Dic 29, 2011
75 Views
0 0

Giappone, combattimenti corpo a corpo a Camp Zama: istruttori militari statunitensi si addestrano nelle arti marziali dei Samurai

Written by

Tutto è cominciato nell’ottobre scorso, narra Leonardo Munoz, istruttore nella base americana di Camp Zama in Giappone, quando il comandante della scuola giapponese, generale Makato Hatanaka, ha apprezzato una lezione della US Army Combatives, fatta di combattimenti corpo a corpo che prendono in prestito molte delle tecniche delle arti marziali giapponesi.

L’articolo di Stars and Stripes racconta così la nascita di un’iniziativa che offre l’opportunità ai soldati americani in Giappone di studiare alla Japan Self-Defense Force Physical Training School, grazie alla collaborazione tra la stessa scuola e l’esercito statunitense.

Il generale Hatanaka, dopo aver visto quella lezione di ottobre, ha stretto un accordo con il comandante dello US Army Japan, generale Michael Harrison, finalizzato all’addestramento degli istruttori dello US Combatives, mentre i soldati giapponesi avranno l’opportunità di seguire le classi americane a Camp Zama. Il primo scambio, si apprende, è previsto per febbraio.

Il codice Bushido dei Samurai giapponesi comincerà ora a far capolino nella cultura americana, svelando i fasti degli antichi guerrieri del Sol levante.

Articoli correlati:

Ex Orient Shield 2011, Usa e Giappone insieme in una “unique bi-lateral training experience” (26 ottobre 2011)

Nuove tecniche di combattimento aereo per Usa e Giappone in esercitazione congiunta su Okinawa (5 marzo 2010)

Sulle arti marziali e i militari:

Libano, Leonte XI di UNIFIL: inaugurato il corso di tae kwon do nel quartier generale della brigata Pinerolo (29 novembre 2011)

Fonte: Stars and Stripes

Foto: Staff Sgt. Quail Hjelmeir, top, grapples with Spc. Melissa Myers during a U.S. Army Combatives tournament at Camp Zama in December 2011. Myers defeated Hjelmeir to win the flyweight division – Seth Robson/Stars and Stripes

Article Categories:
Forze Armate