Mag 27, 2010
77 Views
0 0

Haiti, operazione Caravella: Eurogendfor rinforza la missione Onu Minustah

Written by

Opereranno sotto la bandiera Eurogendfor i circa 120 Carabinieri della Formed Police Unit (FPU) partiti due giorni fa da Pisa alla volta di Haiti quale contributo all’esistente missione Onu Minustah (United Nations Stabilization Mission in Haiti). Con loro anche una decina di uomini dell’Aeronautica Militare Italiana addetti alle comunicazioni.

La missione Minustah, che risale al giugno 2004, è stata infatti incrementata lo scorso 19 gennaio con la risoluzione Onu 1908 per quanto riguarda i livelli di forza, con la finalità di sostenere una immediata ripresa della Repubblica di Haiti gravemente colpita lo scorso 12 gennaio da un violento sisma. Nell’opera di ricostruzione rientra anche la necessità di garantire l’ordine pubblico e di fornire supporto alla polizia locale.

Con l’Operazione Caravella vengono assicurate proprio queste attività di routine, oltre a eventuali operazioni ad alto rischio che si rendessero necessarie. Per questo accanto all’unità italiana e a quella francese sarà operativo anche un plotone spagnolo della Guardia Civil per le operazioni speciali, quali potrebbero essere evacuazioni improvvise di personale o attività comunque eccedenti quelle di normale routine.

L’operazione Caravella è dunque una operazione interforze che opererà sotto la bandiera di Eurogendfor, la Gendarmeria Europea che nella propria sede presso la caserma Chinotto di Vicenza riunisce le gendarmerie di Francia, Italia (Carabinieri), Olanda, Portogallo e Spagna. Si tratta di forze assegnate che si basano su una comune dottrina e che si trovano costantemente in prontezza operativa presso le nazioni di provenienza grazie alle esercitazioni biennali congiunte.

Articoli correlati:

Emergenza Haiti, nave Cavour salpa da Civitavecchia e parte l’operazione White Crane (20 gennaio 2010)

Operazione White Crane, nave Cavour ha lasciato Haiti e sta rientrando in Italia (1° aprile 2010)

Nave Cavour è nel Tirreno. Domani 14 aprile si chiude l’operazione White Crane al molo 24 del porto di Civitavecchia (13 aprile 2010)

Fonti: Carabinieri, Eurogendfor, Stato Maggiore Difesa, United Nations

Foto: Eurogendfor

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza