Angelo Tofalo

Il SSSD on Tofalo nella sede operativa della Protezione Civile: asset strategico ed esempio virtuoso

“Asset strategico ed esempio virtuoso del Sistema Paese Italia”: è questa la definizione che il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo ha dato della Protezione Civile.

“Sono i nostri angeli custodi che lavorano in silenzio e vigilano costantemente per la nostra sicurezza fisica mettendo in capo altissime competenze e conoscenze tecniche scientifiche” ha proseguito l’on Tofalo in visita alla sede operativa della Protezione Civile, dove è stato accolto dal Capo Dipartimento, dottor Angelo Borrelli, e dal Direttore ufficio promozione e integrazione del servizio nazionale, dottor Agostino Miozzo.

“Qui non si fa burocrazia, si agisce e si prendono decisioni in pochissimo tempo”, ha voluto sottolineare il sottosegretario Tofalo nel corso della visita secondo quanto riportato dal comunicato stampa del 14 febbraio del suo addetto alla comunicazione.

Il Sottosegretario, che “da diversi anni segue con attenzione ed estremo interesse l’operato della Protezione Civile”, ha voluto poi ringraziare tutti gli uomini e le donne del Dipartimento che “operano 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, con tanta competenza, sensibilità e passione.”

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto alla Comunicazione del Sottosegretario di Stato alla Difesa On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Cyber: il SSSD on Tofalo e il presidente di Microsoft Brad Smith su Democrazia digitale e Sicurezza organizzato da IAI

“Non possiamo sottrarci da quelli che sono i rischi della digitalizzazione, dobbiamo ridurli puntando prima di tutto sulla formazione e sull’informazione: i primi strumenti che assicurano al Paese un adeguato livello di sicurezza”, ha dichiarato ieri, 13 febbraio, il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo alla conferenza “Democrazia digitale: la protezione dei cittadini nell’era dei big data” alla presenza di Brad Smith, Presidente di Microsoft, si apprende oggi dall’addetto stampa del Sottosegretario.

L’evento, organizzato dall‘Istituto Affari Internazionali (IAI) in collaborazione con Microsoft, si prefissava l’obiettivo di “far progredire la conoscenza di queste tematiche in un contesto italiano, anche in una chiave di maggior posizionamento strategico del sistema Paese”, scriveva lo stesso Istituto dal suo sito web.

Per il sottosegretario Tofalo “La democrazia digitale è come una marea che sta salendo in tutto il mondo e noi dobbiamo sovrastarla, navigarla, senza farci travolgere dalla sua forza. La generazione di ‘nativi digitali’ ogni giorno si confronta con i cosiddetti ‘immigrati digitali’ che hanno imparato a utilizzare le tecnologie digitali in età adulta. Per far sì che si possa continuare a comunicare, e soprattutto a capire e farci capire, l’alfabetizzazione digitale deve diventare una priorità.”

E conclude: “A questo deve necessariamente aggiungersi un’azione sinergica tra i Parlamenti sovrani e i giganti dei big data per definire regole internazionali e globali.”

Il sottosegretario Tofalo interverrà domani alla sessione di chiusura dei lavori della terza edizione di Itasec19, conferenza italiana sulla cyber security organizzata dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica in collaborazione con il CNR, conclude il comunicato stampa.

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Difesa: il SSSD on Tofalo ha incontrato delegati agenzia Difesa del Giappone

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo ha ricevuto il 31 gennaio scorso, a Palazzo Aeronautica, Nobuaki Miyama, Commissario di “Acquisition, Technology & Logistic Agency”, l’Agenzia giapponese equivalente al Segretariato Generale della Difesa italiana, ha fatto sapere il suo addetto stampa.

“Il Giappone rappresenta un importante partner per l’Italia”, ha sottolineato il sottosegretario Tofalo confermando la volontà del Dicastero di “favorire, tra i due Governi, una cooperazione nei settori della Difesa in grado di esprimere benefici reciproci e di consentire uno scambio e una conseguente crescita di know how”.

Tra gli argomenti trattati anche la materia cyber: “Per la Difesa, un settore strategico in continua evoluzione – ha detto il sottosegretario Tofalo – è quindi importante continuare a sviluppare e condividere progettualità cibernetiche per non restare indietro rispetto alle altre nazioni”.

Parole di apprezzamento sono state espresse dal Commissario Miyama in merito alle eccellenze industriali italiane della Difesa che ha avuto modo di conoscere e approfondire nel corso della sua visita.

Fonte: Cap Massimiliano Rizzo, Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa On Angelo Tofalo

Foto: difesa.it

Difesa, il SSSD on Tofalo a Washington esprime “le molteplici perplessità sul programma F35” al Sottosegretario Mrs Lord

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo ha incontrato a Washington, nel corso della sua visita negli Stati Uniti, Mrs Ellen Lord, Sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti; il Generale Edwin Wilson, responsabile del settore Cyber Defense USA; e, nella sede della DIA (Defense Intelligence Agency), il Generale Robert Ashley, come si apprende dal suo addetto stampa in data 26 gennaio.

“Questa mattina – ha informato l’on Tofalo dal suo profilo facebook – ho incontrato Mrs Ellen Lord, Sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti, con la quale ho avuto un colloquio proficuo e costruttivo. Abbiamo spaziato sulle tematiche più significative e importanti di natura industriale e di cooperazione nel settore della Difesa”.

“Mrs Lord mi ha chiesto in particolare del programma F35. Me l’aspettavo. Con l’estrema sincerità che lega due popoli amici e con assoluta fermezza ho espresso le molteplici perplessità che questo governo ha sul programma. Ho chiaramente detto che è in atto uno studio specifico, approfondito ed attento sul dossier F35, mirato a verificarne anche il rapporto costi/benefici. In 20 anni abbiamo già speso diversi miliardi. Una volta completato lo studio, il Ministro [della Difesa, Elisabetta] Trenta lo sottoporrà al Presidente [del Consiglio, Giuseppe] Conte per le opportune valutazioni e conseguenti decisioni. Nel contempo ho anche chiesto al mio omologo statunitense di supportarci politicamente nell’indirizzare altri Paesi a realizzare i propri velivoli in Italia presso la FACO di Cameri, asset strategico della nostra Aeronautica Militare, al fine di salvaguardare le capacità occupazionali dello stabilimento. Con Mrs Lord abbiamo poi affrontato la tematica della cyber security e l’eventualità di iniziare collaborazioni specifiche nel settore.”

Con il Generale Edwin Wilson, responsabile del settore Cyber Defense USA, “abbiamo affrontato approfondimenti sulla legislazione, sia statunitense che italiana, che disciplina lo specifico settore”, informa poi l’on Tofalo: “Si è parlato di formazione, di reclutamento e di future linee guida per il cyber a livello globale. Ci siamo intesi da subito e ripromessi di incontrarci nuovamente al più presto per partire con nuove e importanti collaborazioni tra Italia e USA.”

Nella stessa giornata Tofalo ha incontrato nella sede della DIA (Defense Intelligence Agency) il Generale Robert Ashley.

Scrive il sottosegretario Tofalo: “In un ambiente di particolare amicizia e apertura abbiamo discusso importanti temi di reciproco interesse, riguardanti: la protezione cibernetica delle nostre infrastrutture militari, le procedure e le best practices per la formazione del personale e per l’incremento della cultura della sicurezza informatica e la tutela del nostro patrimonio tecnologico e di conoscenze. Abbiamo infine concordato di incrementare la già ottima collaborazione nel settore attraverso dedicati incontri tra esperti. Il Gen Ashley mi ha infine ringraziato per il contributo e il ruolo che l’Italia svolge con i propri militari in molteplici e difficili teatri operativi nel mondo.”

Infine, la visita al Pentagono e al Memorial dedicato alle vittime dell’11 settembre 2001, per l’on Tofalo “una ferita alla democrazia che non si potrà mai rimarginare.”

Fonte: Cap Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On Angelo Tofalo

Foto dal profilo facebook dell’on @AngeloTofalo

Difesa, il SSSD on Tofalo negli stabilimenti Leonardo a Philadelphia: “una splendida realtà USA in cui pulsa forte il cuore e l’impegno italiano”

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo, in missione negli Stati Uniti, ha visitato gli stabilimenti di Leonardo a Philadelphia (Pennsylvania), ha fatto sapere oggi, 25 gennaio, il suo addetto stampa.

Alla Leonardo di Philadelphia sono impiegati circa 600 dipendenti, spiega il comunicato stampa, destinati ad aumentare nel corso del 2019.

“Qui, da oltre 30 anni, vengono prodotti quelli che sono considerati tra i migliori elicotteri al mondo, ha dichiarato il sottosegretario Tofalo. “È sempre una grande soddisfazione scoprire tecnologia Made in Italy”.

Il Sottosegretario è in viaggio negli Stati Uniti per “cinque intensi giorni per parlare con i nostri Alleati di Difesa, Sicurezza, Tecnologia, Intelligence e Industria”. Dopo aver incontrato le “eccellenze industriali italiane che operano e si affermano sui mercati internazionali” presso l’ambasciata italiana, il Sottosegretario si è recato dunque alla Leonardo di Philadelphia.

“È qui, nello Stato della Pennsylvania – ha sottolineato l’on Tofalo – che si producono gli AW119, unici elicotteri al mondo, monomotori, certificati per il volo IFR (Instrument Flight Rules). È sempre presso questa importante realtà aeronautica, dove operano anche qualificati ingegneri italiani, che si produce il convertiplano AW609. Velivolo estremamente complesso e custode di tecnologie innovative. In poco più di dieci anni dell’insediamento industriale a Philadelphia sono stati consegnati a diversi clienti, statuali e non, oltre 570 elicotteri di diversi modelli.”

Fonte: Cap Massimiliano Rizzo, Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On Angelo Tofalo

Foto dal profilo facebook dell’on @AngeloTofalo

Difesa: il SSSD on Tofalo a Washington: incontro con le eccellenze industriali italiane

Nell’ambasciata italiana di Washington, dove è visita per cinque giorni, il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo ha incontrato le “eccellenze industriali italiane che operano e si affermano sui mercati internazionali”, come lui stesso le ha definite secondo quanto riferisce oggi, 24 gennaio, il suo addetto stampa.

“I loro risultati – ha sottolineato poi il Sottosegretario – sono frutto di altissime capacità ingegneristiche e contribuiscono alla solidità economica del Sistema Paese”.

Il Sottosegretario conferma di aver adottato la linea concordata con il Ministro della Difesa on Elisabetta Trenta, come lui stesso ha riferito: “Un unico filo conduttore: seguendo le indicazioni concordate col Ministro Trenta ho ribadito il ruolo del Governo come parte attiva nei progetti e non più disinteressata o subalterna. Come sempre, vogliamo tutelare l’interesse nazionale, delle nostre imprese e del Sistema Paese a vantaggio dei nostri cittadini.”

Un incontro importante che ha permesso al Sottosegretario di “ascoltare, direttamente dalla voce di chi ogni giorno opera negli Stati Uniti, quali sono le skill delle nostre aziende che ci rendono competitivi sui mercati come Sistema Paese e quali invece le criticità da affrontare e di cui smussare gli angoli”, come riferisce lo stesso on Tofalo.

“È stato per me un incontro molto significativo – ha poi concluso – in cui ho anche sottolineato l’importanza di trasferire questo know how alle piccole e medie realtà italiane che hanno magari validissime tecnologie ma non altrettanti strumenti per muoversi all’estero.”

Con queste parole il Sottosegretario si è poi rivolto al personale dell’Ambasciata italiana in USA: “in questa occasione ho avuto modo di conoscere tutti i militari e civili che ogni giorno, lontani migliaia di chilometri da casa, lavorano tenendo alto il nostro Tricolore. Qui a Washington abbiamo una squadra di persone ben organizzata, tra militari e diplomatici, molto competenti ed è con loro che ho incontrato le nostre maggiori aziende per parlare di futuro e di progetti.”

Fonte: Cap Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On Angelo Tofalo

Foto dal profilo Facebook dell’on @AngeloTofalo

Difesa, il SSSD Tofalo negli USA: “via libera completo agli F35? È una grande bugia!” A Washington per dossier sicurezza e industria

“Sarà per me un onore rappresentare il Paese in questo sensibile e strategico consesso”, scrive il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo in viaggio verso gli Stati Uniti, più precisamente per Washington: “Mi aspettano cinque intensi giorni per parlare con i nostri Alleati di Difesa, Sicurezza, Tecnologia, Intelligence e Industria”.

Così riferisce il suo addetto stampa, che aggiunge: l’on Tofalo, facendo riferimento ad alcune notizie apparse oggi sui quotidiani precisa che “Il Messaggero scrive che daremo via libera completo agli F35. È una grande bugia! Non so da chi abbia preso queste informazioni, perché come specificato anche dal ministro [della Difesa, Elisabetta] Trenta, il programma sarà totalmente rivisto. Questa è una assoluta certezza! La valutazione tecnica è ancora in corso, negli USA affronterò invece numerosi altri dossier relativi all’Industria della Difesa e al futuro quindi di nostre aziende strategiche.”

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo profilo twitter

Decesso Primo Maresciallo Verde: il SSSD on Tofalo esprime cordoglio e vicinanza

Appresa la notizia del decesso oggi, 16 gennaio, del Primo Maresciallo della Marina Militare Gioacchino Verde, colpito da un cavo in fase di ormeggio della fregata Bergamini nella Stazione Navale Mar Grande di Taranto lo scorso 12 gennaio, il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo ha rilasciato questo messaggio:

“Purtroppo, Gioacchino non ce l’ha fatta! Il nostro Primo Maresciallo nostromo Verde della Marina Militare ha lottato fino alla fine e oggi se n’è andato. Lunedì durante la mia visita a Taranto, in compagnia del Capo di Stato Maggiore della Marina Amm Girardelli, ho incontrato i suoi familiari e li ho stretti in un forte abbraccio. Abbiamo tutti sperato fino all’ultimo. Ho appreso con grande dispiacere questa triste notizia. Profondamente addolorato, esprimo le mie più sentite condoglianze e vicinanza alla famiglia, ai colleghi, a tutte le donne e gli uomini della grande famiglia della Marina Militare. La moglie, i figli e tutti i parenti di Gioacchino potranno contare sul supporto di tutti noi e della Difesa! Non sarete mai più soli”.

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Battisti in Italia, il Sottosegretario Difesa on Tofalo: “un impegno che il Governo ha mantenuto”

Catturato l’ex terrorista Cesare Battisti. I prossimi brindisi li farà dietro le sbarre!”, scrive su Facebook il Sottosegretario alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo, comunica il suo addetto alla comunicazione.

“Oggi [13 gennaio, ndr] il mio pensiero va ai familiari di Antonio Santoro, Pierluigi Torregiani, Lino Sabbadin, Andrea Campagna, uccisi dal criminale e terrorista pluriassassino Cesare Battisti e per chi, come Alberto Torregiani, sopravvissuto, porta sul proprio corpo i segni indelebili di un’inaudita violenza.”

“Dico grazie – prosegue il messaggio del SSSD – a Voi per la pazienza e la fiducia che avete mantenuto nelle Istituzioni. Finalmente attraverso la collaborazione del Governo italiano con Paesi amici, Cesare Battisti verrà ricondotto in Italia per scontare la sua pena per i crimini commessi”.

E aggiunge: “Un impegno che il Governo ha mantenuto. Un dovere che avevamo nei confronti di tutte le vittime e i parenti. L’arresto di Cesare Battisti forse non rappresenterà la ‘guarigione’ completa di una ferita alla democrazia per troppo tempo rimasta aperta, ma certamente ne allevierà il dolore perché giustizia è stata fatta.”

Così conclude il sottosegretario Tofalo: “Li citerei uno per uno per nome e cognome ma per ovvi motivi non posso e allora un grazie di cuore a tutti gli uomini e le donne che in assoluto silenzio hanno lavorato in perfetta armonia per ottenere questo grande risultato, all’Interpol, alla Polizia di Stato, all’AISE e ai Servizi segreti italiani tutti. Grazie agli apparati dello Stato che hanno lavorato in modo straordinario e in simbiosi per portare a termine questa importante operazione.”

Battisti sta per atterrare all’aeroporto di Roma Ciampino. Nelle foto Flightradar la traccia di quello che potrebbe essere il volo che sta riportando il pluriassassino in Italia.

Fonti e foto: Cap Massimiliano Rizzo Addetto alla Comunicazione del Sottosegretario di Stato alla Difesa On Angelo Tofalo; Ansa; Flightradar; Jetphotos; Twitter

 

Tricolore, il SSSD on Tofalo: “nel 222° anniversario i militari lo indossano con orgoglio in Italia e all’estero”

“Giornata nazionale della Bandiera: il Tricolore celebra oggi il suo 222esimo anniversario! I nostri militari lo indossano con orgoglio in Italia e all’estero e hanno giurato di difenderlo anche a costo della propria vita per onorare i valori di democrazia, giustizia e libertà!”, ha scritto ieri, 7 gennaio, sul suo profilo twitter il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo in occasione della storica ricorrenza.

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo, Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo (twitter profile)