Leonardo di Marco

COMLOG, cambio comando: il gen di Marco cede l’incarico al gen De Leverano

Domani, 6 febbraio, nella caserma Gandin a Roma, sede del 1° reggimento Granatieri di Sardegna, avrà luogo la cerimonia di avvicendamento al vertice del Comando Logistico dell’Esercito Italiano (COMLOG): il gen Leonardo di Marco cederà l’incarico al gen Luigi Francesco De Leverano.

La cerimonia del cambio, fa sapere lo stesso COMLOG, avrà inizio alle 10.00.

Il programma prevede gli Onori al Gonfalone di Roma Capitale, gli Onori alla Bandiera di Guerra dell’8° Reggimento Trasporti “Casilina”, gli Onori al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Seguiranno l’Allocuzione del Comandante cedente e l’Allocuzione del Comandante subentrante.

L’intervento del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, gen Danilo Errico, e gli Onori finali condurranno alla chiusura la cerimonia del cambio di comando del COMLOG.

Articoli correlati:

Il COMLOG Esercito in Paola Casoli il Blog

Fonte: COMLOG

Foto: nella combo i due Generali (fonte Esercito Italiano)

COMLOG: all’NRDC-ITA il 6° seminario sulle novità introdotte dalle circolari 4003, 4004, 4005 e 4007 in tema di scorte, intermodalità e alienazioni

Si è svolto lo scorso 25 gennaio, nel quartier generale del NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA) in Solbiate Olona (Varese), il 6° seminario divulgativo di quattro circolari emanate dal Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG) nel corso del 2017, relative alle scorte a veicoli e trasporti eccezionali, all’intermodalità e alle alienazioni, ha fatto sapere lo stesso COMLOG con una nota stampa del 26 gennaio.

L’evento, voluto dal Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e organizzato dal Comando Trasporti e Materiali in sinergia con lo Stato Maggiore del COMLOG, ha avuto l’obiettivo di illustrare, anche con dimostrazioni pratiche, le novità introdotte dalle pubblicazioni logistiche.

All’attività in argomento, che segue quelle realizzate presso il Comando dei Supporti Logistici di Roma, la SERIMANT di Palermo, la Divisione Friuli, il reggimento logistico Ariete e il Polo di Mantenimento Pesante Nord, ha partecipato il personale di NRDC – ITA e di altri enti di stanza nell’area nord-ovest.

Il seminario, articolato in sei periodi, ha registrato gli interventi di esperti di settore nell’ambito della logistica, spiega la nota stampa.

Il col Franco Fratini e il ten col Carlo La Torre, dell’Ufficio Alienazioni del COMLOG EI, hanno illustrato i contenuti generali della circolare 4003 “Scorta tecnica ai veicoli e ai trasporti eccezionali dell’Esercito”, della circolare 4004 “Approvvigionamento, gestione e mantenimento di container, shelter e pallet” e della circolare 4007 “Alienazione, cessione e prestito di veicoli, materiali e quadrupedi dell’Esercito”.

Il ten col Francesco Miele, dell’Ufficio MOTRA del Comando TRAMAT, ha esposto i contenuti generali della circolare 4005 “I movimenti e i trasporti eccezionali dell’Esercito”.

Al termine della conferenza, si apprende dal COMLOG, ha avuto luogo una dimostrazione pratica organizzata da personale del COMFOTER COE, dell’8° reggimento Trasporti Casilina e del 6° reggimento Logistico di Supporto Generale di Budrio (Bologna), con l’obiettivo di simulare alcune attività logistiche tra cui la scorta tecnica a un carico eccezionale, la sosta d’emergenza di un veicolo eccezionale, un’attività di trasporto intermodale con pallet NATO, pallet aereo e container aviotrasportabile, l’attraversamento di una galleria, un controllo e un’ispezione a un container (secondo l’Approved Continuous Examination Programme – ACEP) e un controllo periodico a un container “Tank” e a un’autocisterna.

Il prossimo seminario si svolgerà presso il reggimento logistico Julia in Merano, fa sapere la nota stampa del COMLOG, in favore del personale della brigata Julia.

Articoli correlati:

COMLOG: le novità introdotte dalle circolari 4003, 4004 e 4005 (2017) in un seminario a favore degli enti di stanza in Emilia-Romagna (20 dicembre 2017)

Il COMLOG Esercito in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG EI

COMLOG: le novità introdotte dalle circolari 4003, 4004 e 4005 (2017) in un seminario a favore degli enti di stanza in Emilia Romagna

Si è svolto nella prima decade di dicembre, presso il Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza, il 5° seminario divulgativo di tre Circolari emanate dal Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG) nel corso di quest’anno, relative alle scorte a veicoli e trasporti eccezionali e all’intermodalità.

È lo stesso COMLOG a darne notizia con una nota stampa dell’11 dicembre.

L’evento, voluto dal Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e organizzato dal Comando Trasporti e Materiali (TRAMAT) in sinergia con lo stato maggiore del COMLOG, ha avuto l’obiettivo di illustrare, anche con dimostrazioni pratiche, le novità introdotte dalle tre circolari.

All’attività, che ha fatto seguito a quelle realizzate presso il Comando dei Supporti Logistici di Roma, la SERIMANT di Palermo, la Divisione Friuli e il reggimento Logistico Ariete, ha partecipato il personale degli EDRC di stanza in Emilia Romagna.

Il seminario, articolato in quattro periodi, ha registrato gli interventi del col Franco Fratini e del ten col Carlo La Torre dell’Ufficio Alienazioni del COMLOG, che hanno illustrato i contenuti generali delle Circolari 4003 “Scorta tecnica ai veicoli e ai trasporti eccezionali dell’Esercito” e 4004 “Approvvigionamento, gestione e mantenimento di container, shelter e pallet”, mentre il cap Riccardo Pietrobono dell’Ufficio MOTRA del Comando TRAMAT ha esposto i contenuti generali della Circolare 4005 “I movimenti e i trasporti eccezionali dell’Esercito”.

Al termine della conferenza, conclude la nota stampa del COMLOG, ha avuto luogo una dimostrazione pratica organizzata da personale del COMFOTER COE, dell’8° reggimento Trasporti Casilina e del 6° reggimento Logistico di Supporto Generale di Budrio, Bologna, con lo scopo di simulare alcune attività logistiche tra cui la scorta tecnica a un carico eccezionale, la sosta d’emergenza di un veicolo eccezionale, un’attività di trasporto intermodale con pallet NATO, pallet aereo e container aviotrasportabile, l’attraversamento di una galleria, un controllo e un’ispezione a un container (secondo l’”approved continuous examination programme” – ACEP) e un controllo periodico a un container “Tank” e a un’autocisterna.

Articoli correlati:

Il COMLOG Esercito in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG

COMLOG: al rgt Logistico Pinerolo il 6° seminario sulle procedure infologistiche dei rifornimenti

“Si è svolta nei giorni scorsi, presso il reggimento Logistico Pinerolo in Bari, la sesta sessione della ‘Campagna informativa nazionale sui rifornimenti’, organizzata dal Comando dei Trasporti e Materiali in favore dei reparti di stanza in Puglia, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna e Marche, fa sapere con una nota stampa odierna il Comando Logistico (COMLOG) dell’Esercito Italiano.

All’incontro sono intervenuti il Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e il Comandante dei Trasporti e Materiali, gen Arnaldo Della Sala.

Il Comandante Logistico ha rimarcato la necessità di uniformare in ambito nazionale le procedure in materia di rifornimenti, stimolando i convenuti sulla necessità di utilizzare in forma più capillare e coordinata le moderne piattaforme gestionali info-logistiche in dotazione alla Forza Armata quali moltiplicatori di efficacia, soprattutto nell’ottica di razionalizzare e ottimizzare l’impiego delle risorse disponibili.

Il Comandante dei Trasporti e Materiali, nel suo intervento, ha espresso la sua determinazione nel perseguire la più ampia diffusione della cultura info-logistica in piena sinergia tra i reparti operativi e la Fascia Logistica di sostegno.

“La presenza dei vertici del Comando Logistico dell’Esercito alla sessione pugliese della campagna informativa e la partecipazione interessata dei numerosi rappresentanti del comparto TRAMAT – conclude il COMLOG nella sua nota – testimoniano il carattere di rilevanza attribuito allo sviluppo della cultura info-logistica, dei sistemi informativi e gestionali e del diuturno confronto e scambio professionale tra le articolazioni del comparto logistico della Forza Armata”.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG

Esercito: i 201 anni del Corpo di Commissariato, che “assicura il funzionamento della Forza Armata sia in Italia che all’estero”, come sottolinea il gen di Marco

Il Corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano ha celebrato il 201° anniversario della sua costituzione il 1° dicembre scorso a Roma, nella Caserma Antonio Gandin, sede del Comando Brigata Granatieri di Sardegna.

È il Comando Logistico (COMLOG) dell’Esercito a renderlo noto con una nota stampa del 1° dicembre.

Alla presenza della Bandiera del Corpo di Commissariato dell’Esercito, del Gonfalone di Roma Capitale decorato di Medaglia d’oro al Valor Militare e di numerose autorità militari e civili, sono intervenuti il Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e l’Ufficiale più elevato in grado del Corpo, gen Salvatore Farì, si apprende.

Nel suo intervento, il gen Leonardo di Marco, nella veste di responsabile dell’Area logistica della Forza Armata, dopo aver ringraziato anche a nome del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito le autorità e le personalità presenti, ha sottolineato come “sia importante il delicato e silente lavoro dei commissari che da dietro le quinte, con fermezza, assicurano il funzionamento dell’intera Forza Armata nel perseguimento degli obiettivi prefissati sia sul territorio nazionale sia nei numerosi teatri operativi all’estero”.

La cerimonia è proseguita con la premiazione del personale del Corpo che si è distinto per meriti particolari e la consegna dei diplomi ai frequentatori del 97° Corso di Merceologia e Chimica applicata per Ufficiali delle Forze Armate tenutosi presso l’Università di Roma Sapienza.

L’evento si è concluso con una dimostrazione pratica che ha visto l’impiego di shelter, tende pneumatiche e assetti mobili campali in uso a un plotone di commissariato, mentre è stata allestita una mostra statica con mezzi e materiali di nuova concezione.

Il Corpo di Commissariato dell’Esercito è un corpo logistico nato dall’unificazione, avvenuta nel 1998, dei preesistenti distinti Corpi di Amministrazione e di Commissariato, ricorda il COMLOG.

Le sue funzioni si esprimono a livello direttivo, gestionale e ispettivo e si riassumono nel sostegno logistico – amministrativo teso ad assicurare le migliori condizioni di qualità della vita ai militari dell’Esercito impiegati in Patria e nelle missioni internazionali.

Articoli correlati:

Il Corpo Commissariato dell’Esercito in Paola Casoli il Blog

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG; Esercito

 

 

Esercito: cambio alla direzione del Polo Mantenimento Pesante Sud, via il gen S.Loria arriva il gen Barbera

Si è svolta nella mattinata del 17 novembre, nella Caserma Carlo Cervelli di Nola, in provincia di Napoli, sede del Polo di Mantenimento Pesante Sud, la “cerimonia di avvicendamento del Direttore tra il Brigadier Generale Salvatore Loria, cedente, e il Brigadier Generale Pietro Barbera, subentrante”, ha fatto sapere il Comando Logistico Esercito (COMLOG) con una nota stampa.

Alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose cittadine e di rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, sono intervenuti il Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e il Comandante dei Trasporti e Materiali, gen Arnaldo Della Sala.

Il gen Salvatore Loria cede la direzione del Polo dopo oltre due anni di permanenza per andare a ricoprire un prestigioso incarico al Comando dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, si apprende, mentre il gen Pietro Barbera ha lasciato da poco la direzione di un altro ente dell’Area Logistica della Forza Armata, il Polo Nazionale Rifornimenti di Piacenza (link articolo in calce).

Il Polo di Mantenimento Pesante Sud è stato istituito con decreto 13 luglio 1998 per riorganizzazione dello Stabilimento Veicoli da Combattimento e per accorpamento dell’Arsenale Esercito di Napoli, dai quali ha ereditato tradizioni ed esperienze, spiega il COMLOG nella nota.

Nell’anno 2015 ha assunto alle proprie dipendenze il 10° Centro Rifornimenti e Mantenimento di Napoli e le Sezioni Rifornimenti e Mantenimento con sedi a Palermo e Cagliari.

L’ente, grazie alle preziose competenze delle maestranze civili, provvede al mantenimento in efficienza di materiali, mezzi e relativi equipaggiamenti in dotazione alle unità dell’Esercito dislocate sul territorio nazionale e nei teatri operativi, anche mediante l’impiego di squadre a contatto, con riferimento alle artiglierie, ai veicoli blindati e corazzati, ai materiali del genio, ai veicoli cingolati per truppe alpine, alle stazioni di energia e ai relativi sistemi, compresi quelli optoelettronici e delle trasmissioni di bordo, conclude la nota.

Articoli correlati:

Esercito: avvicendamento alla direzione del Polo nazionale rifornimenti di Piacenza, il gen Loria ha avvicendato il gen Barbera (10 novembre 2017)

Fonte e foto: COMLOG

 

Logistica Esercito: presentato il nuovo concetto logistico per i moderni scenari operativi nel convegno DiapasonLOG 2017

È stato presentato a Firenze, dove si è concluso il 23 novembre, nella storica Sala del Cenacolo della Direzione di Amministrazione dell’Esercito Italiano nel capoluogo toscano, il convegno “DiapasonLOG 2017”, attività organizzata dal Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG) nell’arco di due giornate, per illustrare gli sviluppi delle iniziative intraprese a seguito del seminario “La Logistica 2.0 – Who Does What”, tenutosi a Firenze un anno fa, per definire competenze, criticità e soluzioni relative all’intero settore logistico della Forza Armata.

È lo stesso COMLOG a darne notizia con una nota stampa del 24 novembre.

Nella giornata precedente – che ha visto la partecipazione del Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, dei Comandanti dei Vertici d’area e di rappresentanti dello stato maggiore dell’Esercito, nonché del Direttore Nazionale degli Armamenti terrestri, di rappresentanti della NATO Support and Procurement Agency (NSPA) e dell’Agenzia Industrie Difesa – sono stati resi noti i risultati di tutta l’attività svolta per definire, in maniera condivisa, il nuovo concetto logistico da adottare per il supporto ai moderni scenari operativi; gli obiettivi e le priorità logistiche della Forza Armata; la programmazione e la gestione delle risorse finanziarie, i mezzi e i materiali di nuova acquisizione nonché le novità relative all’infologistica e al supporto interforze.

In sede di conclusioni, il Comandante Logistico dell’Esercito ha evidenziato l’importanza di aver individuato in maniera sinergica, innovativa, realistica e propositiva la nuova organizzazione logistica dell’Esercito, la cui validità dottrinale è stata testata lo scorso luglio durante l’esercitazione Complex Pallets 2017 (link articolo in calce), e ha quindi espresso la piena soddisfazione per gli esiti dell’attività svolta e per la sentita e nutrita partecipazione all’evento dei comandanti e dei responsabili di settore fino ai massimi livelli della Forza Armata.

Il gen Leonardo di Marco si è detto anche fermamente convinto dell’estrema importanza di quel “sentirsi in accordo” – da dove deriva il nome di Diapason Log, spiega la nota del COMLOG – che deve esistere tra i vari responsabili di una materia complessa quale la logistica e che trarrà sicuro giovamento da ulteriori momenti d’incontro utili a rafforzare lo spirito di collaborazione già esistente per supportare efficacemente lo strumento operativo terrestre.

Articoli correlati:

Esercito, Complex Pallets 2017: la logistica quale fondamentale fattore di successo nella condotta delle operazioni (31 luglio 2017)

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG

 

Esercito: avvicendamento alla direzione del Polo nazionale rifornimenti di Piacenza, il gen Loria ha avvicendato il gen Barbera

“Si è svolta questa mattina, 10 novembre, nella Caserma Giuliani di Piacenza, sede del Polo Nazionale Rifornimenti Motorizzazione, Genio, Artiglieria e NBC, la cerimonia di avvicendamento del Direttore tra il Brigadier Generale Pietro Barbera, cedente, e il Brigadier Generale Dionigi Maria Loria, subentrante”, ha fatto sapere con una nota stampa dello stesso giorno il Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG).

Alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose cittadine e di rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, sono intervenuti il Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, e il Comandante dei Trasporti e Materiali, gen Arnaldo Della Sala.

Il gen Pietro Barbera cede la direzione del Polo dopo quasi due anni di permanenza per prendere il comando di un altro ente dell’area logistica della Forza Armata, si apprende, mentre il gen Loria ha lasciato da poco l’incarico di Director of Logistics presso lo European Union Military Staff (EUMS) in Bruxelles.

Il Polo Nazionale Rifornimenti è stato costituito il 1° novembre 2014 per riconfigurazione del Magazzino Centrale Ricambi Auto (MACRA), ente logistico da oltre cinquant’anni dislocato nel territorio piacentino e da cui ha ereditato tradizioni e competenze.

Nell’anno 2015 ha assunto alle proprie dipendenze il Parco Materiali Motorizzazione, Genio, Artiglieria e NBC di Peschiera del Garda, in provincia di Verona, e il Parco Mezzi Cingolati e Corazzati di Lenta, Vercelli, diventando di fatto, nell’ambito dell’organizzazione logistica dell’Esercito, l’unico Polo di Rifornimento per i materiali di competenza dei reparti dislocati sul territorio nazionale e nei teatri operativi all’estero.

In particolare, spiega il COMLOG, il Polo provvede alla gestione e alla distribuzione di veicoli commerciali, tattici e tattico-logistici, dei Sistemi d’Arma, delle Artiglierie, nonché della loro ricambistica e alle attrezzature necessarie per la manutenzione; effettua anche il rifornimento dei materiali di rafforzamento, per la sorveglianza del campo di battaglia e per la difesa NBC.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG

Esercito: cattedra itinerante per l’aggiornamento del personale sanitario. Dopo Firenze, prossima tappa Messina

Il Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, è intervenuto ieri mattina, 7 novembre, nella storica Sala del ‘Cenacolo’ della Direzione di amministrazione dell’Esercito Italiano in Firenze, alla seconda tappa della cattedra itinerante sul tema “Aggiornamento professionale del personale sanitario dell’Esercito”.

È il COMLOG, Comando Logistico dell’Esercito Italiano, a darne comunicazione con una nota stampa di ieri.

Il progetto intende fornire un’occasione di aggiornamento e addestramento per il personale sanitario militare sulle tematiche di rilievo operativo, dottrinale, clinico e medico legale, anche alla luce della recente revisione dello strumento militare.

L’attività, organizzata dal Comandante di Sanità e Veterinaria dell’Esercito e Consigliere del Capo di Stato Maggiore della Difesa per la Sanità Militare Interforze, gen Mario Alberto Germani, a favore di tutti gli ufficiali medici delle unità della Forza Armata dislocate nel Centro Italia, verrà replicata a Messina per le restanti aree meridionali e insulari.

Nel suo intervento il Comandante Logistico ha voluto sottolineare la fondamentale importanza di un aperto confronto e una sinergica condivisione di intenti tra coloro, che a vario titolo, hanno dirette responsabilità nell’assicurare il sostegno sanitario nell’ambito della Forza Armata.

In particolare, si apprende, nel corso dei lavori sono stati trattati molti aspetti legati alla riorganizzazione della Sanità Militare in ottica interforze, alle esperienze e lezioni apprese dai teatri operativi, alla nuova dottrina logistico-sanitaria e alle innovazioni tecnologiche, oltre alle vigenti direttive in tema di idoneità al servizio e agli aspetti clinici e medico legali delle condizioni di malnutrizione.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG

COMLOG: la sala operativa intitolata al maresciallo capo Cola, colpito a morte nei cieli di Nassiriya nel 2005

Ieri mattina, 6 novembre, nella Caserma Emilio Bianchi, sede del Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG), si è svolta la cerimonia di intitolazione della Sala Operativa Logistica al Maresciallo Capo Croce d’Onore “alla memoria” Simone COLA, colpito a morte nei cieli di Nassiriya (Iraq) il 21 gennaio 2005.

È il COMLOG a darne notizia con una nota stampa di ieri, 6 novembre.

L’evento, presenziato dal Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, ha avuto luogo nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre “Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate”, “ricorrenza che rafforza la coesione e lo spirito di appartenenza di tutti coloro che vestono l’uniforme per servire il Paese”, sottolinea la nota stampa.

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre a tutto il personale del Comando Logistico dell’Esercito, la madre, la moglie, la figlia e il fratello del Maresciallo Cola, nonché una rappresentanza del 1° Reggimento di Sostegno Aviazione dell’Esercito (AVES) Idra, ente in cui prestava servizio il sottufficiale caduto.

Momento culmine della cerimonia è stato lo scoprimento della targa di intitolazione e la lettura della motivazione della Croce d’Onore conferita al Maresciallo Cola.

Spiega il COMLOG: il Maresciallo Capo Simone Cola, classe 1973, tecnico esperto dell’allora dipendente 1° Reggimento di Sostegno dell’Aviazione dell’Esercito “Idra”, venne colpito mentre si trovava a bordo di un elicottero AB 412, per un volo di pattugliamento a bassa quota, in supporto a un contingente portoghese di terra, anch’esso inquadrato nella missione “Antica Babilonia”.

“Il Comandante Logistico dell’Esercito, nel suo discorso, ha rivolto un pensiero riverente a tutti i nostri Caduti, che hanno tenuto fede al loro giuramento di fedeltà alla Patria, fa sapere il COMLOG.

Rivolgendosi ai congiunti, il Comandante Logistico ha scandito con commozione che “l’Istituzione militare, con eterna gratitudine, custodirà gelosamente la memoria di Simone, nella certezza che il suo fulgido esempio, la sua abnegazione e il suo sacrificio costituiscano l’eredità morale che egli ha generosamente lasciato a tutti noi”.

Per l’occasione, il Comandante Logistico dell’Esercito ha voluto stringersi ancora una volta accanto ai familiari nel ricordo del commilitone scomparso, conclude la nota stampa, testimoniando l’affetto e la vicinanza di tutta la Forza Armata.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG