Mag 24, 2016
29 Views
0 0

“L’Esercito combatte”: gli studenti ad Asiago attendono il Presidente Mattarella

Written by

L'Esercito combatteLe 11 delegazioni di studenti de “L’Esercito combatte”, iniziativa nazionale correlata alle celebrazioni del centenario della Grande Guerra, sono in visita ai principali sacrari militari.

In particolare, al Sacrario militare di Asiago, in provincia di Vicenza, una delle 11 delegazioni di studenti partiti da tutta Italia attenderà oggi, 24 maggio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Oltre alle numerose autorità civili e militari in attesa del Presidente della Repubblica, ci sarà dunque anche una delle 11 delegazioni di studenti partiti da tutta Italia (Caserta, Pordenone, Roma, Sassari, Messina, Udine, Gorizia, Livorno, Torino, Bologna, Lecce) nell’ambito dell’iniziativa “L’Esercito combatte”, che ha raggiunto i principali sacrari e cimiteri militari della Prima Guerra Mondiale (Pasubio, Pocol, Asiago, Monte Grappa, Montello, Fagarè, Oslavia, Caporetto, Redipuglia, Prosecco e Monte San Michele).

Il progetto realizzato grazie alla collaborazione tra l’Esercito Italiano e il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR), si pone l’obiettivo di far conoscere e far vedere da vicino ai giovani studenti i luoghi simbolo del conflitto, al fine di diffondere la conoscenza storica e culturale della Grande Guerra.

Tra le iniziative de “L’Esercito Combatte”, ricorda lo stesso Esercito Italiano, anche il concorso grafico “La Grande Guerra a colori”, che intende stimolare i giovani a raccontare attraverso il disegno eventi o situazioni legate alle Grande Guerra.

I lavori che perverranno saranno selezionati da una commissione composta da rappresentanti del MIUR e dell’Esercito e i vincitori saranno premiati con la pubblicazione dei lavori sul sito istituzionale della Forza Armata in una pagina dedicata.

Articoli correlati:

“L’Esercito combatte” in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano

Article Categories:
Forze Armate