Ott 11, 2016
174 Views
0 0

Savoia Cavalleria (3°): il coraggio dei cavalieri e le virtù dei paracadutisti insieme, con il cuore oltre l’ostacolo

Written by

gli-onori-ai-caduti-il-cavallo-scosso-portato-dal-serg-cioffi-reduce-di-russiaSi è svolta il 7 ottobre scorso, a Grosseto, la Festa di Corpo del reggimento Savoia Cavalleria (3°), legata ai fatti d’arme avvenuti il 24 agosto 1942 a Isbuschenskij, fa sapere un comunicato stampa dello stesso reggimento.

“Alla presenza del comandante della brigata Paracadutisti Folgore, gen Roberto Vannaccisi legge nel comunicato – le “Cravatte Rosse” di Savoia si sono schierate in armi sul piazzale della caserma Beraudo di Pralormo per celebrare gli uomini che in una limpida mattina di 74 anni fa affrontarono, in sella ai loro cavalli e dietro le loro mitragliatrici, un numero a loro molto superiore di soldati sovietici, scrivendo una delle pagine più belle della nostra Storia Militare”.

sciabole-e-lance-di-savoia“Oggi – spiega il reggimento – gli uomini e le donne che vestono l’uniforme di Savoia fanno tesoro dell’insegnamento dei loro caduti, affrontando con il loro esempio tutte le molteplici sfide che trovano sulla loro strada: dall’impegno in soccorso alla popolazione locale, come durante la tragica alluvione nel territorio di Albinia nel 2012, al processo di evoluzione che da tre anni li vede impegnati nella trasformazione in un’unità di cavalleria paracadutista, fondamentale pedina esplorante per la brigata Folgore”.

Per il 102° comandante del Savoia, col Aurelio Tassi, “I cavalieri di oggi non sono diversi da quelli di allora e sono pronti ogni giorno, con spirito di sacrificio e grande professionalità, a donare tutto, per la Patria e per lo Stendardo. Oggi “Savoia Cavalleria”, che è già stata definita come una unità di élite del nostro Esercito, unisce alle doti di coraggio e abnegazione dei cavalieri di ogni tempo le indomite virtù dei paracadutisti, divenendo una unità militare unica, ancor più salda nei principi e nei valori.”

rievocazione-della-caricaCompito arduo per le “Cravatte Rosse” dal basco amaranto, che sul solco tracciato dai Cavalieri di Isbuschenskij sapranno, anche in questo caso, cogliere al meglio questa sfida gettando il cuore oltre l’ostacolo, conclude il comunicato.

Articoli correlati:

Savoia Cavalleria (3°): 74° anniversario della carica di Isbunschenskji festa di Corpo del reggimento (7 ottobre 2016)

Il reggimento Savoia Cavalleria (3°) in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: rgt Savoia Cavalleria (3°)

lo-schieramento-di-savoia-cavalleria

lo-schieramento-delle-lance-e-sciabole-di-savoia

lallocuzione-del-generale-vannacci

il-palco-della-autorita

il-glorioso-stendardo-di-savoia-cavalleria

il-discorso-del-102-comandante-di-savoia

Article Categories:
Forze Armate