Il SSSD on Tofalo dall’Aeronautica: a Decimomannu, “scuola dei top gun del futuro”, e al Poligono di Salto di Quirra

“Il Sottosegretario di Stato alla Difesa (SSSD) on Angelo Tofalo, accompagnato dal Generale di Brigata Aerea Giovanni Magazzino, Capo di Stato Maggiore del Comando Logistico dell’Aeronautica Militare, e dal Colonnello Paolo Zorba, ha visitato l’Aeroporto militare di Decimomannu e il Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze di Salto di Quirra (PISQ), rende noto con un comunicato del 24 settembre l’ufficio stampa del Sottosegretario.

A ricevere il sottosegretario Tofalo nel Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) è stato il Comandante, col Maurizio De Angelis, che con il suo staff ha presentato le principali attività condotte a favore dell’addestramento delle unità dell’Aeronautica Militare.

Il Reparto fornisce il Servizio Radar per il controllo di avvicinamento al traffico aereo civile e militare nell’area centro-sud Sardegna e assicura il servizio meteo di osservazione e previsione.

“Decimomannu rappresenta una base preziosa per l’attività addestrativa, basica e avanzata. Un centro di addestramento di eccellenza su cui si punta e che verrà potenziato per diventare la scuola dei top gun del futuro, ha detto il Sottosegretario Tofalo.

Il Ministero della Difesa e la Regione Sardegna hanno infatti avviato di recente una valutazione per la localizzazione nell’isola della Scuola di volo internazionale per l’addestramento di piloti International Flight Training School (IFTS).

Come sede, il Ministero della Difesa ha proposto alla Regione Sardegna la base di Decimomannu, struttura già operativa ed efficiente.

All’interno dell’aeroporto c’è anche una Sala Espositiva dedicata a tutti i caduti dell’Aeroporto, fa presente il comunicato stampa: attraverso un percorso di immagini, cimeli, modelli e particolari originali dei diversi velivoli che l’aeroporto ha ospitato, è raccontata la storia del reparto. Il SSSD è stato accolto dal ten col Maurizio Riccitelli.

Il sottosegretario Tofalo ha proseguito la visita all’80° Centro Combat Search and Rescue che di recente è stato potenziato con elicottero AW139 del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

Il Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca e il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà. Concorre inoltre ad attività di pubblica utilità, quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita e il soccorso di traumatizzati gravi.

Dalla sua costituzione a oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7mila persone in pericolo di vita, sottolinea il comunicato stampa.

Nel corso della visita il Sottosegretario, accompagnato dall’on Emanuela Corda, ha avuto modo di sorvolare l’area militare di Capo Frasca per giungere a Perdasdefogu.

Nel Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze di Salto di Quirra (PISQ), l’on Tofalo ha incontrato il Comandante, il Generale di Brigata Aerea Giorgio Francesco Russo.

L’area militare, costituita nel 1956, comprende il Poligono “a terra” di Perdasdefogu (Ogliastra), dove ha sede il Comando, e il Distaccamento dell’Aeronautica Militare di Capo San Lorenzo con il Poligono “a mare”.

“Questa struttura rappresenta una realtà unica in grado di fornire utili strumenti allo studio e alla ricerca nel settore della Difesa e in quello industriale – ha affermato il Sottosegretario – ciò garantisce anche il raggiungimento di obiettivi condivisibili con il territorio, nell’ottica di un impiego duale delle strutture a favore della collettività.”

L’ente interforze, composto principalmente da personale dell’Aeronautica Militare, assicura l’esecuzione di prove sperimentali di missili e bersagli, di prove di qualifica per nuovi sistemi d’arma, nonché di collaudo e la verifica della qualità di produzione di serie degli armamenti.

Inoltre, al suo interno si svolgono attività addestrative di unità nazionali e straniere e collaborazioni con enti scientifici nazionali ed esteri.

Il Poligono dispone di una sofisticata rete di rilevamento dati, costituita da una catena di inseguimento radar e da sistemi di rilevamento ottici e telemetrici, che rappresenta una struttura unica nel suo genere in Italia. Dal PISQ dipende il Reparto Sperimentale e di Standardizzazione al Tiro Aereo (RSSTA) di Decimomannu (Cagliari).

Il Poligono elabora a cadenza semestrale un Programma di attività che viene sottoposto all’approvazione dello Stato Maggiore della Difesa.

In fase esecutiva, ogni operazione deve essere svolta nel rispetto di un Disciplinare per la Tutela Ambientale, volto a garantire il minimo impatto ambientale delle attività, spiega il comunicato.

L’adozione di procedure ambientali in linea con le principali normative nazionali ha recentemente consentito al Poligono di conseguire la Certificazione Ambientale ISO 14001.

Fonte e foto: Cap Rizzo – Addetto stampa SSSD on Tofalo