Il CaSME gen Graziano al 197° anniversario del Corpo di commissariato dell’Esercito alla scuola Tramat della Cecchignola: obbligatorio avere Forze Armate efficienti

È stato celebrato ieri, 27 novembre, nella scuola Trasporti e Materiali della Cecchignola, alla presenza del Capo di stato maggiore dell’Esercito (CaSME), generale Claudio Graziano, il 197° anniversario della costituzione del Corpo di Commissariato dell’Esercito.

Nell’ambito dell’evento si è tenuto il convegno di studi Il bilancio dello Stato e la sinergia amministrativa tra le Istituzioni pubbliche, a cui hanno partecipato l’Ispettore Generale Capo del Bilancio del ministero Economia e Finanze, Biagio Mazzotta, che ha affrontato il tema Il bilancio statale come strumento per il governo del sistema, e il consigliere della Corte dei Conti, Ermanno Granelli, che ha illustrato L’integrazione tra contabilità generale e contabilità analitica: uno strumento per amministrare e controllare.

Nel suo intervento il CaSME, dopo aver ringraziato le autorità e le personalità del mondo universitario e scientifico presenti, ha sottolineato come “la mancanza di certezze programmatiche incida profondamente sulla capacità di pianificazione delle attività”.

“Per questo – ha aggiunto il generale Graziano – abbiamo cercato di studiare nuove formule e nuovi metodi sia per il risparmio sia per compensare le risorse disponibili in questo momento di difficoltà”. In conclusione, il generale ha affermato che “è nostro obbligo avere Forze Armate efficienti al servizio del Paese”.

Successivamente Il generale Graziano ha consegnato la medaglia d’oro del Premio Chirico all’allievo ufficiale Simone Fucci, 1° classificato negli studi al termine del 1° anno del Corso di Commissariato dell’Accademia Militare di Modena. Inoltre, è stato inaugurato, dal direttore del Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza, professor Fabrizio D’Ascenzo, il 95° corso di Merceologia e Chimica rivolto agli ufficiali dell’Esercito Italiano.

Il corso, di durata biennale, si svolge presso il dipartimento di Management e Tecnologie dell’Università La Sapienza, al termine del quale gli ufficiali commissari possono fregiarsi del titolo di periti merceologi e acquisiscono il master di secondo livello in controllo, gestione dei sistemi di qualità, ambiente e sicurezza venendo poi impiegati presso gli uffici tecnici territoriali interforze per svolgere attività di studio e sperimentazione di materiali ed equipaggiamenti, analisi e perizie di laboratorio, controllo tecnico e collaudo delle forniture per verificarne la rispondenza ai capitolati tecnici contrattuali.

Il Corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano è un corpo logistico nato dall’unificazione, avvenuta nel 1998, dei pre-esistenti distinti Corpi di Amministrazione e di Commissariato. Le sue funzioni si esprimono a livello direttivo, gestionale e ispettivo e si riassumono nel sostegno logistico-amministrativo teso ad assicurare le migliori condizioni di qualità della vita ai militari dell’Esercito impiegati sul territorio nazionale e nelle missioni internazionali.

Gli ufficiali del Corpo di Commissariato oltre a fornire consulenza legale e giuridico-amministrativa nei confronti degli organi di comando, svolgono attività di studio, ricerca e sviluppo tecnico nei settori del vestiario, equipaggiamento e dei materiali che il personale della Forza Armata utilizza in tutte le attività operative.

Fonte e foto: stato maggiore Esercito