CME Puglia: premiati gli studenti vincitori del concorso Caporetto oltre la sconfitta

Sono stati premiati a Palazzo Mariano, a Canosa di Puglia (BT), gli studenti vincitori del concorso indetto dal Ministero della Difesa in sinergia con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), per le celebrazioni del centenario della Grande Guerra.

Ne dà notizia il Comando Militare Esercito (CME) Puglia con un comunicato stampa del 15 maggio.

Il concorso, bandito nel 2017, aveva come tema: “1917-2017 – Significato, valore, lezione di una sconfitta: quando una Caporetto diventa occasione di rinascita”.

Tantissime le scuole che hanno aderito all’iniziativa, culminata il 15 maggio con la cerimonia di premiazione degli studenti dell’Istituto “Marconi- Carella- Losito”, classificati al secondo posto con il lavoro dal titolo: “Cara guerra…cara Italia”, costituito da un plastico rappresentante la battaglia di Caporetto corredato da una raccolta di foto dell’epoca e da una rielaborazione di diari di guerra.

In Puglia sono solo due gli istituti classificati in posizione di merito, si apprende.

Oltre al “Marconi- Carella- Losito” anche l’Istituto Comprensivo “E. Springer” di Surbo (LE) è riuscito ad aggiudicarsi il terzo premio con il lavoro: “Diario di una crocerossina”.

Il personale del Comando Militare Esercito Puglia, agli ordini del Generale di Brigata Mauro Prezioso, dopo la premiazione degli alunni, ha consegnato al dirigente scolastico dell’istituto, dottoressa Amalia Balducci, una bandiera tricolore, a simbolo dell’unione che lega indissolubilmente i due dicasteri.

Presenti alla cerimonia le autorità civili e militari locali e tantissimi studenti appartenenti agli istituti scolastici canosini.

“Il concorso – scrive il CME Puglia – ha rappresentato lo spunto per una riflessione più generale sulla capacità di imparare a vivere anche una sconfitta come una sfida e un’occasione per reagire positivamente”.

Rientra tra le iniziative organizzate congiuntamente tra il Ministero della Difesa e il MIUR in attuazione del Protocollo d’intesa “Favorire l’approfondimento della Costituzione italiana e dei principi della Dichiarazione universale dei diritti umani, in riferimento all’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione”.

Articoli correlati:

Il CME Puglia in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Puglia