Nov 6, 2012
25 Views
0 0

Una partnership tra US Army, Marines e Special Operations per affrontare il training del futuro con la penuria di fondi

Written by

Il tempo di uscire dall’impegno combat dell’Afghanistan ed ecco che dovrebbe delinearsi ciò che il Capo di stato maggiore dell’Esercito statunitense, generale Raymond T.Odierno, ha anticipato in una conferenza a un think tank di Washington lo scorso 1° novembre: un Office of Strategic Landpower, una sorta di centro nevralgico per le operazioni strategiche terrestri.

Il punto è far addestrare le forze di terra in un futuro caratterizzato da una crescente penuria di fondi. Una sfida che di sicuro interessa anche Aeronautica e Marina, ma che al momento è solo abbozzata e, come ha riferito la portavoce del generale Odierno, tenente colonnello Kathy Turner, a Defense News, risulta ancora lontana dalla realizzazione concreta. Per ora, si apprende, sono in corso l’individuazione del referente, la definizione dello scopo e la procedura di funzionamento del nuovo centro.

Di certo, come già il generale Odierno aveva anticipato più volte in passato, l’interdipendenza con le operazioni speciali è da considerarsi un elemento fondamentale soprattutto per quanto riguarda il training e il mentoring delle forze straniere. Le esperienze in Afghanistan e in Iraq dovrebbero servire soltanto come base di partenza, la raccomandazione è piuttosto di sviluppare una visione più ampia per poter affrontare sfide più complesse.

Difficile al momento per il Capo di stato maggiore Odierno definire la cifra di spesa di tale progetto. Sono necessari addestramenti virtuali ed esercitazioni live per arrivare a garantire capacità di manovra interforze dal plotone alla brigata e al momento non c’è un termine di raffronto, dato che solo in questi giorni hanno preso avvio i primi test del progetto a Fort Hood, in Texas.

Intanto è stato individuato, quale centro di addestramento, la 162nd Brigade di Fort Polk, in Louisiana, che finora si era occupata della creazione e del training delle forze irachene e di quelle afgane.

Fonte: Defense News

Foto: Army Times

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Iraq · Sicurezza