Mar 26, 2011
142 Views
0 0

Mettete dei fiori sui vostri missili

Written by

By Cybergeppetto

Bisogna ammetterlo, questi volenterosi della coalizione che hanno raccolto il grido di dolore del consiglio di sicurezza dell’ONU sono dei pacifisti con i fiocchi, gente con particolari doti di buon senso e discernimento, quello che serve per portare a termine un compito così difficile.

Hanno voglia quelli della Lega Araba a dire che l’intervento è eccessivo, i piloti e gli aerei che sparano e bombardano sono dei gioielli di applicazione della pace, in una frazione di secondo sono capaci di discriminare se qualche civile è attaccato e lo difendono distruggendo i cattivi.

Se qualche malpensante si fosse messo in testa che la coalizione stia facendo il supporto aereo ravvicinato delle milizie anti-Gheddafi, si sbaglia di grosso, perchè è evidente che siccome le forze lealiste sparano contro qualsiasi cosa che si muova, gli aerei devono sparare contro qualsiasi unità che operi, anche se non vola, si tratta solo di un’interpretazione “estensiva” del mandato ONU.

Magari se colorassero con tinte pastello bombe e missili sarebbero più rassicuranti per le milizie, pardon, per la popolazione inerme che difendono, ma non si può avere tutto nella vita.

L’azione della comunità internazionale avrà anche un’altra benefica conseguenza, non sarà il dittatore a imporre velocemente una pace ingiusta, saranno i missili a garantire un lungo periodo di lotta per aiutare i gruppi fondamentalisti, pardon, le popolazioni inermi della Libia.

Perchè i politici hanno capito come si poteva fare per garantire una transizione ordinata verso un nuovo assetto politico, hanno solo qualche incertezza su quanto tempo ci vorrà.

Uno dei politici più simpatici è il nostro ministro della Difesa, che ci ha tenuto a dire che i nostri aerei non sparano, semmai portano solo a spasso dei missili antiradar quando volano in libera uscita nei cieli della Libia, visto che tutta la componente aerea libica è stata distrutta.

Così faranno anche gli alleati, ora che hanno distrutto qualsiasi cosa che possa volare, faranno dei caroselli aerei per divertire la popolazione oppure delle gare di velocità per raccogliere fondi da devolvere in beneficenza.

Certo qualche motivo floreale sulle tinte pastello migliorerebbe ancora la situazione, si tratterebbe di un tocco di design che non guasta in un paese in cui accadono cose così brutte.

Gli Sceicchi che s’insedieranno allla fine di questa storia troveranno sicuramente il modo di abbigliare le donne con burka vivacemente colorati.

Cybergeppetto

p.s. I Capi di Stato Maggiore delle Aeronautiche della Coalizione dei Volenterosi si sono riuniti a palazzo Pitti per scegliere la collezione di armamenti di caduta primavera – estate 2011 per affrontare i loro impegni operativi con il giusto charme. Molto apprezzata la proposta di Valentino con le sue bombe a grappolo dipinte con dei motivi ispirati all’uva.

Articoli correlati:

Libia, coalizione dei volenterosi o reality show? – By Cybergeppetto (23 marzo 2011)

No-fly zone ovvero Venghino Siori che lo spettacolo va a cominciare – By L’Anacoreta (21 marzo 2011)

Foto: dal blog Little Frivolous Things

Article Categories:
Inchiostro antipatico