Mag 28, 2013
132 Views
0 0

Marina Militare e Marevivo portano all’Isola di Ponza il progetto Delfini guardiani, dedicato alla creazione di un network di giovani attivi nella salvaguardia del mare

Written by

Da oggi, e fino al prossimo 31 maggio, si svolge all’Isola di Ponza il quarto incontro tra la Marina Militare e l’associazione ambientalista Marevivo, impegnate nel progetto Delfini guardiani, destinato all’educazione dei giovani al rispetto del mare.

L’evento prevede l’imbarco di alunni delle scuole elementari e medie di Ponza a bordo delle imbarcazioni a vela Chaplin, Capricia e Stella Polare della Marina Militare, che da sempre porta avanti la formazione dei giovani attraverso i propri istituti di formazione, quali l’Accademia navale di Livorno, le Scuole sottufficiali di Taranto e La Maddalena, la Scuola navale militare F.Morosini.

Le navi, destinate alle campagne addestrative degli allievi ufficiali dell’Accademia navale, faranno sosta nel Golfo di Gaeta dove i ragazzi, accompagnati dagli insegnanti, verranno accolti dai comandanti e dagli equipaggi delle imbarcazioni della Marina.

La Marina Militare continua, attraverso un programma didattico condiviso con Marevivo, l’insegnamento ai giovani per apprendere nozioni sul mondo della vela e per conoscere le attività di salvaguardia e di difesa del mare come bene di tutti al fine di tutelare la natura e il territorio.

Il progetto Delfini guardiani, che si sviluppa nelle isole minori del territorio italiano, ha lo scopo di creare un network di giovani attivi nella salvaguardia dell’ambiente, dando loro la possibilità di individuare alcune piccole azioni da fare per la difesa della natura in prima persona e migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo.

Prossimamente le imbarcazioni della Marina Militare porteranno il progetto nelle isole di Lampedusa e Linosa.

Articolo correlato:

Marina Militare e Marevivo promuovono il rispetto per il mare e i suoi abitanti. Navi a vela Stella Polare e Orsa Maggiore all’Isola del Giglio giovedì e venerdì (30 aprile 2013)

Fonte: Marina Militare

Foto: Marina Militare

Article Categories:
Forze Armate