2 giugno in Libano: nel quartier generale di UNIFIL in mostra le attività quotidiane dei caschi blu italiani

“La sede del Comando della missione delle Nazioni Unite in Libano ha fatto da splendida cornice alla celebrazione del 71° Anniversario della Repubblica Italiana, dichiara un comunicato stampa di UNIFIL nel riferire delle attività del 2 giugno 2017, Festa della Repubblica, nel quartier generale della missione Onu in Libano.

Alla presenza del vice capo della missione in Libano, dott Imran Riza, e del comandante del contingente italiano a Naqoura, col Giovanni Maria Scopelliti, hanno avuto inizio una serie di attività volte a mostrare le capacità, potenzialità e gli equipaggiamenti in dotazione ai peacekeeper che operano nella Task Force ITALAIR, riferisce il comunicato.

In particolare è stata condotta, congiuntamente al personale di nazionalità francese (AMET TEAM), un’attività dimostrativa di Pronto Intervento ed esfiltrazione ferito (CASEVAC) a dimostrazione di quanto sia importante il quotidiano addestramento per l’integrazione e la riuscita di determinate operazioni in contesto internazionale.

“Durante l’Open Day – riferisce il comunicato nel dettaglio – anche i più temerari hanno potuto cimentarsi nei panni di un pilota, divertendosi con un simulatore di volo riprodotto all’interno di una cabina di elicottero”.

La Task Force ITALAIR, oltre a essere l’unità delle Forze Armate Italiane da più tempo impiegata all’estero (dal 1979), è anche un assetto di importanza strategica a disposizione di UNIFIL, impiegabile in differenti tipi di missioni, con un’aliquota di elicotteri pronti al decollo in appena 30 minuti dal momento dell’attivazione, 24 ore al giorno, in grado di intervenire in tutta l’area di operazioni.

I caschi blu italiani operano nel pieno rispetto dei compiti assegnati dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite al fine di monitorare la cessazione delle ostilità, supportare le Forze Armate Libanesi e garantire l’opportuno sostegno alla popolazione locale.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il 2 giugno in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: UNIFIL