Lug 27, 2015
42 Views
0 0

Marina Militare: un ufficiale italiano per la prima volta a capo della prevenzione incidenti ai sottomarini NATO

Written by

ismerÈ un sommergibilista italiano, il capitano di fregata Aniello Cuciniello, a essere da giugno al vertice dell’International Submarine Escape and Rescue Liaison Office (ISMERLO), ufficio della NATO istituito nel 2003 dopo la tragica esperienza del disastro del sottomarino russo K-141 Kursk.

La notizia si apprende dal sito istituzionale della Marina Militare, che sottolinea che si tratta della prima volta dalla costituzione dell’ISMERLO che un ufficiale italiano è a capo dell’ente creato con l’obiettivo di provvedere a un servizio di consulenza mirata a prevenire incidenti a bordo di sottomarini e per rispondere velocemente in caso di un sinistro a un sottomarino.

_anteoIl capitano di fregata Cuciniello ha conseguito una solida esperienza nell’ambito della formazione e della ricerca e soccorso a sommergibile completata durante l’anno di comando a bordo di Nave Anteo, l’unità di soccorso sommergibili della Marina Militare.

L’ISMERLO è costituito da un team internazionale di ufficiali e tecnici, esperti delle operazioni di soccorso a sommergibile sinistrato: si tratta di una branca molto specifica del più ampio soccorso marittimo.

Il team attualmente guidato dal capitano di fregata Cuciniello, responsabile anche dello sviluppo della dottrina, vede al suo interno un ufficiale della marina norvegese, come esperto dei sistemi di ricerca e soccorso sommergibili; un ufficiale della marina inglese, esperto di operazioni e curatore del sito web, e di un consulente americano, attuale direttore del centro ricerca e soccorso sommergibili statunitense nell’area del Pacifico.

20150717_ISMERLO_Marina Militare (2)Nel mese di giugno, l’ISMERLO ha conseguito la Full Operational Capability (FOC) e ha completato il suo trasferimento da Norfolk (USA) a Northwood (UK).

Nel corso del 2014 e 2015, l’ISMERLO ha supportato molteplici esercitazioni ed eventi addestrativi organizzati dalla NATO e dai vari paesi per mantenere sempre alto il livello di prontezza operativa in un ambito così delicato e specifico del soccorso marittimo.

“L’aver messo al vertice dell’ISMERLO un ufficiale della Marina Militare è sicuramente un riconoscimento volto alla Forza Armata per aver maturato una esperienza e un know how internazionalmente riconosciuto nel settore della ricerca e soccorso a sommergibile sinistrato”, chiosa la Marina Militare.

20150717_ISMERLO_Marina Militare (1)Articoli correlati:

Nave Anteo in Paola Casoli il Blog

La Marina Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Antonio Tasca/marina.difesa.it

Article Categories:
Forze Armate