Angelo Tofalo

Iraq, attentato: il SSSD Angelo Tofalo esprime vicinanza a militari coinvolti

“In queste ore di grande apprensione, il mio pensiero va ai nostri ragazzi e alle loro famiglie”, è quanto dice in una nota il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo, appresa la notizia dell’attentato in Iraq contro i militari italiani, come riferisce il suo addetto stampa.

“Sto seguendo gli sviluppi”, ha poi aggiunto il Sottosegretario.

L’attentato ai militari italiani è avvenuto oggi, 10 novembre, “nella zona di Suleymania, nel Kurdistan iracheno”, secondo quanto riferisce l’agenzia ANSA (qui il link).

Questo il post che il Sottosegretario ha pubblicato nel suo profilo facebook:

+++ MILITARI ITALIANI RIMASTI COINVOLTI NELL’ESPLOSIONE IN IRAQ +++

Questa mattina cinque militari italiani sono rimasti coinvolti in un’esplosione in Iraq.

I nostri ragazzi sono stati prontamente soccorsi, evacuati con elicotteri della coalizione e trasportati in un ospedale dove stanno ora ricevendo le dovute cure. Tre dei cinque militari versano in condizioni gravi, ma non sarebbero in pericolo di vita. Continuo a seguire le notizie che arrivano in queste ore esprimendo tutta la mia vicinanza e solidarietà ai nostri ragazzi, alle loro famiglie e ai loro colleghi.

Le donne e gli uomini delle Forze armate ogni giorno silenziosamente sono impegnati a garantire la sicurezza dei cittadini lontani dal nostro Paese. Affrontano e vivono i rischi e i disagi legati alla scelta di mettersi al servizio del nostro Paese e della collettività, trasformandosi in eroi quotidiani della Patria. A loro sono e saremo sempre grati.

Fonte: Maggiore Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

 

La Pinerolo e il CME Puglia visitati dal SSSD Angelo Tofalo, che il 4 novembre tornerà a Bari

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo è a Bari per una due giorni di visite ai reparti e ai comandi della Difesa, si è appreso da un comunicato stampa di ieri, 28 ottobre, della Brigata Pinerolo.

Il giro di incontri è iniziato ieri mattina, 28 ottobre, al Comando Scuole dell’Aeronautica Militare e Terza Regione Aerea, dove il Generale di Squadra Aerea Aurelio Colagrande ha illustrato al Sottosegretario i principali compiti legati alla selezione, al reclutamento, all’addestramento e alla formazione militare, professionale e culturale del personale dell’Aeronautica Militare.

Questo, si legge dal comunicato, è uno dei tre Comandi di Vertice dell’Aeronautica Militare che dipendono dal Capo di Stato Maggiore. Quello di rango più alto nella regione Puglia, preposto pertanto ad assicurare le funzioni territoriali e di collegamento con gli Enti e le Amministrazioni Territoriali.

A seguire, il Sottosegretario Tofalo ha incontrato le donne e gli uomini della Brigata Pinerolo, “eccellente realtà operativa dell’Esercito Italiano”, nonché prima e unica Unità dell’Esercito che già risponde ai requisiti di Forza NEC (Network Enabled Capabilities), sottolinea il comunicato stampa.

Con il Comandante, Generale di Brigata Giovanni Gagliano, il Sottosegretario ha approfondito le principali attività operative e addestrative in corso e quelle future.

La brigata Pinerolo è una presenza importante nella regione con circa 4.900 militari e strutture distribuite in tutta la Puglia. Tre delle caserme, specifica la Brigata, sono state incluse nel programma “Caserme Verdi”.

Per il Sottosegretario di tratta di “una grande Unità impegnata a 360 gradi nella difesa dello Stato, degli spazi euroatlantici ed euromediterranei; fiore all’occhiello dell’Esercito, con 197 anni di storia e una forte connotazione tecnologica, sottolineando poi che “investire in equipaggiamenti e mezzi tattici vuol dire, soprattutto, garantire la sicurezza, e in molti casi salvare la vita, dei nostri ragazzi impegnati sul territorio nazionale e nelle missioni internazionali, per la sicurezza collettiva”.

Il sottosegretario Tofalo ha poi assistito a un esercizio tattico sulle caratteristiche operative della Forza NEC che accrescono le capacità dell’Esercito: questo progetto interforze congiunto Difesa e Industria, spiega il comunicato, punta ad abbattere i tempi di comunicazione e di acquisizione delle informazioni nelle operazioni militari grazie a nuove tecnologie informatiche, tra le quali il programma Soldato Sicuro.

“Ho voluto fortemente ringraziare e salutare tutto il personale e complimentarmi per il livello di addestramento e i traguardi raggiunti. Sono tanti gli impegni che portano avanti, in Italia e all’estero, e riescono a farlo grazie a una grande motivazione e tanto spirito di sacrificio”, ha detto Tofalo rivolgendosi al personale.

Un’altra realtà importante sul territorio è il Comando Militare Esercito (CME) Puglia, diretto dal Generale di Brigata Giorgio Rainò.

Nel corso degli anni questo Ente si è trasformato per essere sempre più aderente alle esigenze del comparto Difesa in continua evoluzione.

Oggi, grazie alle sue strutture dislocate sul territorio e per le attività svolte dal personale militare e civile, ha evidenziato il Sottosegretario, “rappresenta il più importante elemento di coesione tra popolazione civile e Forze Armate. Infatti, è l’interfaccia esclusiva dell’Esercito sul territorio pugliese”.

Inoltre, l’Ente dell’Esercito assiste le famiglie dei militari caduti in servizio o colpiti da gravi infortuni e malattie: in Puglia sono complessivamente 110, si apprende. “Questo è un servizio fondamentale, per far sentire la vicinanza delle istituzioni ai familiari. Stiamo parlando di un importante punto di riferimento per tutta la popolazione, ha detto il Sottosegretario Tofalo.

Altri aspetti primari, a cura del Comando, sono la promozione dei reclutamenti e il sostegno alla ricollocazione professionale: i militari che hanno terminato il servizio nelle Forze Armate possono aderire al progetto Sbocchi Occupazionali (link articoli), che oggi vede iscritti oltre 5.307 ex VFP1 e VFP4. Si tratta di una banca dati messa a disposizione delle aziende private locali che possono consultarla per ricercare determinate figure professionali.

Nel pomeriggio, il Sottosegretario Tofalo ha fatto visita alla Legione Carabinieri Puglia, che ha alle dipendenze i Comandi Provinciali Carabinieri di Bari, Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce. A ricevere il Sottosegretario, il Comandante, Generale di Brigata Alfonso Manzo.

“Al termine di questa intensa giornata – ha dichiarato il Sottosegretario Tofalo – ho approfondito la conoscenza di assetti pregiati della Difesa che, sebbene diversi tra loro per attività svolte e competenze, lavorano in sinergia e sanno ‘fare sistema’ per il bene dei cittadini!”

Nella giornata di oggi, si apprende, il Sottosegretario Tofalo rappresenterà il Governo alla “Prima Giornata Nazionale della lotta alla contraffazione”, organizzata dal Consiglio Nazionale per la Lotta alla Contraffazione e all’Italia Sounding, di cui è membro. Un evento che si terrà nella Legione Allievi Finanzieri della Guardia di Finanza e vedrà protagonisti gli studenti delle scuole di secondo grado.

Il Sottosegretario Tofalo sarà a Bari il 4 novembre prossimo, con il Presidente della Camera, per la celebrazione del “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, conclude il comunicato.

Fonte e foto: Brigata Pinerolo

Le donne nelle Forze Armate: “presenza essenziale”. Così il SSSD Tofalo nel ventennale del servizio femminile

“Buon lavoro a tutte le donne delle Forze Armate” scrive in una nota il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo, ricordando “il ventennale dall’approvazione della Legge delega 380/1999 che ha istituito il servizio militare volontario femminile”.

“Da quel momento – afferma il Sottosegretario, secondo quanto riportato dal suo addetto stampa – le donne hanno iniziato a farsi strada in un mondo fino ad allora precluso, riuscendo a incidere da un lato in un processo di trasformazione del mondo militare e dall’altro in un cambiamento epocale nella considerazione della donna all’interno della società”.

Fu poi l’allora Ministro della Difesa Sergio Mattarella, ricorda il comunicato stampa, a inaugurare il primo corso di allieve.

“In occasione di questi vent’anni trascorsi voglio ringraziare tutte le donne dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare e dei Carabinieri che sono una presenza essenziale per la difesa delle istituzioni e per la sicurezza collettiva”, conclude il Sottosegretario nel ricordare l’anniversario.

Fonte: Magg Rizzo Addetto stampa On Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Difesa: il SSSD Tofalo al Comando Scuole dei Carabinieri, “college all’avanguardia”

È iniziata con l’alzabandiera alla Legione Allievi Carabinieri la visita che il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo ha fatto ieri, 16 ottobre, al Comando Scuole dell’Arma, l’Ente di vertice dell’Arma responsabile della formazione e diretto dal Generale di Divisione Carmelo Burgio.

Lo ha reso noto con un comunicato stampa di ieri lo stesso addetto stampa del Sottosegretario.

“Un’eccellenza della Difesa per la formazione, l’aggiornamento e la specializzazione del personale dell’Arma”, ha commentato il Sottosegretario Tofalo.

La Legione Allievi Carabinieri, ricorda il comunicato stampa, è presente con cinque Scuole a Torino, Roma, Iglesias, Campobasso e Reggio Calabria. Il prossimo anno, si apprende, sarà operativa una nuova Scuola a Taranto.

Qui vengono addestrati i Carabinieri, “le nostre sentinelle della legalità, gli operatori in prima linea nella difesa della nostra democrazia”, ha sottolineato il Sottosegretario: “Oggi [16 ottobre, ndr], incontrando allievi e istruttori, ho visto grande esperienza, professionalità e tanta motivazione.”

Il Sottosegretario si è poi recato alla Scuola Ufficiali Carabinieri, dove i giovani tenenti, terminato il biennio in Accademia Militare a Modena, completano il proprio percorso formativo conseguendo la laurea in Giurisprudenza. A ricevere il Sottosegretario è stato il Comandante, Generale di Divisione Riccardo Galletta.

“In questo ambiente culturalmente stimolante, che si presenta come un college all’avanguardia, crescono i futuri manager dell’Arma dei Carabinieri, – ha evidenziato Tofalo – l’istituto continua a seguire e aggiornare tutti gli Ufficiali in ogni fase del percorso professionale, in linea con il concetto più moderno di long life learning. Si tratta di un modello formativo avanzato che è stato preso come riferimento anche da altri Paesi”.

Fonte: Magg Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Il SSSD Angelo Tofalo apre i lavori di Cybertech Europe 19: emerso aumento attacchi cyber

Questa mattina, 24 settembre, a Roma, il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo ha aperto i lavori di Cybertech Europe 2019, la kermesse internazionale organizzata in collaborazione con Leonardo, dedicata alla sicurezza cibernetica e ad altri temi chiave quali il 5G, la blockchain, l’intelligenza artificiale, la tecnologia quantistica e la sicurezza hardware.

Ne ha dato notizia il suo addetto alla comunicazione con un comunicato stampa di oggi stesso.

Nel suo intervento Tofalo, già presente all’apertura dell’edizione dello scorso anno, ha richiamato l’importanza del ruolo della Difesa nell’ambito della sicurezza del quinto dominio, quello cibernetico.

“In questo settore l’Italia sta facendo notevoli passi avanti e la Difesa è uno dei principali attori del Sistema Paese sotto l’attenta guida della Presidenza del Consiglio”, ha detto il Sottosegretario, evidenziando che il Dicastero “all’inizio del 2019 ha avviato un processo per armonizzare e rendere più efficiente ed efficace la propria struttura Information Communication Technology (ICT). Maggiore sicurezza, fruibilità dei dati, processi decisionali più snelli e velocità di reazione sono le caratteristiche del nuovo progetto che, molto presto, prenderà vita”. 

Nel corso della conferenza sono emersi i risultati degli studi di settore che evidenziano un preoccupante aumento degli attacchi cibernetici gravi, stimato dieci volte maggiore rispetto all’anno precedente, si apprende.

“L’Italia ha fatto significati passi in avanti in ambito cyber e si afferma protagonista nella creazione di un ecosistema di governance e di responsabilità comune e condivisa a livello globale in cybersecurityha detto Tofalo – In tale ottica uno sforzo senza precedenti è stato fatto dal governo approvando un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica”.

Per Tofalo, “il ruolo delle istituzioni pubbliche è fondamentale. Altrettanto lo sono gli attori privati. L’Industria della Difesa, infatti, ha un ruolo strategico per il Paese.”

Fonte: Magg Rizzo, Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

SSSD Tofalo, bonifica ordigno Palestrina: professionalità e competenza artificieri Esercito

“Grazie agli artificieri dell’Esercito che sono intervenuti questa mattina [22 settembre, nrd] nel comune di Palestrina (Roma) per la bonifica di un residuato bellico di 250 libbre risalente alla Seconda Guerra Mondiale”, afferma il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) On Angelo Tofalo, fa saper con un comunicato stampa odierno il suo addetto stampa.

“Un’operazione delicata, la rimozione delle due spolette, eseguita dagli specialisti del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma. I nostri ragazzi sono addestrati a farlo e hanno più volte eseguito simili interventi in Italia e all’estero. Un grande lavoro di squadra tra Esercito, Prefettura e Questura”.

Così scrive il Sottosegretario Tofalo, evidenziando le grandi capacità di questi assetti “unici per le competenze e la professionalità che consentono di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza, in caso di pubbliche calamità e per la bonifica dei residuati bellici”.

Fonte: Cap Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo

Strade Sicure, militare aggredito a Milano: la condanna del SSSD Tofalo

L’ambulanza soccorre il militare ferito in Stazione Centrale (foto Salmoirago) – milano.corriere.it

“Ferma condanna per la vile aggressione commessa oggi ai danni di un nostro ragazzo dell’Esercito, in servizio a Milano per l’operazione ‘Strade Sicure’”, è quanto riferisce il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo, appresa la notizia dell’aggressione ai danni di un militare in servizio nell’ambito di Strade Sicure da parte di un immigrato irregolare. Il fatto è avvenuto stamane, 17 settembre, a Milano, in Stazione Centrale (link notizia milano.corriere.it).

Il Sottosegretario Tofalo che “segue da vicino gli sviluppi sulla dinamica dell’aggressione” rivolge al militare ricoverato in codice verde “vicinanza e l’augurio di una pronta guarigione”, come riferisce il suo addetto stampa in un comunicato stampa di oggi.

“Fortunatamente è stata evitata quella che poteva trasformarsi in una tragedia – evidenzia il Sottosegretario, che sottolinea – grazie anche all’addestramento dei nostri militari che ha permesso di immobilizzare l’aggressore e assicurarlo alla giustizia”. 

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: Salmoirago/milano.corriere.it

Il Sottosegretario Tofalo augura buon lavoro al gen Portolano da oggi al comando del COI

“Buon lavoro al Generale di Corpo d’Armata Luciano Portolano da oggi ufficialmente alla guida del Comando Operativo di vertice Interforze, il braccio operativo dello Stato Maggiore della Difesa per la pianificazione, il coordinamento e la conduzione di operazioni interforze multinazionali e nazionali”, scrive il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo in occasione della cerimonia di avvicendamento che si è tenuta oggi, come rende noto il suo addetto stampa con un comunicato di oggi 2 settembre.

Fonte:Capitano Massimiliano Rizzo Addetto Stampa del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo

Foto: @ministerodifesa

Il Sottosegretario Tofalo agli Artificieri a Vedelago: “pronti a intervenire anche in una calda domenica di agosto”

“Sempre al lavoro, pronti a intervenire anche in una calda domenica di agosto! Grazie ragazzi perché ci siete sempre e il Paese sa di poter contare su di Voi!”, lo scrive il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) Angelo Tofalo sul suo profilo facebook al termine di una operazione di bonifica eseguita a Vedelago, in Veneto, dagli artificieri dell’Esercito del 3° Reggimento Genio Guastatori, si apprende oggi dall’addetto alla comunicazione del Sottosegretario.

Nei giorni scorsi un ordigno bellico di 500 libbre era stato ritrovato nei pressi della linea ferroviaria Montebelluna – Castelfranco. Oggi, 11 agosto, gli artificieri del 3° reggimento Genio Guastatori di Udine hanno despolettato un “residuato bellico inesploso del peso di due quintali lanciato dagli Alleati e rinvenuto dal personale di RFI [Rete Ferroviaria Italiana, ndr] durante alcuni lavori lungo la linea ferroviaria”, come riferisce TGR Veneto.

“Grandi capacità e addestramento consentono ai reparti dell’Arma del Genio di operare con tempestività, oltre che nelle missioni internazionali, anche sul territorio nazionale a supporto delle comunità locali in interventi di pubblica utilità”, ha evidenziato Tofalo.

Fonte: Cap Rizzo, Addetto alla Comunicazione del SSSD Tofalo; TGR Veneto

Foto: @AngeloTofalo

Sicurezza, SSSD Tofalo oggi al Cybersecurity Summit 2019 di Milano e domani a Monaco per ministeriale Eurofighter

“In campo Cyber la Difesa è tra i Dicasteri più avanti in termini di tecnologia e soprattutto di professionalità specializzate, ha dichiarato il Sottosegretario di Stato (SSSD) alla Difesa Angelo Tofalo al Cybersecurity Summit 2019 in corso oggi, 22 maggio, a Milano.

“Stiamo lavorando per far sì che, all’interno dell’architettura Cyber della Difesa, il Comparto diventi sempre più adeguato ad affrontare la minaccia e sempre più resiliente. Stiamo creando un modello virtuoso per metterlo a disposizione di tutta la Pubblica Amministrazione”, ha quindi proseguito il Sottosegretario, come riporta un comunicato odierno del suo addetto stampa.

Nel suo intervento il sottosegretario Tofalo evidenzia che “per aumentare la sicurezza del Sistema Paese è necessario intervenire a 360 gradi dando una forte spinta ai modelli formativi con nuove proposte di metodologie e di programmi, investendo quindi in formazione e informazione e defiscalizzando i costi della sicurezza cibernetica per i privati, istituzionalizzando i processi di sicurezza”.

Al Summit, organizzato da The Innovation Group, erano presenti rappresentanti di grandi e piccole aziende, del mondo accademico e delle Istituzioni, si legge dal comunicato: “Ciò ha permesso – ha concluso Tofalo – di fare il punto sull’odierno stato di maturità della sicurezza cibernetica del Paese, analizzato le nuove minacce, condiviso esperienze per creare ambienti sempre più sicuri”.

Il Sottosegretario Tofalo domani sarà a Monaco per il meeting ministeriale Eurofighter assieme ai colleghi di Spagna, Regno Unito e Germania, si apprende.

Fonte: Capitano Massimiliano Rizzo Addetto alla Comunicazione del Sottosegretario di Stato alla Difesa On. Angelo Tofalo

Foto: @AngeloTofalo