Feb 28, 2012
142 Views
0 0

Corano bruciato: slogan anti-USA e anti-NATO in Pakistan

Written by

Cartelloni e inni contro NATO e Stati Uniti hanno dominato la manifestazione di protesta di ieri, lunedì 27 febbraio, messa in scena a Peshawar in Pakistan dagli attivisti del National Peace Committee for Interfaith Harmony (NPCIH).

La notizia è stata rilanciata da BBC South Asia da un articolo del giornale pakistano Dawn.

A muovere la protesta ancora il caso del Corano bruciato nella base americana di Bagram, in Afghanistan, lo scorso 21 gennaio.

I manifestanti hanno stigmatizzato come condannabile anche il silenzio dei paesi musulmani, oltre al comportamento blasfemo dei soldati americani coinvolti nella vicenda, per i quali gli attivisti invocano la pena di morte.

L’NPCIH  chiede al governo del Pakistan di troncare i rapporti diplomatici con gli Stati Uniti.

Articoli correlati:

Afghanistan, monta la protesta per il Corano bruciato a Bagram. Le scuse del COMISAF generale Allen per scongiurare sentimento antioccidentale (21 febbraio 2012)

Fonte: BBC South Asia/Dawn

Foto: AP Photo/Kevin Frayer-Huffington Post

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza