Set 20, 2018
88 Views
0 0

Difesa: la tecnologia iperspettrale in un convegno al CISAM, focus su PRISMA dell’ASI

Written by

Domani, 21 settembre 2018, il CISAM (Centro Interforze Studi e Applicazioni Militari) di San Piero a Grado, centro del Ministero della Difesa e dipendente dalla Marina Militare, ospiterà il convegno dal titolo “Il telerilevamento iperspettrale per le applicazioni civili e scientifiche”, al fine di approfondire gli utilizzi e le potenzialità di tale tecnologia, ha fatto sapere lo stato maggiore della Difesa (SMD) con un comunicato stampa del 19 settembre.

La tecnologia iperspettrale rappresenta un importante asset nazionale a disposizione del Paese, utile a rafforzare la crescita e la valorizzazione delle eccellenze della ricerca.

Scopo della giornata è analizzare l’impiego attuale e futuro della tecnologia iperspettrale come fonte di informazioni accurate, tempestive e facilmente accessibili per contribuire al monitoraggio del territorio e delle infrastrutture, supportare le operazioni di Protezione Civile, migliorare la gestione dell’ambiente in un’ottica sostenibile, capire e mitigare gli effetti del cambiamento climatico e supportare l’ottimizzazione delle attività produttive.

Un focus particolare verrà inoltre dedicato a PRISMA, la missione satellitare finanziata dall’Agenzia Spaziale Italiana.

L’evento è patrocinato da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Stato Maggiore della Difesa, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA), Società Italiana di Agronomia (SIA), Regione Toscana e Comune di Pisa e organizzato in collaborazione con Leonardo S.p.A.

Il programma del convegno (fonte SMD):

Queste le 4 sezioni plenarie in programma:

  • Tecnologia abilitante: le peculiarità della tecnologia iperspettrale, gli attuali gap tecnologici e le potenzialità offerte da un impiego estensivo della tecnologia, anche mutuata da applicazioni militari, su piattaforme aviotrasportate e satellitari per uso civile e scientifico.
  • Applicazioni a supporto della sicurezza della popolazione: le applicazioni già sperimentate in ambito militare e nel mondo della ricerca, con particolare enfasi sulle attività di gestione delle emergenze, ricerca naufraghi e search and rescue.
  • Applicazioni civili e ambientali: le applicazioni relative al monitoraggio della vegetazione, al controllo dell’inquinamento, alla lotta gli incendi, allo studio dei fenomeni geofisici; i possibili impieghi della tecnologia per le industrie del settore petrolifero e gas.
  • Tavola rotonda: possibili sinergie e collaborazioni finalizzate all’uso applicativo dei dati iperspettrali.

Interventi previsti:

Ministero della Difesa, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Stato Maggiore Difesa, Accademia Navale di Livorno, Agenzia Spaziale Italiana, Leonardo S.p.A, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale, Centro Interforze Studi e Applicazioni Militari, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi della Tuscia, Università degli Studi di Milano-Bicocca, ARPA Lombardia, CNR, IREA e Università di Pisa.

Fonte e foto: PI SMD

Article Categories:
Forze Armate