UNIFIL: il gen Del Col incontra il gen Aoun, comandante delle LAF. Meeting su estensione mandato e Risoluzione 2433

“Il Generale di Divisione Stefano Del Col, Force Commander/Head of Mission di UNIFIL, ha incontrato il Comandante delle Forze Armate Libanesi (LAF), il Generale Joseph Aoun, presso il Quartier Generale delle Nazioni Unite di Naquora nel sud del Libano”, ha fatto sapere con un comunicato stampa odierno la stessa UNIFIL, precisando che l’incontro è avvenuto ieri, 4 settembre.

Al centro dei colloqui, si apprende, il miglioramento delle misure di coordinamento tra le LAF e UNIFIL e le capacità delle Forze Armate Libanesi, che, ricorda il comunicato, “hanno contribuito a garantire oltre 12 anni di stabilità complessiva nell’area delle operazioni a sud del fiume Litani”.

Il gen Del Col, al termine del meeting, ha affermato che “nonostante le turbative regionali, le LAF continuano, attraverso gli sforzi e i sacrifici dei propri soldati e degli apparati di sicurezza libanesi, a mostrare resilienza e capacità nel preservare la stabilità”.

L’incontro è stato inoltre l’occasione per discutere le disposizioni contenute nella risoluzione 2433 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, promulgata il 30 agosto scorso, che estende il mandato della missione UNIFIL per un altro anno, ai sensi della risoluzione 1701 del 2006.

Nell’adottare la risoluzione 2433, il Consiglio di Sicurezza ha anche esortato il Libano a dispiegare una nave da pattuglia offshore all’interno delle proprie acque territoriali.

“Ci stiamo coordinando con le LAF per garantire ai nostri Caschi Blu la libertà di movimento e l’accesso alla Blue Line in tutte le sue parti, nonché l’incolumità e la sicurezza dei nostri peacekeeper, che è parte integrante dell’effettiva esecuzione dei compiti del nostro mandato”, ha inoltre aggiunto il gen Del Col.

“È intento comune assicurare la stabilità dell’area delle operazioni e garantire che al suo interno non si trovino armi non autorizzate e che non vengano svolte attività ostili di alcun tipo.”

Il gen Del Col ha inoltre sottolineato l’importanza del coordinamento con le LAF aggiungendo che è prioritario per la comunità internazionale e UNIFIL rafforzare ulteriormente le capacità operative delle LAF nel sud del Libano.

“L’istituzione del Model Regiment è un importante passo avanti per estendere l’autorità statale, la sicurezza e preservare la stabilità”, ha affermato il Force Commander/Head of Mission.

Il gen Del Col ha elogiato l’operato delle LAF per l’impegno profuso nelle attività di liaison e nelle riunioni tripartite organizzate da UNIFIL, “incontri unici nel loro genere che hanno contribuito a ridurre le tensioni, specialmente lungo la Blue Line e a creare fiducia tra le parti”, ovvero Libano e Israele.

Il gen Aoun ha espresso parole di apprezzamento per la missione UNIFIL e per le 41 nazioni che giornalmente e senza soluzione di continuità contribuiscono con i propri peacekeeper a mantenere la pace e garantire la stabilità nel sud del Libano in stretta collaborazione con le LAF.

“Al Generale Del Col estendo il pieno supporto delle Forze Armate Libanesi per il successo di questa missione. L’eccellente cooperazione e coordinamento hanno notevolmente migliorato la situazione di sicurezza e sono stati determinanti nel preservare la stabilità dell’area di operazione della Missione”, ha dichiarato il Generale Aoun dopo la riunione.

“La calma che ha prevalso nel sud del Libano si riflette in tutto il Paese”, ha concluso il Comandante delle Forze Armate Libanesi, auspicando per l’immediato futuro un ulteriore miglioramento della già eccellente cooperazione tra le LAF e UNIFIL, teso alla piena implementazione della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

QUI  il testo della Risoluzione 2433 (sito web delle Nazioni Unite).

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL