COMLOG Esercito: il Policlinico militare del Celio nella rete formativa della Sapienza

È stata appena firmata una nuova convenzione tra il Comando Logistico (COMLOG) dell’Esercito e l’Università degli Studi di Roma Sapienza, in virtù della quale il Policlinico Militare di Roma sarà inserito nella rete formativa delle scuole di specializzazione dell’Ateneo romano.

Nel dettaglio, fa sapere una nota stampa odierna del COMLOG, si apprende che questa mattina, 3 luglio, nel Rettorato dell’Università degli Studi di Roma Sapienza, alla presenza di numerose autorità militari e civili, tra cui il Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico, già Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, e il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, Generale di Corpo d’Armata Francesco Luigi De Leverano, è stata firmata un’innovativa e importante convenzione tra l’Esercito Italiano e il prestigioso Ateneo romano.

Il documento è stato firmato dal Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, e dal Magnifico Rettore, Professor Eugenio Gaudio.

“Tale proficuo rapporto di collaborazione, avviato proprio dal Generale De Leverano, già Comandante Logistico dell’Esercito, e dal Generale Errico,  vedrà operare in sinergia medici militari e professionisti universitari e consentirà al Policlinico Militare di Roma Celio, già impegnato in una vasta opera di riorganizzazione e razionalizzazione di natura organizzativa, infrastrutturale e funzionale, di accrescere le proprie capacità di intervento e cura fondamentali per il supporto della Forza Armata sia in Patria che nei molteplici scenari operativi all’estero”, si legge dalla nota. “Ciò anche nella prospettiva di una sempre più crescente integrazione nel tessuto sanitario civile e nel mondo accademico, in previsione di un’apertura delle eccellenze del comparto sanitario militare alle esigenze del Paese”.

Il Comandante Logistico, nel suo intervento, ha sottolineato come il processo in atto per il rafforzamento strutturato di sinergie sui temi della salute rappresenti non solo un esempio di virtuosa cooperazione interministeriale e interagenzia, ma anche un’imprescindibile prospettiva di sviluppo della sanità militare, in previsione di ampliare le proprie competenze di intervento, specialmente in contesti di strategica valenza operativa.

Grazie a questa convenzione si apre un percorso che renderà possibile valorizzare “in rete” alcune specializzazioni che rivestono un ruolo chiave nei vari contesti operativi dove sono schierati assetti sanitari militari.

Il Rettore, nel ringraziare tutte le personalità coinvolte per l’impegno profuso nel raggiungimento di questo importante risultato, ha sottolineato come il Policlinico Militare di Roma Celio rappresenti una risorsa per il Paese, con il quale già da tempo la Sapienza ha rapporti di collaborazione, e troverà con questa convenzione un motivo di crescita reciproca, sia per l’opportunità che i nostri giovani avranno di frequentare le qualificate strutture dell’ospedale, sia perché in questo modo si realizza quella sinergia tra sanità militare e civile che è uno degli scopi dell’apertura del Policlinico Celio alla popolazione.

Fonte e foto: COMLOG Esercito