Ott 24, 2014
212 Views
0 0

La Grande Cavalcata: con le Voloire oggi in favore dell’ippoterapia, progetto introdotto alla Santa Barbara dalla crocerossina Emanuela Setti Carraro negli Anni Ottanta

Written by

La Grande Cavalcata nella Città di Milano ha visto impegnati oggi alcuni giovani diversamente abili, accompagnati da personale a cavallo dell’Esercito del reggimento Artiglieria a Cavallo, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, dell’Associazione Rangers d’Italia e dell’Associazione Giacche Verdi, in un percorso a cavallo da Corsico alla caserma Santa Barbara di Milano (link articoli in calce).

L’evento è stato promosso dall’Associazione Nazionale Italiana Riabilitazione Equestre (ANIRE), con la coordinazione di tutte le attività da parte del Comando Militare Esercito Lombardia, guidato dal generale Antonio Pennino, del reggimento Artiglieria a Cavallo, con al comando il colonnello Luca Franchini, e con la collaborazione della Croce Rossa Italiana e del Lions Club di Corsico.

La Grande Cavalcata ha avuto lo scopo di far conoscere l’importanza del cavallo nel quadro di una migliore autonomia e integrazione delle persone con difficoltà psicofisiche e di mettere in evidenza l’impegno nel sociale che le Forze Armate/Corpi Armati svolgono costantemente al servizio dei cittadini.

Negli Anni Ottanta, grazie all’intuito della crocerossina Emanuela Setti Carraro, moglie del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, nacque a Milano questo progetto innovativo. Fu lei la prima a introdurre nella caserma Santa Barbara l’attività dell’ippoterapia con il determinante sostegno del reggimento Artiglieria a Cavallo.

Questa azione meritoria valse alla Sorella Setti Carraro nel 1985 il conferimento (postumo) della medaglia d’oro al merito della sanità pubblica da parte del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, già conferita allo Stendardo delle Voloire il 3 aprile 1981 «per l’attività svolta dagli artiglieri a cavallo nel recupero di bambini diversamente abili attraverso l’ippoterapia».

Oggi, attraverso l’equitazione, tanti giovani diversamente abili e con problemi motori riescono a prendere in mano le redini della loro vita.

Il reggimento Artiglieria a Cavallo dà lustro non solo alla città di Milano, che lo ospita da oltre 127 anni, ma all’intera nazione, mantenendo una presenza costante a fianco della gente soprattutto ai più bisognosi perpetuando in questo modo lo spirito del “servire”.

Articoli correlati:

Anche le Voloire oggi nella Grande Cavalcata da Corsico a Milano per promuovere l’ippoterapia. Evento conclusivo nella caserma Santa Barbara (24 ottobre 2014)

Le Voloire in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: reggimento Artiglieria a cavallo

Article Categories:
Forze Armate