Lug 19, 2011
94 Views
0 0

I mostri della repubblica. Il Consiglio Supremo di Difesa

Written by

By Cybergeppetto

Se uno vuol sapere come funziona e com’è fatta la repubblica deve, ahilui!, sobbarcarsi l’onere di leggere qualcosa di quello che viene scritto dagli organismi che sovrintendono alla gestione delle funzioni pubbliche.

Certo si tratta di letture assai poco amene, ma significative di come funziona il tutto e, soprattutto, di chi si deve mandare a casa. Basta solo prendere la cosa a piccole dosi.

All’inizio del mese si è riunito il Consiglio Supremo di Difesa, l’organismo che, secondo il sito della Presidenza della Repubblica, è “preposto all’esame dei problemi generali politici e tecnici attinenti alla sicurezza e alla difesa nazionale”.

Non è proprio semplice la frase, in ogni caso si tratta di un organismo che non può prendere alcuna decisione, visto che il potere esecutivo spetta al governo.

Nel comunicato emesso il 6 luglio scorso, esperiti i convenevoli di rito per dire quanta bella gente, profumatamente pagata, si era riunita sul colle più alto di Roma, si legge un primo periodo altrettanto fumoso e involuto, che riporto di seguito.

“Il Consiglio ha fatto il punto sulla situazione internazionale, con particolare riferimento alle crisi in atto nei Paesi del Nord-Africa, in Medio Oriente e in Afghanistan e ai loro prevedibili sviluppi. In tale quadro, sono stati esaminati gli impegni operativi delle Forze Armate italiane nei diversi teatri e la possibilità di una loro ulteriore qualificazione che consenta al nostro Paese di mantenere, anche a fronte di una ridotta disponibilità di risorse finanziarie, il ruolo cruciale che esso attualmente svolge a sostegno della sicurezza e della stabilità internazionale, in risposta a minacce, rischi e responsabilità cui l’Italia non può sottrarsi, ma che deve concorrere ad affrontare anche a tutela dei propri interessi strategici”.

Ragazzi, fare il punto sulla situazione internazionale, includendo Nord – Africa, Medio Oriente e Afghanistan, è una di quelle cose che potrebbe durare un bel po’; non so quanto sia durata la riunione, ma non è detto che basti una giornata, soprattutto se poi bisogna anche esaminare i “prevedibili sviluppi”: gli ci sarà voluta una sfera di cristallo o qualche espertone astrale per arrivarne a capo.

Ma non è tutto, sono stati esaminati anche “gli impegni operativi delle Forze Armate italiane nei diversi teatri”, e qui ci sarà voluto un lunghissimo briefing dell’unico che ci capisce qualcosa di questioni militari, il Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Ma non è tutto, perché bisognava esaminare “la possibilità di ….bla bla… e leggi fino a … interessi strategici”.

Io confesso di non essere in grado di capire come si possano qualificare ulteriormente delle Forze Armate per consentire al nostro Paese di mantenere il suo ruolo a fronte di risorse ridotte, ma senza sottrarsi alle sue responsabilità.

Onestamente doveva essere più facile fare l’alchimista e cercare la pietra filosofale, piuttosto che scrivere delle cose così fumose, sperando che sia incenso e non altro.

Una persona normale avrebbe chiesto: ”Ce l’abbiamo i soldi?”. Uno altrettanto normale avrebbe risposto: “Sì”.  Oppure “No”. La conseguente decisione sarebbe stata presto presa.

A scuola non ci avevano insegnato a scrivere delle frasi semplici e comprensibili? Con tutti i soldi che gli diamo a questi nobili consiglieri e all’ufficio che sovrintende a questa così elevata funzione da meritarsi l’appellativo di “suprema”, non potrebbero scrivere qualcosa di più chiaro per far capire anche a noi comuni mortali che bisogna ridurre le missioni? Tanto di questo si tratta. Non lo sapevano prima che le guerre costano e non si possono fare come il tre per due al supermercato?

Non è finita qui, vi aspetto alla puntata successiva…

Cybergeppetto

p.s. Gli studenti sottoposti alla prova d’italiano della maturità hanno vivacemente protestato non appena si è diffusa la notizia che una delle tracce dei temi avrebbe potuto essere relativa al comunicato stampa del Consiglio Supremo di Difesa. Gli insegnanti, esaminato il testo, gli hanno dato 4 – – .

Foto: Presidenza della Repubblica

Article Categories:
Inchiostro antipatico