COMLOG Esercito: nuove convenzioni per la formazione dei militari del Genio Ferrovieri

In linea con il processo già intrapreso per la formazione e la continua specializzazione del personale militare estesa a tutti gli ambiti di impiego, il Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo, unitamente al Direttore Generale di Ferrovie Emilia Romagna, Stefano Masola, il Presidente e Amministratore Delegato di Trasporto Passeggeri Emilia Romagna, Giuseppina Gualtieri, e il Presidente della Dinazzano Po, Gino Maioli, ha rinnovato, nella Sala Convegno Ufficiali Pio IX di Roma, le convenzioni per la formazione e l’addestramento operativo dei militari del Genio Ferrovieri impiegato su veicoli, strutture e reti ferroviarie italiane.

Lo si apprende da una nota stampa del 14 novembre del Comando Logistico (COMLOG) dell’Esercito.

Il COMLOG dell’Esercito, per il tramite dell’Ufficio Movimenti e Trasporti (MOTRA) del dipendente Comando Trasporti e Materiali, esercita il controllo operativo sull’impiego del Reggimento Genio Ferrovieri in attività ferroviaria in ambito nazionale-internazionale e in concorso alle società ferroviarie e all’autorità civile, spiega la nota.

Grazie alle citate convenzioni, il Reggimento Genio Ferrovieri potrà abilitare il proprio personale agli incarichi di Capo Stazione, Capo Treno, manovratore-deviatore, macchinista e operatore dell’infrastruttura ferroviaria, nonché far mantenere nel tempo tali abilitazioni.

In base agli accordi, che hanno una durata triennale, il personale militare del Reggimento Genio Ferrovieri, realtà unica nel suo genere in ambito NATO, dopo un corso sulla conoscenza degli impianti e dei veicoli, sarà avviato al tirocinio pratico e impiegato, in turno di servizio, nei suddetti incarichi dai responsabili delle strutture e delle reti ferroviarie, conclude la nota.

Fonte e foto: COMLOG Esercito