Giu 5, 2011
40 Views
0 0

Ex Italian Call 11: autorità nazionali ed europee assistono alle attività a fuoco dell’esercitazione

Written by

L’esercitazione Italian Call 11, condotta a Viterbo dal generale Luigi Francavilla e dal suo staff del Comando Aviazione dell’Esercito (Aves), procede nel suo addestramento agli equipaggi di elicottero europei dimostrando alle autorità civili e militari l’elevato livello esercitativo raggiunto.

Venerdì 3 giugno il Capo di stato maggiore dell’Esercito, generale Giuseppe Valotto (foto), ha assistito nel poligono di Monte Romano (VT) all’operazione United Flags con il prefetto di Viterbo, dottoressa Antonella  Scolamiero, il sindaco del comune di Viterbo, dottor Giulio Marini, e il presidente della Provincia di Viterbo, avvocato Marcello Meroi.

La United Flags ha dato una dimostrazione tecnico-tattica delle capacità operative raggiunte dagli equipaggi dei 32 elicotteri di sei delle otto Nazioni partecipanti. Si è trattato un’attività a fuoco illustrata in tutte le sue fasi dal briefing che il generale Enzo Stefanini, comandante dell’Aves, ha tenuto per gli ospiti, al fine di meglio illustrare gli atti tattici che da lì a poco si sarebbero svolti davanti ai loro occhi.

La prossima attività a fuoco è prevista per  lunedì 6 giugno, a partire dalle 10 nel poligono di Monte Romano, in occasione della visita dei rappresentanti dell’Agenzia Europea di Difesa (EDA).

Sarà il comandante delle Forze Operative Terrestri (Foter), generale di corpo d’armata Francesco Tarricone, la massima autorità militare nazionale delegata a ricevere la rappresentativa EDA guidata dal dottor Jon Mullin, direttore operativo.

Articoli correlati:

Ex Italian Call 11: un anno e mezzo per preparare uno scenario a prestazione estreme per soli elicotteri, spiega il project manager dell’EDA (26 maggio 2011)

Ex Italian Call 11, con l’Aves a Viterbo trenta elicotteri e trecento militari di otto paesi sotto egida EDA (25 maggio 2011)

Fonte: Aves

Foto: EDA/Aves

Article Categories:
Forze Armate