MNBG-W, KFOR: donazione di quasi 8mila confezioni di farmaci per un valore di 70mila euro dalla ONG Perigeo

Il 12 maggio scorso, il Comandante del Multinational Battle Group – West (MNBG-W) e del contingente italiano, col Stefano Imperia, ha incontrato il Direttore Generale dell’organizzazione ospedaliera del Kosovo, dott Curr Gjocaj, per procedere alla consegna di 7.900 confezioni di farmaci, del valore complessivo di circa 70.000 euro, donate dalla Onlus Perigeo.

È lo stesso MNBG-W a darne notizia con un comunicato stampa.

I medicinali sono stati ritirati dalla dottoressa Arijeta Stanovci, coordinatrice di tutte le farmacie ospedaliere del Kosovo, che nei prossimi giorni, si apprende, procederà a distribuirli alle strutture sanitarie di Pristina, Gjakova, Gjilan, Prizren, Pec, Ferizaj e Mitrovica.

“La riuscita della donazione, che si inquadra nel più ampio contesto della cooperazione civile-militare (CIMIC), è stata possibile grazie alla perfetta sinergia realizzata dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COI) tra la Onlus Perigeo, l’Aeronautica Militare, che si è fatta carico del trasporto dei medicinali tramite un vettore della 46a brigata aerea di Pisa, e il contingente italiano del MNBG-W attualmente su base 32° reggimento Carri, ha spiegato lo stesso MNBG-W.

“La Onlus Perigeo – scrive il comunicato – è un’organizzazione non governativa (ONG) con sede a Civitanova Marche, in provincia di Macerata, che svolge attività finalizzate alla salvaguardia del rapporto uomo – ambiente e dei patrimoni culturali dei popoli indigeni, interviene nelle aree post conflitto e promuove la cultura come strumento di peace-building”.

Il MNBG-W è un’unità multinazionale a leadership italiana della Kosovo Force (KFOR) che attraverso gli assetti nazionali CIMIC concorre attivamente a realizzare progetti a sostegno della popolazione locale, in particolare nei settori sanitario, scolastico, sportivo e infrastrutturale.

Articoli correlati:

Il MNBG-W in Paola Casoli Blog

Il 32° rgt Carri in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: MNBG-W KFOR