NRDC-ITA: Eagle Snowmaster 17, per operare in ambiente montano e per il team che partecipa ai CaSTA

Si è da poco conclusa l’esercitazione Eagle Snowmaster 2017, condotta dal NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA) in collaborazione con il Centro Addestramento Alpino di Aosta.

La Eagle Snowmaster 2017 ha permesso di addestrare lo staff multinazionale di NRDC-ITA: nel dettaglio, ha visto impegnati 67 rappresentanti di diverse Forze Armate dei 13 paesi partner del corpo d’armata.

L’esercitazione ha avuto lo scopo di incrementare sia le prestazioni fisiche e la capacità di resistenza individuali sia le conoscenze e abilità per operare in ambiente montano e invernale, fa sapere NRDC-ITA nel suo comunicato stampa del 10 marzo scorso.

Durante l’esercitazione sono state condotte non solo marce diurne e notturne in quota in ambiente innevato, ma anche attività sciistica in assetto tattico, mettendo a disposizione del personale internazionale l’equipaggiamento idoneo a operare in tale ambiente.

Le attività, gestite dagli istruttori della Sezione Sci Alpinistica del Centro Addestramento Alpino, hanno inoltre permesso di rafforzare lo spirito di corpo e la capacità di “team building” tra il personale dello staff partecipante. Particolare attenzione è stata riservata a lezioni teorico-pratiche di climatologia e di primo soccorso in ambiente montano.

Durante l’esercitazione è stato dato spazio anche all’allenamento del team che rappresenterà NRDC-ITA in occasione dei prossimi Campionati Sciistici delle Truppe Alpine (CaSTA 2017), al via oggi, 13 marzo, in Alta Val Pusteria (Alto Adige).

La Eagle Snowmaster 2017 ha rappresentato per il Comando NATO di Solbiate Olona una valida opportunità per addestrare un significativo numero di personale dello staff di NRDC-ITA a operare in ambiente montano poco permissivo. Ciò ha rivestito particolare importanza per lo sviluppo delle capacità professionali dello staff specie in una fase addestrativa durante la quale NRDC-ITA è impegnato nella preparazione delle attività che condurranno il Corpo d’Armata a ricoprire il ruolo di Land Component Command (LCC) a partire dal 2018.

Il LCC è la componente terrestre della eNRF, cioè la “enhanced” NATO Response Force (eNRF), uno strumento militare di reazione avanzato che, per rapidità di intervento e capacità operative schierabili, consente all’Alleanza di fronteggiare con immediatezza qualsiasi minaccia in nome della Difesa Collettiva, ovvero in risposta alle crisi, con tempi di schieramento brevissimi.

Nell’ambito della eNRF, NRDC-ITA deterrà quindi il comando e controllo della parte terrestre della VJTF, il cui compito sarà quello di assicurare la prima e immediata risposta della NATO a possibili minacce, con la capacità di schierare l’intero dispositivo militare tra i 5 e i 15 giorni dal preavviso d’ordine.

Articoli correlati:

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

I CaSTA in Paola Casoli il Blog

VJTF in Paola Casoli il Blog

La eNRF in Paola Casoli il Blog

Il Centro Addestramento Alpino in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA