Mag 26, 2021
46 Views
1 0

Marina Militare e Operation Smile inaugurano la Smile House a Taranto

Written by

È stato inaugurato ieri, 25 maggio, l’ambulatorio multidisciplinare Smile House presso il Centro Ospedaliero Militare di Taranto, per offrire attività di diagnosi e trattamento delle malformazioni del volto di adulti e bambini provenienti dal Sud Italia; l’evento segue la firma dell’accordo di collaborazione tra la Fondazione Operation Smile Italia Onlus e la Marina Militare siglato lo scorso 22 gennaio,  ha fatto sapere con un comunicato stampa di ieri la stessa Marina Militare.

La cerimonia di inaugurazione, si apprende, si è svolta alla presenza dell’ammiraglio di divisione Salvatore Vitiello, Comandante Marittimo Sud, del vicepresidente della Fondazione dottor Domenico Scopelliti, del presidente del Comitato scientifico della Fondazione dottor Francesco Bellia, del presidente dell’Ordine dei medici di Taranto dottor Cosimo Nume e rappresentanze degli operatori sanitari militari e civili della sede, nel pieno rispetto delle norme anti covid-19.

L’ambulatorio Smile House del Centro Ospedaliero Militare di Taranto, avviato grazie al sostegno di Unicredit Foundation, avrà l’importante compito di erogare servizi complementari a quelli chirurgici e limitare la migrazione sanitaria dovuta alle terapie che necessitano di protrarsi nel tempo, come quelle ortodontiche, logopediche e psicologiche, spiega la Marina.

Con i centri Smile House e gli ambulatori multidisciplinari la Fondazione Operation Smile Italia Onlus è attiva in Italia a Milano, Roma, Vicenza, Ancona, Cagliari e Taranto, garantendo, in collaborazione con il Servizio sanitario nazionale, prossimità e continuità di cura a pazienti affetti da malformazioni del volto, dalla diagnosi gestazionale al completo sviluppo psico-fisico.

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione che sancisce innanzitutto lo storico accordo che la Fondazione Operation Smile Italia Onlus ha da oltre un decennio con la Marina Militare, ma anche perché l’apertura dell’Ambulatorio Smile House di Taranto fornisce un ulteriore strumento a integrazione dell’assistenza sanitaria rivolta ai pazienti affetti da malformazioni cranio-maxillo-facciali anche in territorio pugliese, aggiungendo un’altra sede operativa alla rete assistenziale Smile House Nazionale”, ha dichiarato nell’occasione il dottor Scopelliti, vicepresidente della Fondazione.

“Emozioni condivise dal capo del Corpo sanitario della Marina Militare, ammiraglio ispettore Riccardo Guarducci, che ha sottolineato l’importanza di tale progetto sia dal punto di vista sociale che di assistenza medica territoriale”, scrive la Marina nel suo comunicato riportando le parole dell’ammiraglio: “la Marina Militare, compatibilmente con i compiti istituzionali, pone le proprie capacità a disposizione della collettività, in un’ottica di uso complementare dello strumento militare. L’attivazione di un ambulatorio Smile House è un’importante iniziativa che la Marina sostiene con convinzione, sia per l’alto valore umano che essa rappresenta sia perché le attività congiunte con istituzioni e associazioni nel settore sanitario consentono di promuovere un costante aggiornamento professionale del personale sanitario della Forza Armata”.

Approfondimento (fonte Marina Militare):

Marina Militare e Fondazione Operation Smile Italia Onlus:

La collaborazione è iniziata successivamente al terremoto che colpì Haiti nel gennaio 2010. La portaerei Cavour, alla sua prima attività operativa, salpò dall’Italia alla volta dell’isola caraibica per portare aiuti umanitari e assistenza sanitaria e, in quell’occasione, un team di volontari di Operation Smile si unì all’equipaggio, eseguendo a bordo 35 interventi chirurgici. Successivamente, nel 2013, fu la volta del 30° Gruppo navale – “Il Sistema Paese in Movimento” che ha toccato i porti arabici e poi ha circumnavigato l’Africa, ospitando sempre sulla portaerei un team della Fondazione che ha operato 114 pazienti di Kenya, Madagascar, Mozambico, Sudafrica, Ghana e Algeria. La collaborazione è continuata poi con il progetto “Un Mare di Sorrisi”, attraverso il quale la Marina ha reso disponibile, quando non impiegate per i prioritari compiti d’istituto, nave Cavour e la sua area sanitaria, che è divenuta lo scenario di molti “week end clinic” organizzati in Italia e nei quali sono stati visitati ed operati 290 pazienti.

Fondazione Operation Smile Italia Onlus:

La Fondazione Operation Smile Italia Onlus è un ente senza scopo di lucro che persegue finalità civiche, solidaristiche di utilità sociale mediante lo svolgimento e l’esercizio, in via esclusiva o principale, di una o più attività di interesse generale, intendendo promuovere e realizzare – direttamente o indirettamente – ogni forma di iniziativa volta alla assistenza sanitaria e sociale nonché di cooperazione e di sviluppo nei confronti di quanti – in Italia e nel Mondo – si trovino in stato di malattia, debolezza, emarginazione, sofferenza e bisogno, con particolare riferimento a minori e giovani adulti affetti da malformazioni cranio-maxillo-facciali, allo scopo di offrire interventi chirurgici gratuiti e cure mediche specialistiche.

Nata in Italia nel 2000, la Fondazione Operation Smile Italia Onlus può contare su una vasta rete di medici, infermieri e operatori sanitari che curano e assistono, nel nostro Paese e in tutto il mondo, bambini e adulti nati con malformazioni cranio-maxillo-facciali come la labiopalatoschisi. La Fondazione è attiva in Italia con il Progetto “Smile House”, che integra il Servizio Sanitario Nazionale con cure e assistenza, dalla diagnosi prenatale fino al completamento del percorso di cura del paziente, favorendone l’inserimento sociale. La Fondazione Operation Smile Italia Onlus supporta l’impegno dell’Organizzazione Internazionale di cui fa parte e che si avvicina ai 40 anni di esperienza nella cura della patologia. L’Organizzazione, grazie a migliaia di volontari medici, infermieri e operatori sanitari provenienti da tutto il mondo, è impegnata a rendere accessibili e gratuite le cure chirurgiche nei Paesi a basso e medio reddito, a formare il personale sanitario locale e a donare attrezzature medico-ospedaliere per la cura e l’assistenza di tutte le persone nate con una malformazione del volto e in stato di necessità. Nell’ultimo anno Operation Smile nel mondo, nonostante i forti disagi legati alla pandemia Covid-19, nel rispetto dei protocolli di sicurezza, ha continuato ad assistere bambini e adulti nati con malformazioni del volto, anche a distanza, sempre con l’obiettivo di garantire ai più fragili cure multidisciplinari tempestive e gratuite. Da luglio 2019 a giugno 2020, anno fiscale dell’Organizzazione, sono stati oltre 15mila i pazienti curati dai medici ed operatori sanitari di Operation Smile nel mondo.

Ecco gli hashtag per parlarne sui social: #MarinaMilitare #ProfessionistiDelMare #UnMarediOpportunità #NoiSiamolaMarina

Fonte e foto: Marina Militare

Article Categories:
Forze Armate