CESIVA: al CAT di Monteromano la livex Scorpione 2/2018 per l’Operazione Ippocrate in Libia

Venerdì 11 maggio scorso, nel Centro Addestramento Tattico (CAT) di Monteromano, si è conclusa l’esercitazione livex “Scorpione 2/2018”, ha fatto sapere con un comunicato stampa odierno il Centro Simulazione e Validazione Esercito (CESIVA) di Civitavecchia.

L’attività, propedeutica all’approntamento di unità della Forza Armata di prossima immissione in teatro operativo libico, nell’ambito dellOperazione Ippocrate, ha avuto inizio lo scorso 2 maggio e ha visto contrapposte unità BLUFOR, composte da un complesso minore del 7° reggimento Bersaglieri, a unità OPFOR, formate da un plotone del 1°reggimento Granatieri di Sardegna, si apprende.

Numerose le attività esercitate nel corso delle due settimane di addestramento, tra cui la vigilanza e il presidio di obiettivi puntiformi e areali, il pattugliamento appiedato e motorizzato in zone estese e aree urbane, il trattamento dei feriti.

La componente “live”, spiega il comunicato del CESIVA, permette alle unità della Forza Armata di operare in ambienti reali utilizzando le armi individuali, i veicoli e i sistemi d’arma in dotazione, ed è distribuita sui CAT di Capo Teulada, Lecce, Monte Romano, Cesano di Roma e Brunico.

Nell’ambito della simulazione addestrativa Live, Constructive e Virtual, il CESIVA costituisce il principale riferimento dell’Esercito per l’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale utilizzando sistemi informatici tecnologicamente avanzati di simulazione e di comando e controllo, avvalendosi della collaborazione di esperti di settore e di personale già impiegato nel teatro operativo di riferimento.

Articoli correlati:

Il CESIVA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CESIVA