Esercito, Complex Pallets 2017: la logistica quale fondamentale fattore di successo nella condotta delle operazioni

Il 20 luglio il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito (CaSME), gen Danilo Errico, è intervenuto presso il Comando Logistico dell’Esercito (COMLOG) nel corso dell’esercitazione per i Quadri “Complex Pallets 2017”, ha fatto sapere l’Esercito con una nota stampa del 21 luglio.

L’esercitazione ha visto coinvolti, oltre al COMLOG e al COMFOTER COE, la NATO Support and Procurement Agency (NSPA), molti Comandi nazionali quali NRDC-ITA, Divisione Acqui, Brigata Pinerolo e numerose unità Combat/Combat Support/Combat Service Support della Forza Armata.

L’esercitazione Complex Pallets 2017, spiega la nota, rappresenta il passaggio conclusivo di un percorso iniziato lo scorso dicembre a Firenze, a seguito del seminario “La logistica 2.0”, in cui il CaSME diede mandato al Comandante Logistico di procedere a uno studio finalizzato alla ridefinizione delle competenze logistiche tra le varie articolazioni della Forza Armata.

Nel corso dell’attività è stato illustrato al Capo di SME e alle alte autorità militari intervenute lo studio in questione che, grazie all’impegno di due team composti da specialisti provenienti da tutte le aree di vertice della Forza Armata, ha condotto all’elaborazione della bozza della nuova Dottrina Logistica, la PDE – 4 “Il sostegno logistico alle operazioni terrestri”, e alla presentazione della proposta del nuovo Strumento Logistico dell’Esercito.

In tale quadro, lo scopo della Complex Pallets è stato proprio quello di testare la validità delle proposte dottrinali, capacitive e operative logistiche individuate dai team di specialisti mediante la simulazione della pianificazione e della condotta di operazioni di sostegno logistico alle forze schierate nel teatro operativo.

Nella settimana dell’esercitazione sono stati somministrati agli esercitati numerosi stress test complessi relativi a casi di attivazione delle principali attività logistiche (rifornimenti, approvvigionamenti, mantenimento, i movimenti e i trasporti, attività sanitarie, etc.), ha fatto sapere l’Esercito nella nota stampa del 21 luglio.

L’illustrazione dell’attività addestrativa si è conclusa con l’intervento del Comandante Logistico dell’Esercito, gen Leonardo di Marco, che ha espresso la “piena soddisfazione per gli sviluppi dell’esercitazione evidenziando come sia stato importante individuare in maniera chiara, in un momento di riconfigurazione ordinativa in senso riduttivo dell’intero strumento militare, le responsabilità in capo ai diversi attori interessati nella consapevolezza di una maggiore visione d’insieme della componente logistica“.

L’incontro è terminato con l’intervento del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, che ha ringraziato il Comandante Logistico per il “prezioso lavoro svolto teso a riportare l’attenzione sulle necessità strutturali della logistica quale fondamentale fattore di successo nella condotta delle operazioni in Patria, in caso di pubbliche calamità e utilità, e all’estero”.

Articoli correlati:

Il COMLOG in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: COMLOG