Apr 23, 2013
30 Views
0 0

Afghanistan, RC- W ISAF: sei bombe e altrettante granate bonificate dalla Transition Support Unit Center a Shindand

Written by

Nella mattinata di ieri, 22 aprile, durante un’operazione di pattugliamento del territorio svolta di concerto con forze di polizia locali, i militari italiani della Transition Support Unit Center (TSU-C) di stanza a Shindand hanno ritrovato alcune munizioni nei pressi del vicino villaggio di Jambaran, quasi certamente destinate al confezionamento di ordigni esplosivi improvvisati (IED).

L’attività, che rientra nell’ambito di una più complessa operazione volta a incrementare la sicurezza della Shindand Air Base e delle aree circostanti, nonché a garantire la libertà di movimento lungo le rotabili nei pressi della stessa, è stata condotta dal personale del 7° reggimento alpini di Belluno della TSU-C e ha portato al ritrovamento di 6 bombe da mortaio e 6 granate di artiglieria, successivamente bonificate dagli specialisti EOD del 2° reggimento genio guastatori di Trento.

La TSU-C è una delle due unità di manovra del contingente militare italiano di stanza nell’ovest dell’Afghanistan, il Regional Command-West (RC-W) di ISAF, attualmente su base brigata Julia al comando del generale Ignazio Gamba.

La TSU-C, insieme con la Transition Support Unit-South, assiste e supporta le forze di sicurezza afgane (esercito e polizia) nel controllo della regione nell’ambito del processo di transizione in atto.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: gli italiani della TSU Center ritrovano a Shindand 41 bombe da mortaio e 3 granate da artiglieria (2 aprile 2013)

La TSU-Center in Paola Casoli il Blog

La TSU-South in Paola Casoli il Blog

Il processo di transizione (transition, inteqal) di ISAF in Paola Casoli il Blog

L’RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

Gli IED in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate