Dic 19, 2017
173 Views
0 0

CESIVA: conclusa la 2^ SIO in ambito Steel Barrier e la 2^ Sessione per personale non inquadrato in unità organiche definite

Written by

La 2^ Sessione Integrazione Operativa 2017 (S.I.O.) si è conclusa il 1° dicembre scorso nel poligono di Tor di Nebbia, Bari, ha fatto sapere il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (CESIVA) con un comunicato stampa.

L’attività, inserita nel contesto dell’esercitazione Steel Barrier, si è articolata su tre fasi ben distinte, si legge dal comunicato.

La prima, avviata il 16 ottobre dal CESIVA, prevedeva la configurazione dei sistemi digitalizzati di C2; la seconda, di previsto svolgimento sempre al CESIVA dal 30 ottobre al 17 novembre, è stata finalizzata al Test Scenario; l’ultima infine, iniziata il 20 novembre, è stata interamente dedicata alla Fase Condotta.

A presenziare l’impegno addestrativo, il Comandante del CESIVA, il gen Maurizio Boni, e il Comandante della Divisione Acqui, il gen Antonio Vittiglio.

Sempre il 1° dicembre, presso il CESIVA, si è conclusa la 2^ Sessione formativa-addestrativa riservata al personale non inquadrato in unità organiche definite che, singolarmente o in aliquote, sarà destinato a operare nell’ambito di missioni internazionali, organismi internazionali in Italia e all’estero nei Comandi multinazionali o di contingenza.

Il corso, della durata complessiva di due settimane, ha visto lo svolgimento di due moduli: il primo, presso il CESIVA dal 20 al 24 novembre, il secondo invece, presso la Scuola di Fanteria di Cesano (SCUF) dal 27 novembre al 1° dicembre.

Molteplici gli obiettivi che la 2^ Sessione formativa-addestrativa si è prefissata di conseguire, sottolinea il comunicato del CESIVA.

In particolare, si è evidenziato come integrare la formazione del personale da proiettare in contesti operativi peculiari, laddove non sia possibile procedere all’approntamento con unità organicamente definite come brigate, reggimenti, battaglioni, ecc.; far conoscere gli elementi salienti dello scenario operativo, come gli aspetti culturali, ambientali, diplomatici, normativi, operativi, e infine trasmettere i principi di base per operare adeguatamente nelle molteplici attività di interazione/mediazione in cooperazione con militari e personale civile di altra nazionalità.

Articoli correlati:

Il CESIVA in Paola Casoli il Blog

La Steel Barrier in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CESIVA

Article Categories:
Forze Armate