Gen 18, 2012
68 Views
0 0

Afghanistan: italiani via a partire da fine 2012. Transition rischiosa, avverte ministro Di Paola

Written by

Il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola ha riferito oggi alle commissioni congiunte Esteri e Difesa di Camera e Senato che le prime riduzioni del contingente italiano impegnato in Afghanistan avverrano verso la fine del 2012.

Sta per intensificarsi ulteriormente, dunque, la fase della cosiddetta transition, ovvero il passaggio della responsabilità sul territorio alle forze di sicurezza afgane.

Una fase non priva di rischi per i 4.200 militari italiani impegnati nell’area, in quanto potrebbero verificarsi “colpi di coda” dei ribelli, come ha avvertito il ministro Di Paola nella sua informativa.

Storicamente l’area di responsabilità degli italiani è l’Afghanistan occidentale, dove ha sede il Regional Command West ISAF di Herat attualmente su base brigata Sassari, al comando del generale Luciano Portolano.

Dalla fine di marzo sarà la brigata Garibaldi ad assumere la responsabilità dell’area, al comando del generale Luigi Chiapperini.

Articoli correlati:

La transition in Paola Casoli il Blog

L’area di responsabilità italiana in Afghanistan in Paola Casoli il Blog

Fonti: Ansa, Blitz, T-mag

Foto: difesa.it

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza