Nov 30, 2013
142 Views
0 0

UNIFIL, Libano: visita del COMFOTER, gen Bernardini

Written by

Il generale Roberto Bernardini, Comandante delle Forze Operative Terrestri (COMFOTER) é giunto mercoledì 27 novembre in visita alla missione UNIFIL. Ad accoglierlo all’eliporto del quartier generale, il generale Paolo Serra, Head of Mission e Force Commander di UNIFIL.

Il generale Bernardini è stato aggiornato sulla situazione operativa nel Libano del Sud e ha incontrato una rappresentanza di soldati italiani del comando di UNIFIL, a cui ha rivolto un indirizzo di saluto.

Nel corso dell’incontro il COMFOTER ha espresso parole di profondo apprezzamento per la meritoria opera svolta dai militari italiani impegnati nel quadro del delicato mandato contenuto nella risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, sottolineando l’efficacia dei risultati conseguiti sul terreno in stretto coordinamento con le LAF (Lebanese Armed Forces) quale prova concreta di una situazione stabile nel sud del Libano in un periodo di peculiare fragilità per il Medio Oriente.

Nel corso della visita, il generale Bernardini ha partecipato a una missione di ricognizione a bordo di un elicottero AB-212 del 41° Task Group della Task Force ITALAIR, avendo modo di sorvolare gran parte dell’area di operazione e di osservare la Blue Line.

UNIFIL opera in un contesto molto delicato che dal 1978 a oggi é in continuo mutamento. Gli obiettivi della missione si sviluppano lungo tre linee direttrici: monitoraggio della cessazione delle ostilità tra Libano e Israele, supporto alle Forze Armate libanesi dispiegate nel Libano del sud, teso a favorire lo sviluppo di un graduale miglioramento delle loro capacità di controllo della medesima area e assistenza alla popolazione libanese attraverso la realizzazione di progetti CIMIC e Quick Impact Project per una crescita sostenibile.

UNIFIL, al momento, si compone di circa 12mila militari provenienti da 38 Nazioni e circa 1.000 rappresentanti civili, di cui 700 locali e 300 internazionali. Il dato fornito comprende anche la componente navale forte di 9 navi di 7 paesi diversi (Italia, Brasile, Indonesia, Bangladesh, Germania, Grecia e Turchia) e di 1.200 marinai, costituenti la Maritime Task Force operante lungo le coste libanesi, e ITALAIR composta da 6 elicotteri dell’Esercito Italiano.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il COMFOTER in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL MPIO

Article Categories:
Forze Armate · Libano