Scuola Sottufficiali Esercito: visita del Comandante per la Formazione e Scuola Applicazione, gen Cuoci

Il 25 febbraio scorso ha avuto luogo presso la Caserma Soccorso Saloni di Viterbo, sede della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, la visita istituzionale del Generale di Divisione Salvatore Cuoci, Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito.

È la stessa Scuola Sottufficiali a darne notizia con un comunicato stampa del 25 febbraio.

Accolto al suo arrivo dal Generale di Brigata Pietro Addis, Comandante dell’Istituto di formazione militare viterbese, l’Alto Ufficiale ha presenziato la cerimonia dell’alzabandiera. Dopo il deferente saluto alla Bandiera d’Istituto, decorata di Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito e di Medaglia d’Argento al Merito Civile, ha assistito al briefing relativo alle principali attività della Scuola Sottufficiali dell’Esercito e visitato le principali strutture dedicate per l’addestramento e la formazione degli Allievi Marescialli.

Il gen Cuoci ha poi incontrato il Quadro Permanente, i Marescialli frequentatori del Corso di Branca e gli Allievi Marescialli del XX Corso Certezza e del XXI Corso Esempio.

“Nel suo discorso il Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito – scrive la Scuola – nel ringraziare la componente militare e civile del personale della Scuola Sottufficiali dell’Esercito per il diuturno impegno profuso a favore della formazione di base dei futuri Comandanti di Plotone dell’Esercito Italiano, ha rivolto ai giovani Allievi Marescialli parole di incoraggiamento e di sprone a indirizzare ogni risorsa mentale e fisica per il raggiungimento di sempre più importanti obiettivi in ogni settore della delicata fase della formazione di base del Maresciallo. Al termine, con la firma dell’Albo d’Onore, si è conclusa la visita”.

La Scuola Sottufficiali dell’Esercito ha il compito di formare Marescialli Comandanti di plotone e Marescialli con Specializzazione Sanità. L’iter formativo si sviluppa coniugando una didattica di livello universitario con un’intensa attività ginnico-sportiva unitamente a un impegnativo programma di attività militari, teoriche e pratiche, svolte in sede, in aree e strutture addestrative sul territorio nazionale. Presso l’Istituto, inoltre, si svolgono il Corso per Sottufficiale di Corpo, finalizzato a fornire i principali strumenti per assolvere le mansioni connesse con lo specifico incarico uniformando le conoscenze su tematiche etico-morali e tecnico-professionali, e il Corso di Branca, volto alla formazione avanzata del personale da abilitare a operare nelle diverse branche funzionali dei Comandi di livello Brigata e superiore.

Fonte e foto: Scuola Sottufficiali dell’Esercito