Set 8, 2013
23 Views
0 0

Cyber epigrammi. Dal popolo del web al workshop della casta, parabola di M5S

Written by

By Cybergeppetto

Un anno fa, nella triste ricorrenza dell’8 settembre, vedevamo sconsolati il celebrarsi del rito stanco del workshop Ambrosetti; era passato quasi un anno dall’instaurazione del governo tecnico ed eravamo pieni di tasse e in recessione. La gente masticava amaro e pensava a un voto di protesta. Grillo si fregava le mani.

Abbiamo votato. 1/3 al Pdl, 1/3 al Pd e 1/3 a M5S, però non si può dire che non sia cambiato nulla:

  • l’IMU è stata tolta, l’anno prossimo si chiamerà “service tax”, ironia della sorte in un paese in cui lo stato non eroga servizi efficienti;
  • Gianroberto Casaleggio, il “guru” di M5S, è andato a spiegare a quel nobile complesso di fancazzisti che ci spreme che cosa vuol dire web.

Io non ho la cultura di tutti quei notabili, in cui dò il benvenuto a Casaleggio e al M5S, ma i convegni che stabiliscono come spremerci, visto che nessuno vuole invertire la rotta, non mi sono mai piaciuti. Dobbiamo lavorare, tutti, quindi anche “loro”.

Article Categories:
Cyber epigrammi