Nov 13, 2014
12 Views
0 0

UNIFIL, Sector West: la brigata Pinerolo festeggia i suoi 193 anni di storia in Libano

Written by

Era il 13 novembre 1821 quando il reggimento Saluzzo, che tra il 1672 ed il 1738 era stato protagonista di battaglie epiche non solo sulla penisola italica ma anche al di fuori di essa con decreto reale, fu trasformato in brigata Pinerolo.

Oggi, 193 anni dopo, la brigata Pinerolo, schierata nel settore ovest nel sud del Libano con la responsabilità del contingente italiano e del comando del Sector West di UNIFIL, celebra i suoi quasi due secoli di storia tra gli impegni operativi e le sfide del futuro per il progetto Forza NEC.

Dal 1821 a oggi la brigata ha contribuito a scrivere la storia dell’Esercito e dell’Italia partecipando a tutti gli eventi bellici, dalle guerre d’indipendenza ai conflitti mondiali, a tutte le operazioni militari per la pace all’estero, Kosovo, Libano, Afghanistan e Gibuti, ma anche negli interventi di pubblica utilità in aiuto alle popolazioni colpite da calamità naturali.

Nella storia recente,  la Pinerolo è stata scelta dall’Esercito per la sfida sul futuro della fanteria, cioè per lo sviluppo del Progetto Forza NEC (Network Enabled Capabilities). Un programma che fornirà la possibilità di collegare ogni singolo soldato con il proprio comando per avere, tramite un sistema digitale, tutte le informazioni e gli ordini che gli permettano di operare sul campo.

Oggi dalla base dedicata al Tenente Millevoi di Shama, in Libano, il comandate della brigata, generale Stefano Del Col, ha ricordato i 193 anni di una gloriosa storia e contestualmente un mese dall’assunzione del Comando del Sector West, con la responsabilità di gestire 3.500 militari appartenenti a 9 paesi, Italia compresa, che con il loro costante lavoro garantiscono il rispetto della risoluzione 1701 delle Nazioni Unite.

Un impegno operativo delicato in un’area sensibile del Medio Oriente con circa 170 pattuglie al giorno e il presidio di numerosi posti d’osservazione sulla Blue Line, svolte senza sosta nell’arco delle 24 ore, ma anche l’assistenza alla popolazione civile con i tantissimi progetti di cooperazione civile e militare per lo sviluppo del paese.

“Una ricorrenza – come ha rimarcato il generale Del Col – che vede protagonisti gli uomini e le donne nel presente e rappresenta l’incoraggiamento e uno stimolo per il futuro della Pinerolo in un modello operativo di successo che garantisce la pace e fa crescere la fiducia del popolo libanese nello spirito del proprio motto: “Sempre più avanti, sempre più in alto”.

Articoli correlati:

La brigata Pinerolo in Paola Casoli il Blog

Il Sector West di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL Sector West

Article Categories:
Forze Armate · Libano