COMLOG: i cento anni del POLMANTEO

“Dall’antesignana Officina di costruzioni radiotelegrafiche, passando attraverso il 21° Stabilimento Trasmissioni, il Polo di mantenimento dei mezzi di comunicazione, elettronici e optoelettronici, ha celebrato il suo centenario”, ha fatto sapere con una nota stampa di ieri, 24 settembre, il Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG).

Il Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Luigi Francesco De Leverano, ha presenziato a Roma alle celebrazioni del centenario della costituzione del Polo di mantenimento dei mezzi di comunicazione, elettronici e optoelettronici dell’Esercito (POLMANTEO).

Alla cerimonia, che ha avuto luogo all’interno del POLMANTEO alla presenza della Bandiera di Guerra del 44° Battaglione di Sostegno Telecomunicazioni Penne di Roma, sono intervenuti l’Ordinario militare per l’Italia, Monsignor Santo Marcianò, e alte autorità militari e civili. Presenti anche i Labari dell’Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori e dell’Associazione Nazionale Ufficiali Tecnici dell’Esercito Italiano.

Il Comandante Logistico dell’Esercito, nell’ambito del suo discorso, ha evidenziato come “all’interno del Polo siano presenti eccellenze che costituiscono un complesso di maestranze tra le più qualificate d’Europa in campo elettronico e optoelettronico” e che, come tutti i logisti, “non operano sotto le luci della ribalta, non cercano visibilità e onori ma garantiscono alle unità dell’intera Forza Armata l’assolvimento al meglio del compito, in patria e all’estero”.

Il gen De Leverano ha poi ringraziato “gli uomini e le donne di ogni ordine, ruolo grado e qualifica effettivi al Polo per il fondamentale supporto fornito alle operazioni militari che vedono coinvolta tutta la Forza Armata, vista la strategica importanza dei materiali delle telecomunicazioni, elettronici e optoelettronici e in generale dei sistemi di comando e controllo. Supporto che non viene meno neanche per le operazioni all’estero, grazie alla flessibilità e alla elevata capacità di proiezione possedute”.

L’eventodi ieri si è concluso con lo scoprimento di una targa commemorativa e la visita ai reparti e ai laboratori del POLMANTEO.

Il Polo di mantenimento dei mezzi di telecomunicazione, elettronici e optoelettronici, già Officina di costruzioni radiotelegrafiche ed elettroniche del Genio militare, è stato costituito in Roma nel comprensorio di Viale Angelico nel periodo finale della Grande Guerra, di cui quest’anno ricorre il centenario della vittoria.

L’Ente, posto alle dipendenze del Comando dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, spiega il COMLOG, assicura l’efficienza dei materiali di telecomunicazione, elettronici e optoelettronici delle unità dell’Esercito sia in territorio nazionale che fuori area. Fornisce inoltre contributi per la progettazione e realizzazione di soluzioni per esigenze operative successive all’entrata in servizio di mezzi e di materiali in uso alle Forze Armate.

Articoli correlati:

Il POLMANTEO in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG Esercito