Stramilano

Stramilano: NRDC-ITA vede il 1° Mar Esposto del Restal vincere il Trofeo NRDC-ITA HQ nella mezza maratona

Ben 410 i “runner” del Corpo di reazione rapida della NATO in Italia (NATO Rapid Deployable Corps-Italy, NRDC-ITA), uomini e donne delle Forze Armate dei 13 paesi contributori del Comando NATO di Solbiate Olona, che insieme ai loro famigliari hanno partecipato oggi, 19 marzo, alla 46^ edizione della Stramilano, l’appuntamento podistico annuale della città meneghina, fa sapere lo stesso NRDC-ITA con un comunicato stampa odierno.

Dopo il tradizionale colpo di cannone delle Batterie a Cavallo Voloire, che ha dato il via alla manifestazione, i circa 50.000 mila partecipanti, tra cui molti bambini, si sono cimentati in tre diverse competizioni, percorrendo tra le vie della città i 10 km della classica Stramilano, o i 5 km della Stramilanina, dedicata ai nuclei familiari.

La mezza maratona (21,097 km) è stata invece affrontata dagli atleti agonisti.

Quest’anno, il 1° maresciallo Carlo Esposto, del Reggimento Supporto Tattico Logistico (Restal) al NRDC-ITA, si è aggiudicato il Trofeo NRDC-ITA HQ, percorrendo in 1h 25′ 50″ la mezza maratona.

“La Stramilano ha rappresentato per il personale multinazionale e interforze di NRDC-ITA un’occasione speciale per rafforzare i legami con il territorio e per confermare l’importanza che l’Esercito riconosce al podismo e alla preparazione ginnica, posta alla base della professione militare”, conclude il comunicato stampa.

Articoli correlati:

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

Esercito, il CME Lombardia annuncia la partecipazione alla 46^ Stramilano di un migliaio di militari

“Sono oltre un migliaio i militari che rappresenteranno la Forza Armata partecipando alla manifestazione podistica più famosa e prestigiosa d’Italia cimentandosi sia sulla distanza dei 10 Km, sia nella mezza maratona”, ha fatto sapere con un comunicato stampa di venerdì 3 marzo scorso il Comando Militare Esercito (CME) Lombardia a proposito della 46^ edizione della tradizionale Stramilano meneghina in programma il 19 marzo a Milano.

L’evento – presentato dal gen Maurizio Riccò, neo Capo di stato maggiore del NATO Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA), al tavolo dei relatori in rappresentanza dell’Esercito – costituisce “un’occasione imperdibile per integrarsi con la popolazione e per ribadire l’importanza che l’Esercito annette alla preparazione ginnica e in particolare al podismo”.

La pratica sportiva rappresenta infatti la base sulla quale condurre l’addestramento militare che consente alle unità della Forza Armata di essere sempre pronte a intervenire sul territorio nazionale e all’estero, per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e del Paese.

L’Esercito, inoltre, supporta la Stramilano in differenti modi, si apprende: dal tradizionale colpo di cannone delle Batterie a cavallo, che sancisce l’inizio della gara, alle allegre note della fanfara dei Bersaglieri che “caricheranno” i runner, spiega il comunicato stampa.

Le cucine da campo allestite presso l’Arena di Milano saranno il punto di ristoro per gli atleti, mentre al Centro Stramilano di Piazza Duomo viene predisposto un Infopoint, il punto informativo che l’Esercito mette a disposizione per chi volesse maggiori informazioni sulla Forza Armata e le sue attività, fornendo anche tutte le informazioni inerenti le opportunità di studio e professionali proposte dalla Forza Armata, dall’iter per accedere alle Accademie militari, ai Licei militari e tutte le tipologie di concorso in essere, all’iter per divenire Atleta dell’Esercito.

L’evento costituirà l’occasione per non dimenticare i Caduti, che saranno ricordati attraverso due trofei: il Capitano Massimo Ficuciello, caduto in Iraq, e il Capitano Riccardo Bucci, caduto in Afghanistan. I trofei andranno rispettivamente al team militare più numeroso e all’atleta militare primo classificato.

La novità di quest’anno prevede la premiazione dell’Allievo della Scuola Militare Teuliè di Milano primo classificato.

Articoli correlati:

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

Il CME Lombardia in Paola Casoli il Blog

Il gen Maurizio Riccò in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Lombardia

Voloire e Stramilano: salva di cannone e candidati sindaco in corsa per il “Salva Voloire”

20160320_Stramilano_Reggimento Artiglieria a CavalloLa tradizionale salva del cannone del reggimento Artiglieria a cavallo Voloire ha dato il via domenica 20 marzo alla corsa che ha animato le vie di Milano: oltre 50mila persone hanno partecipato ieri alla Stramilano, 45esima edizione della nota gara podistica meneghina.

Tra di loro, fa sapere il comunicato stampa dell’Associazione Nazionale Voloire, “erano molti i candidati alla carica di sindaco del capoluogo lombardo per le prossime elezioni”.

Attualmente, si apprende dall’associazione, sono Corrado Passera e Stefano Parisi ad aver firmato il giuramento di fedeltà per “Salvare le Voloire” a Milano per la sicurezza, il sociale, lo sport, la storia e la vera spending review, come recita il testo firmato.

20160320_Stramilano_regg Voloire_Cannone Storico“Il candidato di Italia Unica, Corrado Passera, è un vecchio Kepì – appellativo dato a coloro che hanno prestato servizio militare presso il reggimento Artiglieria a cavallo”, fa sapere l’associazione.

Nel 155° anniversario della nascita dell’Italia, un pensiero è stato rivolto ai valorosi artiglieri delle Voloire – fondate nel 1831, hanno contribuito a “fare l’Italia” – e ai militari che negli anni hanno sacrificato la loro vita per la Patria.

Il gruppo militare più numeroso di atleti iscritti alla competizione, ovvero il Corpo di reazione rapida della NATO (NATO Rapid Deployable Corps-Italy, NRDC-ITA) si è aggiudicato la coppa dedicata alla memoria del capitano dell’Esercito Italiano Massimo Ficuciello, caduto nell’adempimento del dovere a Nassiriya. Il primo classificato dei militari, il primo caporal maggiore Rocco Ginevra, si è invece aggiudicato la coppa dedicata al capitano Riccardo Bucci dell’Esercito Italiano, scomparso in un incidente stradale a Herat, in Afghanistan, nel 2011 (link articolo in calce).

20160320_Stramilano_AssNazVoloire_colpo di cannone regg VoloireCome da tradizione, dunque, la manifestazione è stata aperta dal colpo di cannone del glorioso reggimento di Artiglieria a cavallo Voloire, che nel 2015 è stato al comando della Task Force EXPO.

Quattro artiglieri a cavallo in uniforme storica risorgimentale hanno portato in Piazza del Duomo un cannone storico Krupp, modello 1906 da 75/27, con cassone portamunizioni: un pezzo entrato in servizio nel 1908 e analogo a quelli utilizzati dal reggimento nel corso della campagna di Russia, durante la Seconda Guerra Mondiale.

“Quest’anno ha tirato la cordicella Chiara Bisconti, assessore allo Sport di Milano”, fa sapere il comunicato che sottolinea come sia ormai imminente la data delle elezioni che porteranno un nuovo sindaco alla guida di Milano.

Articoli correlati:

NRDC-ITA e Stramilano: una tradizione che conferma il carattere interforze e multinazionale del comando NATO (21 marzo 2016)

L’Associazione Nazionale Voloire in Paola Casoli il Blog

Il reggimento Artiglieria a cavallo Voloire in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Associazione Nazionale Voloire

NRDC-ITA e Stramilano: una tradizione che conferma il carattere interforze e multinazionale del comando NATO

20160320_Stramilano_NRDC-ITA_Un momento della mezza maratona (1)La 45esima edizione della gara podistica meneghina Stramilano, tenutasi ieri, 20 marzo, nelle vie del centro del capoluogo lombardo, ha visto l’ormai tradizionale ampia partecipazione del personale del Corpo d’armata di reazione rapida della NATO (NATO Rapid Deployable Corps-Italy, NRDC-ITA), che ha sede a Solbiate Olona nella caserma Ugo Mara.

Anche per questa edizione, infatti, proprio come nel 2015 (link articolo in calce), NRDC-ITA si è aggiudicato il premio per il gruppo più numeroso di atleti iscritti alla competizione. Sono stati più di 500 i pettorali indossati dai militari italiani e stranieri – di NRDC-ITA e reparti dipendenti – che insieme ai propri famigliari hanno preso parte alla tradizionale competizione meneghina. La coppa per il gruppo più numeroso, ritirata dal colonnello Ferdinando Munno, comandante del 1° reggimento Trasmissioni, è dedicata alla memoria del capitano dell’Esercito Italiano Massimo Ficuciello, caduto nell’adempimento del proprio dovere a Nassiriya.

20160320_Stramilano_NRDC-ITA_Un momento della mezza maratona (2)Come ogni anno, il via alla Stramilano è stato dato dal classico colpo di cannone del reggimento Artiglieria a cavallo Voloire, mentre in Piazza del Duomo la fanfara dei Bersaglieri ha scandito le fasi iniziali della corsa.

Ciascuna delle tre categorie di competizione ha visto la partecipazione di personale militare dell’Esercito: le famiglie con i bambini hanno seguito la cosiddetta Stramilanina su un percorso di 5 chilometri; il gruppo di podisti dilettanti ha percorso il tragitto intermedio di 10 chilometri; infine, i 47 atleti del Running Team di NRDC-ITA hanno coperto i 21,47 chilometri della mezza maratona.

Da segnalare per questa ultima categoria il risultato del caporale Antonino Lollo, che ha chiuso la competizione in un’ora e 15 minuti classificandosi 61esimo.

20160320_Stramilano alla partenzaIl primo classificato dei militari , il primo caporal maggiore Rocco Ginevra, giunto al traguardo 2° assoluto nella 10 chilometri, si è aggiudicato la coppa dedicata al capitano Riccardo Bucci dell’Esercito Italiano, scomparso in un incidente stradale a Herat, in Afghanistan, nel 2011.

L’ampia partecipazione del personale di NRDC-ITA ha voluto testimoniare, ancora una volta, l’importanza che la preparazione fisica riveste per i militari e la particolare attenzione con cui la stessa viene curata per mantenere e migliorare le condizioni psicofisiche necessarie all’adempimento dei compiti istituzionali.

20160320_Stramilano 10kmCome sottolineato anche durante la conferenza stampa di presentazione a Palazzo Cusani, ci tiene a specificare lo stesso comunicato di NRDC-ITA, la connotazione internazionale della Stramilano ben si sposa con le caratteristiche del comando NATO di Solbiate Olona: un comando interforze e multinazionale, composto da personale proveniente da 12 nazioni alleate, perfettamente integrate e amalgamate per operare in aree di crisi in qualsiasi parte del mondo.

Articoli correlati:

Stramilano 2015: NRDC-ITA gruppo più numeroso; Voloire: salva di cannone prima della TF Expo (30 marzo 2015)

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA

20160320_Stramilano_Il running team di NRDC-ITA

Esercito e Stramilano: domani a Palazzo Cusani la presentazione della mezza maratona

20160318_CME Lombardia_presentaz Stramilano Half MarathonDomani, venerdì 18 marzo, alle 12.00, a Milano, nel Palazzo Cusani sede del Comando Militare Esercito (CME) Lombardia, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della Stramilano Half Marathon, la celebre e spettacolare mezza maratona che affianca la Stramilano 10 chilometri. Ne dà avviso lo stesso CME Lombardia.

Articoli correlati:

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

Il CME Lombardia in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Lombardia

Esercito e Stramilano: oltre mille i militari alla 45^ gara podistica meneghina. La presentazione a Palazzo Marino

20160303_Stramilano_CME Lombardia_Esercito ItalianoL’Esercito sarà presente anche quest’anno alla Stramilano 2016, la prestigiosa manifestazione podistica che si disputerà domenica 20 marzo 2016 nel capoluogo lombardo, ha fatto sapere il Comando Militare Esercito (CME) Lombardia con un comunicato stampa di ieri, 3 marzo.

La manifestazione, giunta ormai alla 45a edizione, è stata presentata ieri mattina, giovedì 3 marzo, a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, dal comandante militare dell’Esercito in Lombardia, generale Michele Cittadella, insieme con l’assessore al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero, Risorse umane, Tutela degli animali, Verde, Servizi generali del Comune di Milano, dottoressa Chiara Bisconti, e all’assessore al Reddito di autonomia e inclusione sociale di Regione Lombardia avvocato Giulio Gallera.

I militari che con le loro famiglie rappresenteranno la Forza Armata al tradizionale evento saranno oltre mille.

La Stramilano, che richiama ogni anno decine di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, si svilupperà nei classici tre grandi percorsi: Stramilano (10 chilometri), Stramilanina (5 chilometri) e Stramilano Half Marathon.

A scandire le partenze di ogni percorso saranno i colpi di cannone del reggimento di Artiglieria a cavallo Voloire.

I primi corridori prenderanno il via alle 9 da piazza Duomo al ritmo della Fanfara dei Bersaglieri in congedo di Lonate Pozzolo, Varese, e correranno la Stramilano, la frazione non competitiva di 10 chilometri che si snoderà tra le vie della città fino all’Arena civica Gianni Brera.

Alle 9.30, sempre da piazza Duomo, partirà poi la Stramilanina, 5 chilometri per il centro storico di Milano dedicati ai mini atleti e ai loro accompagnatori.

Infine, alle 11.00, da piazza Castello, sarà la volta della Stramilano Half Marathon: migliaia di atleti professionisti e appassionati si cimenteranno sulla classica distanza di 21,097 chilometri.

Per i concorrenti militari saranno stilate apposite classifiche: al reparto militare che parteciperà con il maggiore numero di atleti sarà consegnato il trofeo dedicato al capitano Massimo Ficuciello, milanese d’adozione, che perse la vita in Iraq nell’attentato di Nassiriya del 12 novembre 2003, mentre all’atleta militare primo classificato andrà il trofeo dedicato al capitano Riccardo Bucci, milanese di nascita e vittima di un tragico incidente il 23 settembre 2011 durante la missione in Afghanistan.

L’arrivo per tutti sarà all’Arena civica, dove tutti i partecipanti troveranno ad accoglierli il ristoro offerto dai militari della brigata di Supporto al Comando NATO (NRDC-ITA) di Solbiate Olona.

L’Esercito sarà presente anche al Centro Stramilano allestito in piazza Duomo, dal 12 al 20 marzo 2016, con un Infopoint dove si potranno ricevere tutte le informazioni sulle opportunità professionali e di studio offerte dalla Forza Armata. Militari qualificati del CME Lombardia, spiegheranno come poter diventare atleta dell’Esercito, daranno notizie sulle accademie militari di Modena e Viterbo, sulle scuole militari Teulié di Milano e Nunziatella di Napoli e su tutti i concorsi attualmente in atto.

Articoli correlati:

Stramilano 2015: NRDC-ITA gruppo più numeroso; Voloire: salva di cannone prima della TF Expo (30 marzo 2015)

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

Il CME Lombardia in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Lombardia
(Nella foto: Comandante Militare Esercito Lombardia, Generale di Brigata Michele Cittadella; Assessore al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero, Risorse umane, Tutela degli animali, Verde, Servizi generali del Comune di Milano dottoressa Chiara Bisconti; Assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale di Regione Lombardia avv. Giulio Gallera; Cesare Toninelli organizzatore Stramilano).

Il COMFODI-NORD con i suoi atleti alla Maratona di Sant’Antonio

ASD Esercito COMFODI-NORDDomani, domenica 19 aprile, l’associazione sportiva dilettantistica (ASD) Esercito Comfodi-Nord parteciperà alla 16^ edizione della Maratona di Sant’Antonio.

Il gruppo sportivo del Comando Forze di Difesa Interregionale Nord (COMFODI-NORD) è composto da personale militare e civile in servizio presso la storica caserma Piave di Padova, sede del comando, e vedrà impegnati i propri atleti nei tre tracciati previsti: la maratona di 42 chilometri, la mezza maratona di 21 chilometri e la Stracittadina di 10 chilometri.

L’associazione sportiva, benché costituita di recente, ha già partecipato a varie manifestazioni podistiche, tra cui la 44^ edizione della Stramilano 2015, svoltasi domenica 29 marzo scorso nel capoluogo lombardo (link articolo in calce).

Articoli correlati:

Il COMFODI-NORD in Paola Casoli il Blog

La Stramilano in Paola Casoli il Blog

Stramilano 2015: NRDC-ITA gruppo più numeroso; Voloire: salva di cannone prima della TF Expo (30 marzo 2015)

Fonte e foto: COMFODI-NORD

Stramilano 2015: NRDC-ITA gruppo più numeroso; Voloire: salva di cannone prima della TF Expo

20150329_NRDC-ITA Running Team al via!I militari del Nato Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA) hanno partecipato ancora una volta, ieri, domenica 29 marzo, alla Stramilano, 44esima edizione della nota gara podistica meneghina.

La tradizionale salva del cannone del reggimento Artiglieria a cavallo Voloire ha dato il via alla corsa che ha animato le vie di Milano. L’ampia partecipazione del personale di NRDC-ITA ha voluto testimoniare, ancora una volta, l’importanza che la preparazione fisica riveste per i militari e la particolare attenzione con cui la stessa viene curata per mantenere e migliorare le condizioni psicofisiche necessarie all’adempimento dei compiti istituzionali.

20150329_ Griglia di PartenzaDi più. La connotazione internazionale della Stramilano si coniuga perfettamente con le caratteristiche dell’NRDC-ITA, fa notare lo stesso comando nel suo comunicato stampa: un comando interforze e multinazionale, composto da personale proveniente da 12 nazioni alleate, perfettamente integrate e amalgamate per operare in aree di crisi in qualsiasi parte del mondo.

Gli atleti dell’NRDC-ITA Running Team hanno dimostrato sia nei diecimila che nella mezza maratona come i militari italiani e stranieri del Comando di Solbiate riescano a conciliare con successo i numerosi impegni di lavoro con le sedute di allenamento.

20150329_Colpo di cannoneAnche quest’anno il Comando della NATO si è aggiudicato il premio per il gruppo militare più numeroso di atleti iscritti alla competizione. La coppa, ritirata dal generale Giuseppe Poccia, comandante della brigata di Supporto all’HQ NRDC-ITA, è dedicata alla memoria del capitano dell’Esercito Italiano Massimo Ficuciello, caduto nell’adempimento del dovere a Nassiriya. Il primo classificato dei militari si è aggiudicato la coppa dedicata al capitano Riccardo Bucci dell’Esercito Italiano, scomparso in un incidente stradale a Herat, in Afghanistan, nel 2011.

20150329_NRDC-ITA alla partenza della STRAMILANO 2015La partecipazione a questo evento è considerata ogni anno un appuntamento irrinunciabile per i militari della caserma Ugo Mara, che rappresentano una realtà completamente integrata e attiva nel tessuto del territorio locale.

Come da tradizione, la manifestazione è stata aperta dal colpo di cannone del glorioso reggimento di Artiglieria a cavallo Voloire, che a breve sarà al comando della Task Force EXPO.

Quattro artiglieri a cavallo, in uniforme storica risorgimentale, hanno portato in piazza del Duomo un cannone storico Krupp modello 1906 da 75/27 con cassone portamunizioni, un pezzo entrato in servizio nel 1908 e analogo a quelli utilizzati dal reggimento nel corso della campagna di Russia, durante la seconda guerra mondiale.

20150329_La salva del cannone da il via alla garaHanno tirato la cordicella il prefetto di Milano, Francesco Tronca, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e l’assessore allo sport della Regione Lombardia, Antonio Rossi, a dimostrazione della grande sinergia tra le istituzioni a poco più di un mese dall’inizio Expo.

Articoli correlati:

NRDC-ITA alla Stramilano in Paola Casoli il Blog

NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Il reggimento Artiglieria a cavallo Voloire in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: NRDC-ITA; reggimento Artiglieria a cavallo Voloire

20150329_Il logo di NRDC-ITA sempre presente alla STRAMILANO

20150329_Le Voloire e gli altri reparti Schierati

20150329_Testimonial Stramilano 2015

20150329_Generale Stano - Comandante delle Forze di Difesa Nord Italia - Responsabile dell'Operazione strade sicure ed Expo 2015

20150329_NRDC-ITA, foto di gruppo al Duomo

Stramilano ed Esercito Italiano: un migliaio i militari ai nastri di partenza in piazza Duomo. NRDC-ITA il gruppo più numeroso

Oggi, domenica 23 marzo, si è disputata a Milano la Stramilano, manifestazione sportiva cui hanno preso parte più di un migliaio di militari dell’Esercito che prestano servizio nei reparti ed enti del territorio lombardo.

Il gruppo più numeroso è stato fatto registrare dal Comando NRDC-ITA (NATO Rapid Deployable Corps – Italy) e dai reparti direttamente dipendenti: ben 703 atleti militari, con alla testa il comandante di NRDC-ITA, il generale Giorgio Battisti.

Il via alle corse è stato dato dal colpo di cannone del reggimento artiglieria a cavallo tirato, per l’occasione, rispettivamente dal sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, per la manifestazione non agonistica, mentre per la Half Marathon agonistica la funicella è stata tirata dall’assessore allo Sport della Provincia di Milano, Cristina Stancari.

Ai primi classificati della Stramilano agonistica internazionale è stata consegnata, come ormai tradizione, la mascotte del Comando Militare Esercito Lombardia: il Guizzo.

Per i concorrenti militari sono state stilate apposite classifiche. I migliori, come anche il Reparto con maggior numero di partecipanti, sono stati premiati con delle coppe intitolate a ufficiali caduti nell’adempimento del proprio dovere, quali il capitano Massimo Ficuciello e il capitano Riccardo Bucci.

Articoli correlati:

L’Esercito alla Stramilano 2011, 2012 e 2013 in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Lombardia via NRDC-ITA

NRDC-ITA alla Stramilano 2013: 900 i militari ai nastri di partenza, 351 del 1° reggimento Trasmissioni

Il Corpo d’armata di reazione rapida della NATO (NRDC-ITA) di Solbiate Olona partecipa ormai di consuetudine alla Stramilano, la quarantennale manifestazione podistica nel capoluogo lombardo.

La tradizionale salva del cannone del reggimento artiglieria a cavallo Voloire ha dato il via oggi alla 42esima Stramilano dei cinquantamila e alla Stramilanina. Ai nastri di partenza erano presenti quasi novecento militari di NRDC-ITA e dei reparti dipendenti, molti accompagnati dalle famiglie. In particolare, il generale Rosario Castellano, capo di stato maggiore e comandante pro tempore dell’unità NATO sul territorio solbiatese, si è cimentato nella gara di dieci chilometri.

La connotazione internazionale della Stramilano, come ricordato dal generale Antonio Pennino, comandante del Comando militare Esercito della Lombardia, è assicurata anche dalla partecipazione dei militari stranieri, rappresentanti delle quindici nazioni alleate di stanza alla caserma Ugo Mara, sede di NRDC-ITA a Solbiate Olona.

Nonostante nessuno dei militari presenti ambisse a battere il record di 59’17’’ realizzato da Paul Tergat nel 1998, un trofeo era già in tasca prima della partenza: il 1° reggimento trasmissioni della brigata di supporto, con sede a Milano nella caserma Santa Barbara, si è aggiudicato il premio per il gruppo militare più numeroso con 351 atleti.

La coppa, ritirata dal colonnello Giordano Eusepi, comandante del reggimento, è intitolata alla memoria del capitano dell’Esercito Italiano Massimo Ficuciello, caduto nell’adempimento del dovere a Nassiriya, dieci anni fa. Il primo classificato dei militari, l’allievo Fabio Garnerone, della scuola militare Teuliè, si è invece portato a casa la coppa intitolata al capitano Riccardo Bucci, dell’Esercito Italiano, scomparso in un incidente stradale a Herat, in Afghanistan, nel 2011.

Gli atleti del NRDC-ITA Running Team sono la dimostrazione di quanto i militari italiani e stranieri del Comando di Solbiate riescano a conciliare con successo i numerosi impegni di lavoro con le sedute di allenamento, a testimoniare l’importanza che la preparazione fisica rappresenta per un militare.

La partecipazione a quest’evento è considerata ogni anno un appuntamento irrinunciabile per i militari della Ugo Mara, una realtà completamente integrata e attiva nel tessuto sociale del territorio. L’appuntamento è quindi rinnovato per la prossima edizione, con sempre maggior impegno ed entusiasmo.

Articoli correlati:

NRDC-ITA alla Stramilano 2012. Foto di gruppo (25 marzo 2012)

NRDC-ITA alla Stramilano 2012 (24 marzo 2012)

NRDC-ITA alla Stramilano 2011: il gruppo di partecipanti più numeroso di tutti (29 marzo 2011)

Fonte: NRDC-ITA

Foto: Marina Dore/NRDC-ITA