Giu 25, 2011
142 Views
0 0

MiG-29 russi a terra dopo incidente mortale

Written by

I MiG-29 delle Forze Aeree Russe resteranno a terra fino a quando l’inchiesta in corso per chiarire le cause dell’incidente mortale avvenuto lo scorso 23 giugno non avranno dato una risposta chiara, si apprende dal sito Armed Forces International.

Da quanto riportato, la conferma arriva dal colonnello Igor Konashenkov, che all’agenzia di stampa RIA Novosti ha così confermato: “a seguito della caduta del caccia MiG-29 nella regione di Astrakhan tutti i voli di questo tipo di jet sono sospesi”. L’incidente, che ha causato la morte dei due membri dell’equipaggio, è avvenuto lo scorso 23 giugno nella regione meridionale di Astrakhan.

L’aereo da combattimento multiruolo di quarta generazione MiG-29 è attualmente in dotazione, tra le altre, anche alle aeronautiche di Polonia, Slovacchia e Ungheria.

Il periodo di sospensione dal volo potrebbe riguardare oltre 250 velivoli, compresi i MiG-29A a posto singolo e i MiG-29UB a due posti.

Fonte: Armed Forces International

Foto: USAF via Armed Forces International, Daily Clarity

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza