Apr 9, 2013
38 Views
0 0

Afghanistan, RC-W ISAF: carabinieri del PAT sulla scena del crimine con i colleghi afgani

Written by

Si è concluso domenica, 7 aprile, nel 606° ANSAAR, il Comando di zona dell’Afghan Uniform Police (AUP) di Herat, il primo corso di tecnica fotografica applicata alla scena del crimine, tenuto dai Carabinieri in forza al Police Advisor Team (PAT) di Camp Arena, sede del Regional Command-West (RC-W) di ISAF, in favore dei colleghi afgani.

I 15 partecipanti, tutti ufficiali e sottufficiali provenienti dai dipartimenti Intelligence, Anticrimine e Antidroga del comando provinciale e di quello regionale, hanno appreso le tecniche per ‘cristallizzare’ e fotografare, dopo averli opportunamente numerati, gli eventuali reperti ritrovati sul luogo del reato al fine di realizzare un fascicolo fotografico il più fedele possibile.

Il ‘Crime Scene Investigation Basic Photograph Course’ rientra nel più ampio programma ‘Support to Afghan-led Evidence Based Operations’, che ha lo scopo di implementare le capacità tecnico-professionali del personale dei reparti specializzati dell’AUP nelle operazioni basate sull’individuazione e repertamento delle prove legali sulla scena del crimine, si è articolato in una parte teorica, volta a fornire le necessarie cognizioni per operare in autonomia, e in uno stage pratico comprensivo di esame finale, in cui i frequentatori hanno dovuto mettere in pratica le tecniche acquisite.

Al termine del corso, è stata fornita a ogni frequentatore una fotocamera digitale, strumento di lavoro indispensabile per applicare nella quotidianità quanto appena appreso.

Il programma Police Advisor Team (PAT) è un’iniziativa NATO-ISAF finalizzata a incrementare le capacità operative dell’Afghan National Police (ANP) attraverso l’impiego di team che agiscono a diretto contatto con i colleghi afgani, affiancandone gli organi di comando e di staff durante le attività giornaliere di pianificazione e assistendoli durante le operazioni sul terreno.

L’obiettivo dei PAT, composti da carabinieri e militari dell’esercito italiano, è contribuire allo sviluppo di una Polizia afgana competente, professionale e autosufficiente. Il loro operato riveste un’importanza fondamentale nel processo di transizione in corso che vedrà l’assunzione di responsabilità della sicurezza da parte delle autorità locali entro il 2014.

Articoli correlati:

Il PAT dell’RC-W ISAF a Herat in Paola Casoli il Blog

La transition di ISAF in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate