COMFOTER SPT: l’ambasciatore israeliano Sachs incontra il Gen Tota a Palazzo Carli

L’ambasciatore d’Israele in Italia, Sua Eccellenza Ofer Sachs, in visita privata a Verona, ha incontrato il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto (COMFOTER SPT), Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, a Palazzo Carli, si apprende da un comunicato stampa di oggi dello stesso Comando veronese.

La più alta autorità dello Stato d’Israele presente in Italia, accompagnato dalla consorte e dai figli, ha visitato il settecentesco palazzo veronese, dal 1859 sede di Comandi militari.

Durante la visita il Generale Tota ha messo in evidenza la figura del Generale di Corpo d’Armata Maurizio Lazzaro de Castiglioni, primo Comandante delle Forze Terrestri Alleate del Sud Europa della NATO nel 1951.

Il Generale de Castiglioni, già pluridecorato nella Grande Guerra, nel corso del secondo conflitto mondiale, in qualità di Comandante della 5^ Divisione alpina Pusteria durante l’occupazione militare del sud est della Francia, grazie alla decisione presa di distanza dalla logica antisemita ha permesso alla città di Grenoble e alla sua regione di divenire un rifugio per migliaia di ebrei francesi e stranieri perseguitati.

A testimonianza della veridicità degli eventi storici esiste una lettera conservata al museo della Resistenza di Grenoble, scritta da un ebreo, che definisce la città occupata dagli italiani come la “nuova Palestina”.

La visita si è conclusa con la firma dell’Albo d’Onore, avvenuta nella sala dove sono custodite le immagini di tutti i Comandanti che si sono avvicendati a Palazzo Carli dall’annessione del Lombardo Veneto nel 1866 fino ai giorni nostri.

“L’alto rappresentante israeliano ha concluso la visita ringraziando il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto per l’ospitalità ricevuta e per averlo portato a conoscenza di un evento storico a lui sconosciuto, conclude il comunicato.

Fonte e foto: COMFOTER SPT