Feb 8, 2013
64 Views
0 0

Afghanistan, Herat: i pompieri anche laggiù grazie al contingente italiano di ISAF che inaugura strutture di pubblica utilità

Written by

Le autorità provinciali di Herat hanno appena inaugurato tre importanti strutture pubbliche realizzate dal Provincial Reconstruction Team (PRT) – CIMIC Detachment, l’unità militare italiana che assiste i piani di sviluppo locali nella provincia occidentale dell’Afghanistan, area di responsabilità italiana del Regional Command-West (RC-W) di ISAF su base brigata Taurinense al comando del generale Dario Ranieri.

Nel dettaglio, si è trattato di una caserma dei pompieri, di una scuola e di una struttura sanitaria d’accoglienza.

La caserma dei pompieri si trova nel distretto di Gozarah, a pochi chilometri dal capoluogo della regione occidentale dell’Afghanistan. É destinata a servire il nascente polo industriale di Herat. La struttura è stata concepita dai tecnici militari italiani e dispone di un’area servizi e una rimessa per cinque autopompe, cui si aggiunge una torre di osservazione.

All’atto dell’inaugurazione, il comandante del PRT, colonnello Aldo Costigliolo, del 1° reggimento artiglieria da montagna di Fossano, ha consegnato ai rappresentanti del ministero dell’Interno afgano una serie completa di cento uniformi, tra estive e invernali, ed equipaggiamenti speciali per la squadra di pompieri che opererà nella nuova caserma. Il materiale è stato donato dalla Protezione civile dell’Unione comuni della Bassa Romagna che da anni collabora con i militari italiani e le autorità locali in diversi teatri operativi.

La scuola si trova invece nel distretto di Obeh, situato a 120 chilometri da Herat. É composta da dodici classi e da una struttura sanitaria di accoglienza per i familiari dei degenti ricoverati in un centro ospedaliero adiacente. Entrambi i progetti sono stati realizzati dal PRT-CIMIC Detachment, che ha affidato a ditte locali l’esecuzione dei lavori.

L’edificio scolastico, che è dotato di pannelli solari per l’autoalimentazione, consentirà a ottocento studenti di frequentare le lezioni in più turni, a partire dal prossimo anno scolastico il cui inizio è previsto a marzo. La casa di accoglienza, che può svolgere anche servizi ambulatoriali, dispone di una superficie di oltre 200 metri quadrati e servirà un’utenza di un migliaio di persone.

Tutti i progetti rientrano nei piani provinciali di sviluppo  e nel Master Plan siglato dal Governatore della Provincia di Herat di intesa con il comandante del PRT-CIMIC Detachment, l’unità del contingente italiano in Afghanistan all’interno della quale operano congiuntamente una componente su base 1° reggimento artiglieria da montagna della brigata alpina Taurinense, e una componente di cooperazione civile-militare fornita dal Multinational CIMIC Group di Motta di Livenza. L’unità ha come obiettivo principale quello di assistere le autorità provinciali di Herat in tutte le attività di governance e di sviluppo economico-sociale.

Articoli correlati:

Il PRT di Herat in Paola Casoli il Blog

L’RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate