Marco Iovinelli

CME Abruzzo: presentato a L’Aquila il CalendEsercito 2020

È stato presentato il 18 dicembre, a Palazzo Fibbioni, sede del Comune di L’Aquila, il “CalendEsercito 2020” dal titolo “Soldati”, ha fatto sapere con un comunicato stampa del giorno stesso il Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo.

Il CalendEsercito 2020 “intende evidenziare il patrimonio di ogni Arma, Corpo e Specialità dell’Esercito, narrandone le principali vicende di ieri e di oggi e mettendo in evidenza l’operato dei militari di ogni ordine e grado”.

A premessa della presentazione, si apprende, il Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo, Col. Marco Iovinelli, ha spiegato che la scelta del titolo “Soldati” dell’edizione 2020 dell’opera editoriale è motivata dal fatto che uomini e donne dell’Esercito sono sempre il cuore della Forza Armata e che essere soldati vuol dire servire in armi la Patria con lealtà e orgoglio, onorare e rafforzare i valori, le tradizioni e le virtù militari, essere fedeli sempre al giuramento prestato, dimostrare coraggio e altruismo, essere pronti a sacrificare la propria vita per la difesa del Paese e per il bene della collettività.

Nel suo intervento il sindaco Pierluigi Biondi ha sottolineato non solo la profonda collaborazione, consolidata negli anni, tra Comune e Forza Armata, ma anche il fatto che “l’Esercito è sempre stato presente in tutte le emergenze che nel corso degli anni si sono presentate in Abruzzo”.

Presenti all’evento l’On. Stefania Pezzopane, Mons. Orlando Antonini in rappresentanza dell’Arcivescovo Metropolita dell’Aquila, Cardinale Giuseppe Petrocchi, nonché numerose altre autorità militari, civili e religiose della Città e della Regione, conclude il CME Abruzzo.

Fonte e foto: CME Abruzzo

CME Abruzzo: messa di preparazione per il Santo Natale per le Forze Armate e le Forze di Polizia a ordinamento civile e militare

Oggi, 9 dicembre, all’Aquila, nell’auditorium della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, è stata celebrata la Messa di preparazione al Santo Natale per tutto il personale delle Forze Armate, e delle Forze di Polizia a ordinamento civile e militare, ha fatto sapere con un comunicato stampa il Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo. 

La solenne Celebrazione Eucaristica, officiata dall’Arcivescovo Metropolita dell’Aquila, S. Em. Card. Giuseppe Petrocchi, si è conclusa con una breve allocuzione del Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo, Colonello Marco Iovinelli, nella sua veste di Comandante del Presidio Militare per l’Abruzzo.

Tra le più alte autorità civili e militari erano presenti alla cerimonia il Prefetto dell’Aquila, Dott. Giuseppe Linardi, il Prefetto di Teramo, Dott.ssa Graziella Patrizi, il Procuratore Generale della Repubblica presso Corte d’Appello, Dott. Pietro Minnini, il Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, Gen. B. Carlo Cerrina, il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Gen. B. Gianluigi D’Alfonso, il Comandante Regionale Carabinieri Forestali Abruzzo e Molise, Gen. B. Giampiero Costantini, il Questore dell’Aquila, Dott. Orazio D’Anna, e il Vicesindaco della città dell’Aquila, Dott. Raffaele Daniele.

Fonte e foto: CME Abruzzo

Il CME Abruzzo riceve la visita di Mauro Lucarini, direttore del Perugia Calcio

“Il Comandante Regionale dell’Esercito per l’Abruzzo, Col. Marco Iovinelli, ha ricevuto il Direttore Generale dell’Associazione Perugia Calcio, Dott. Mauro Lucarini, giunto in città per incontrare le Autorità aquilane a seguito dei recenti accordi stipulati tra l’A.C. Perugia e l’Associazione Polisportiva Dilettantistica Real L’Aquila, tesi a favorire lo sviluppo delle attività sportive a favore dei giovani”, si apprende da un comunicato stampa del 5 settembre del Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo.

“Il Dott. Lucarini – sottolinea il CME Abruzzo – ha manifestato al Col. Iovinelli i sentimenti di riconoscenza nei confronti dei numerosi militari in congedo che quotidianamente forniscono ai 260 giovani atleti del Real L’Aquila un esempio di elevato valore civico e morale espresso nei vari ruoli di cui sono protagonisti, in ambito organizzativo e tecnico-didattico”.

Prosegue il comunicato: “Il Comandante Militare Regionale per l’Abruzzo, nel ringraziare il Dott. Lucarini per la lusinghiera attestazione di stima, ha auspicato che l’interesse del Perugia Calcio per la città dell’Aquila possa contribuire al rilancio e alla valorizzazione del movimento sportivo giovanile aquilano, base fondamentale e inizio di ulteriori forme di collaborazione tra le due città, nel segno della cultura e dei valori dello sport che uniscono”.

Il Col Iovinelli ha, infine, colto l’occasione per dare risalto anche alla comunità militare in servizio, con riferimento alla capacità dual-use di cui la Forza Armata si è recentemente dotata per poter fronteggiare casi di pubblica calamità in supporto della popolazione nel Centro Italia, in sinergia con le altre istituzioni presenti sul territorio.

Fonte e foto: CME Abruzzo

CME Abruzzo, cambio al vertice: il col Iovinelli subentra al gen Di Giovanni

Nella Caserma Pasquali-Campomizzi di L’Aquila, alla presenza del Vice Comandante per il Territorio del Comando Forze Operative Nord, Generale di Brigata Tommaso Vitale, e di numerose Autorità Militari, Civili e Religiose della Città e della Regione, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al vertice del Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo tra il Generale di Brigata Giuseppe Di Giovanni e il Colonnello Marco Iovinelli, ha fatto sapere con un comunicato stampa odierno il CME Abruzzo.

Il Generale di Brigata Di Giovanni, nel corso della sua carriera, ha prestato servizio in attività di Comando e di staff presso numerosi reparti operativi e di vertice della Forza Armata ed è stato a capo della rappresentanza militare italiana di Stoccolma in Svezia.

Lascia il Comando Regionale per l’Esercito dopo circa due anni di permanenza a L’Aquila per assumere il Comando del Raggruppamento Autonomo del Ministero della Difesa in Roma alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Nel suo discorso di commiato il Gen Di Giovanni ha voluto sottolineare l’intensa attività svolta nell’ambito della ricostruzione e riqualificazione delle aree e delle infrastrutture dell’Esercito nella città di L’Aquila che ha portato alla firma di un Accordo Attuativo inter-istituzionale tra Comune, Regione, Agenzia del Demanio, Provveditorato alle Opere Pubbliche e Difesa, si apprende.

Il Col Iovinelli, aquilano, che subentra al Comando del CME Abruzzo, ha anch’egli prestato servizio in attività di comando e di staff presso numerose unità operative e Organi Centrali e prima di essere a capo dello Stato Maggiore del CME Abruzzo è stato Comandante del 9° Reggimento Alpini di L’Aquila.

Fonte e foto: CME Abruzzo

Op Ippocrate, Libia: il gen De Vito CME Abruzzo saluta il 9° rgt Alpini in partenza per Misurata

Il 21 luglio scorso, nella caserma Pasquali Campomizzi in L’Aquila, “il Comandante Militare dell’Esercito per l’Abruzzo, gen Rino De Vito, quale Comandante di Presidio, ha rivolto il proprio saluto al Comandante del 9° reggimento Alpini, col Marco Iovinelli, in partenza, con la propria unità, per il teatro libico, nell’ambito dell’Operazione Ippocrate presso la base di Misurata”.

È il Comando Militare Esercito (CME) Abruzzo a darne notizia con un comunicato stampa di venerdì 21 luglio.

“Il gen De Vito – sottolinea il CME Abruzzo – ha evidenziato come l’Italia continui a fornire supporto umanitario al popolo libico e altresì messo in evidenza l’importanza e la delicatezza dell’operazione in termini di sicurezza e di prestigio per la Forza Armata”.

Articoli correlati:

Il 9° rgt Alpini in Paola Casoli il Blog

Il CME Abruzzo in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Abruzzo