Mag 30, 2021
46 Views
1 0

Brigata Ariete: gli artiglieri del 132° concludono in Germania la Dynamic Front 21

Written by

Si è conclusa nell’area addestrativa di Grafenwoehr, in Germania, l’esercitazione multinazionale Dynamic Front 21, pianificata e condotta dal 3 al 21 maggio dal 7° Army Training Command (7 ATC) dell’esercito statunitense, di stanza presso il Joint Multinational Readiness Center di Hohenfels, cui ha partecipato il 132° Reggimento artiglieria terrestre della Brigata Ariete.

Ne ha dato notizia con un comunicato stampa del 28 maggio la stessa Brigata.

L’attività, che ha coinvolto circa 1.800 militari provenienti da quindici nazioni alleate e partner, era finalizzata a testare le capacità di supporto di fuoco dei paesi aderenti al protocollo ASCA (Artillery System Cooperation Activity) attraverso la pianificazione e la condotta di interventi reali a fuoco, il coordinamento, la ricerca e l’acquisizione di obiettivi, nonché il controllo e la valutazione degli effetti del fuoco.

Il tutto – si legge dal comunicato – nella prospettiva di conseguire la capacità di supportare in maniera congiunta e integrata le unità combat, in un contesto warfighting a elevata intensità.

Per l’esercitazione, il 132° Reggimento artiglieria terrestre Ariete ha schierato un posto comando di batteria con sette obici PZH 2000, un sistema controfuoco Arthur, un Joint Fire Support Element (JFSE) con due team, oltre a un nucleo di supporto logistico, cui hanno contribuito assetti del 10° Reggimento genio guastatori e del Reggimento Logistico Ariete.

Lo svolgimento della Dynamic Front 21, spiega la Brigata, ha consentito di verificare e ottimizzare la rispondenza delle procedure relative all’organizzazione e al funzionamento dei supporti logistici di batteria, integrati in un dispositivo multinazionale, in particolare nell’effettuazione di attività di rifornimento e mantenimento di un’unità di artiglieria impegnata in operazioni.

“L’attività si è rivelata altamente proficua per il personale dell’Ariete che ha potuto svolgere addestramento tecnico di specialità, sfruttando al massimo le potenzialità dei sistemi informatizzati in un contesto internazionale di elevato spessore”, conclude il comunicato, ricordando che “tutte le fasi esercitative si sono svolte nel pieno rispetto delle misure di prevenzione e protezione imposte a livello europeo dall’attuale emergenza epidemiologica”.

Fonte e foto: 132^ Brigata corazzata Ariete

Article Categories:
Forze Armate