Nov 29, 2011
34 Views
0 0

Libano, Leonte XI Unifil: inaugurato il corso di tae kwon do nel quartier generale della brigata Pinerolo

Written by

Motivo di integrazione multinazionale, ma anche disciplina che insegna a instaurare legami inscindibili con l’altro.

E’ il tae kwon do, arte marziale che rappresenta lo sport nazionale coreano e attività d’eccellenza di questo paese, che sta riscuotendo successo tra tutti i militari presenti nel quartier generale della brigata meccanizzata Pinerolo operante attualmente in Libano.

Giovedì scorso, 24 novembre, nella base di Shama, sede del comando del Sector West di UNIFIL, ha avuto luogo la cerimonia di inaugurazione del nuovo corso di tae kwon do, reso possibile grazie al sostegno del comandante del Sector West, generale Carlo Lamanna, e del comandante del contingente coreano in Libano, colonnello Ha Jong Chik, entrambi presenti alla cerimonia (foto Sector West).

“Il tae kwon do è uno sport che risale a 4000 anni fa – ha affermato il maggiore Kim Che Uk, responsabile del corso – ma racchiude in sè quelli che sono i cinque fattori connessi con l’anima e il modo di vivere coreano: la forza d’animo, il senso del pudore, il rispetto, la resistenza e l’autocontrollo. Attraverso questa disciplina non si conosce solo la tecnica, ma si impara a instaurare legami con gli altri.”

Legami che, in un contesto multinazionale come quello dell’operazione Leonte XI, sottolinea il comunicato stampa del Sector West, rappresentano la giusta soluzione e la forza necessaria alla riuscita di una missione delicata e importante come quella che i caschi blu stanno svolgendo in Libano.

Articoli correlati:

Il Sector West di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte: Sector West UNIFIL

Foto: Sector West UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano