CME Abruzzo, cambio al vertice: il col Iovinelli subentra al gen Di Giovanni

Nella Caserma Pasquali-Campomizzi di L’Aquila, alla presenza del Vice Comandante per il Territorio del Comando Forze Operative Nord, Generale di Brigata Tommaso Vitale, e di numerose Autorità Militari, Civili e Religiose della Città e della Regione, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al vertice del Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo tra il Generale di Brigata Giuseppe Di Giovanni e il Colonnello Marco Iovinelli, ha fatto sapere con un comunicato stampa odierno il CME Abruzzo.

Il Generale di Brigata Di Giovanni, nel corso della sua carriera, ha prestato servizio in attività di Comando e di staff presso numerosi reparti operativi e di vertice della Forza Armata ed è stato a capo della rappresentanza militare italiana di Stoccolma in Svezia.

Lascia il Comando Regionale per l’Esercito dopo circa due anni di permanenza a L’Aquila per assumere il Comando del Raggruppamento Autonomo del Ministero della Difesa in Roma alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Nel suo discorso di commiato il Gen Di Giovanni ha voluto sottolineare l’intensa attività svolta nell’ambito della ricostruzione e riqualificazione delle aree e delle infrastrutture dell’Esercito nella città di L’Aquila che ha portato alla firma di un Accordo Attuativo inter-istituzionale tra Comune, Regione, Agenzia del Demanio, Provveditorato alle Opere Pubbliche e Difesa, si apprende.

Il Col Iovinelli, aquilano, che subentra al Comando del CME Abruzzo, ha anch’egli prestato servizio in attività di comando e di staff presso numerose unità operative e Organi Centrali e prima di essere a capo dello Stato Maggiore del CME Abruzzo è stato Comandante del 9° Reggimento Alpini di L’Aquila.

Fonte e foto: CME Abruzzo