Feb 22, 2015
143 Views
0 0

IDEX, Abu Dhabi: Eurofighter, 200 mil di euro per aumentare la precisione su bersagli in movimento e abbassare i danni collaterali

Written by

Eurofighter P3E contract signing IDEXEurofighter ha reso pubblici oggi, 22 febbraio, i particolari di un contratto del valore di 200 milioni di euro per una serie di nuovi miglioramenti per lo Eurofighter Typhoon.

I dettagli del contratto sono stati rivelati oggi, come comunica la stessa azienda, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nell’ambito dell’IDEX di Abu Dhabi, manifestazione dedicata alla Difesa in svolgimento negli Emirati Arabi Uniti.

La firma del contratto è avvenuta alla presenza di Philip Dunne, ministro britannico per Equipaggimaento, supporto e tecnologia per la Difesa, accompagnato da Alberto Gutierrez, amministratore delegato di Eurofighter, e l’Air-Vice Marshal Graham Farnell, direttore generale di NETMA (NATO Eurofighter e Tornado Management Agency), oltre ai rappresentanti delle altre nazioni clienti Eurofighter: per la Germania, il generale Erhard Bὔhler, direttore Piani e politica della Difesa; in rappresentanza dell’Italia il generale Enzo Stefanini; per la Spagna, il segretario di Stato per la Difesa Pedro Arguelles.

Eurofighter P3E contract signing IDEXQuesto contratto, definito Phase 3 Capability Enhancement (P3E), non introduce solamente una serie di upgrade, ma anche la possibilità di equipaggiare lo Eurofighter Typhoon di armi di precisione multiple air-to-surface per bersagli mobili in rapido movimento con un abbassamento della percentuale di danni collaterali. Si confermano ulteriormente le capacità multi-role e swing-role.

Alberto Gutierrez, CEO di Eurofighter, ha dichiarato: “Questo aggiornamento dà allo Eurofighter Typhoon una capacità multi-role e swing-role impareggiabili. Anche se il primo obiettivo è l’introduzione del missile Brimstone 2 richiesto dall’Aeronautica del Regno Unito (RAF), il P3E esalta le capacità del missile a lungo raggio Storm Shadow, Meteor, Paveway IV e ASRAAM”, mettendo gli upgrade a beneficio di tutte le aziende clienti.

Questo contratto, siglato da Regno Unito, Italia, Germania e Spagna, costituisce la base per il prossimo importante miglioramento Eurofighter: il contratto Phase 4 Capability Enhancement, al momento ancora in fase di definizione, ma che è destinato a tracciare le caratteristiche di capacità del combattimento aereo del prossimo decennio.

La consegna del P3E è prevista per il 2017. Le quattro nazioni firmatarie saranno presto coinvolte in una serie di test secondo uno specifico programma pianificato.

Articoli correlati:

Eurofighter Typhoon in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Eurofighter via Alenia Aermacchi

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza