Set 8, 2010
67 Views
0 0

Iraq, ora i soldati americani intervengono solo su richiesta irachena

Written by

Dal 31 agosto le truppe americane rimaste in Iraq possono intervenire in missioni combat solo su esplicita richiesta. E’ quello che è avvenuto lo scorso 5 settembre, quando i soldati statunitensi sono stati chiamati in aiuto delle forze irachene sotto attacco in una base del loro esercito a Baghdad.

Da quanto riportato dal corrispondente BBC a Baghdad, l’attacco sembra essere stato condotto da cinque attentatori. La sequenza non è chiara, come spesso succede in questo genere di attentati, ma quello che balza agli occhi dopo sette anni di combattimenti in Iraq è la diversa modalità di intervento.

Per i soldati americani si è trattato del primo intervento su chiamata e lo scambio di pallottole con alcuni attentatori ancora asserragliati nella base violata ha permesso l’azione risolutiva da parte delle forze irachene assediate.

Un portavoce militare americano, tenente colonnello Eric Bloom, ha riferito che i soldati iracheni hanno richiesto anche l’intervento di elicotteri, drone ed esperti di esplosivi. Il compound aveva subito un altro attacco da parte di al-Qaeda tre settimane prima, con un bilancio allora di cinquanta morti tra le reclute.

Articoli correlati:

Iraq, Obama annuncia la fine della costosa missione militare con un tocco di demagogia (1° settembre 2010)

La izzazione dei conflitti – By Cybergeppetto (2 settembre 2010)

Fonte: BBC

Foto: Reuters/BBC

Article Tags:
· · · · · · · · ·
Article Categories:
Iraq