Dic 1, 2010
182 Views
0 0

Studenti sui tetti. Spazzacamini cercansi

Written by

By Cybergeppetto

In questi tempi duri in cui l’orco Gelmini vuole mangiarsi i baroni travestiti da Cappuccetto Rosso, una nuova schiatta di paladini della prima repubblica sale sui tetti per gridare urbi et orbi che la scuola e la cultura vanno difese a ogni costo dall’attacco del conformismo borghese.

Com’era bella la scuola del sei a tutti e l’Università del diciotto politico!

Ora l’abbiamo migliorata con nuovi corsi, mica solo scienza, anche tempo libero e vita di relazione; tutto si può insegnare, ci sono frotte di pseudo-docenti pronti a posarsi in cattedra con la stessa grazia delle principesse sul pisello.

Per fortuna dai tetti di architettura alla torre di Pisa e fino in Svizzera, gli studenti e i prof sfidano la legge di gravità applauditi da politici e giornalisti.

Propongo quindi una nuova e migliore forma di protesta che avvicini questi prodi alle masse, anche se non più operaie, una forma di contributo all’efficienza termodinamica degli impianti di riscaldamento, un impegno ecologico che suggelli la saldatura tra l’ambiente e la cultura.

In buona sostanza, si potrebbe dare un pulisci camino a ognuno di questi giovani frequentatori di tetti, che, con un minimo impegno, potrebbero mostrare al mondo quanto sono fattivi.

Quando la fuliggine che incrosta le canne fumarie d’Italia sarà stata rimossa, i difensori dello status quo potrebbero veicolare fino ai focolari dei volantini per informare le famiglie circa i misfatti della riforma, novelli d’Annunzio in volo su Vienna.

L’azione scrostante sul nerofumo sarebbe fortemente evocativa della necessità di rendere più efficiente il sistema Italia.

Il mondo della scuola, dell’università e della cultura potrebbero accreditarsi come organizzazione propositiva ed efficiente, non solo come diplomificio.

La riduzione del monossido di carbonio negli ambienti chiusi potrebbe diventare la metafora di un’aria nuova che rinfresca la scuola e riossigena i cervelli ex sessantottini ormai persi nelle nebbie di un millennio senza idee, senza ideologie e, soprattutto, senza una lira, visto che ci siamo sputtanati anche i soldi che dovranno guadagnare i nostri nipoti.

Cybergeppetto

p.s. Per protestare contro la politica del governo sulla scuola, l’élite di studenti illuminati che protesta ha posto in essere una nuova forma di dissenso verso il governo, verrà infatti costituita una nuova facoltà: Scienza dei condotti di evacuazione dei fumi. La vecchia figura dello spazzacamino verrà sostituita dal chimney engineer, un moderno ingegnere che monitorizzerà i dati relativi all’asportazione dei residui fuligginosi. Sarà sufficiente un ritorno alla combustione del legno nelle case.

Articoli correlati:

Teppisti e Spaccavetrine. I nuovi templari – By Cybergeppetto (26 novembre 2010)

Foto: spazzacamini da fumisteriagenerale.it; Vendola e Bersani sui tetti della facoltà romana di architettura dal blog di Panorama.

Article Categories:
Inchiostro antipatico