che “l’M2JTC sta conducendo l’addestramento multinazionale verso il futuro”.

Fonte e foto: Difesa

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza